domenica 4 ottobre 2015

Diffondere bufale per soldi è una coglionata abissale

E qua la prima cosa che direbbe uno sano di mente è "E grazie al cazzo!", visto che diffondere bufale spesso si traduce in reati nemmeno troppo lievi, è moralmente gretto, è da idioti e guadagnare soldi con bufale e notizie inventate è quanto di meno appagante possa esistere.
Ok, tutte considerazioni verissime. Ma ci si dimentica un dettaglio: secondo voi quanto ci guadagnavano?

Bufale per soldi: ne vale la pena?

Fermo restando che l'incitamento all'odio e contenuti illegali vanno contro il regolamento di qualsiasi pubblicità si possa trovare sulla faccia della terra, per cui è un mistero il modo in cui questi tristi mentecatti non vengano mai bannati dalla piattaforma che usano, bisogna considerare QUANTO questi guadagnano...

Insomma, vale veramente la pena di rovinare l'opinione pubblica, incitare all'odio, mettere alla gogna dei poveri disgraziati e buttare nel cesso la propria dignità?
Vediamo:

Innanzitutto va specificato come funziona la pubblicità online: c'è il pay per click e il pay per impression. Il pay per click (il cui principale esponente è Google Adsense) analizza i contenuti del sito e della singola pagina per visualizzare degli annunci pertinenti, in modo da migliorare l'interazione (se cerchi cavoli la maggior parte delle volte clicchi sui cavoli, difficilmente clicchi sui ceci). Il guadagno varia in base agli argomenti. Sono piuttosto sicuro che un sito che tratta "notizie" più variegate non abbia chissà quale guadagno, principalmente perché a rendere meglio sono i siti con temi ben definibili ma soprattutto "commerciali" (cioè che hanno dietro un buon giro di denaro).

Il pay per impression invece paga ogni mille visite (alcuni visite uniche, alcuni pagine viste anche se molto raramente) e l'unica cosa che cambia il guadagno è la categoria del sito web. Anche in questo caso la categoria "news" è una di quelle che paga meno.

I gestori dal cervello non recapitato fanno questi due conti: più visitie più click, oppure più impression, però sono un povero incapace qualsiasi senza arte né parte, non so scrivere, non ho carisma, non ho idee, non ho nessuna qualità e che faccio per fare migliaia e migliaia di visite al giorno? Invento notizie che attirano boccaloni a frotte! Cosa piace di più al popolino ritardato funzionalmente analfabeta italiano? Razzismo e complotti! Inventiamoci bufale su gombloddi e immigrati e facciamoci i sacchi!

Peccato che poi si scontrano con la realtà dei fatti: non sono argomenti che pagano bene.
Ora non so le tendenze di click sulle pubblicità dei minchioni razzisti (ogni pubblico è più o meno incline a cliccare sui banner, altro dettaglio) visto che fortunatamente per la mia dignità non mi metto a spargere merda razzista per aumentare le visite, per cui è difficile fare delle medie, ma sono piuttosto sicuro che non registrino troppi click, e a occhio direi che se superano i 30 centesimi CPM con adsense e i 15 centesimi CPM con qualche pubblicità ppi stiamo pure esagerando.

Insomma, se spargono bufale come minchioni guadagnano 45 cent ogni mille visite, e se registrano cinque mila visite al giorno di media guadagnano l'enorme cifra di 2,25 euro al giorno...
Questo perché lo sanno cani e porci che se non lavori in modo serio, con contenuti di qualità, organizzazione, conoscenze, qualità e serietà sul web non guadagni una sega!

Ora vorrei fare un sondaggio a chi ha aperto un sito e ci ha messo qualche banner all'interno:
Quanto guadagni?
Sono sicuro che la maggior parte delle persone non superano i 10 euro mensili, e chi registra cifre considerevoli è un professionista o appassionato con un sito fatto ad arte.

Mai notato che certi siti di news ti inondano letteralmente di pubblicità? Lo fanno perché una sola non porta un cazzo, due non bastano, 3 non sono sufficienti... e quindi vanno di 4 agenzie contemporaneamente, se non addirittura 5.

Insomma, che questi guadagnino poche decine di euro o perfino qualche centinaio di euro mensili io dico che bisogna essere veramente della feccia per vendere la dignità propria e altrui per una cifra simile.
Doppiamente idioti, insomma. Ma la cosa non dovrebbe stupire.
Ah, e nel caso a qualcuno facciano gola quei soldi: non ci paghi un buon avvocato... e non lo dico a cazzo visto che BUTAC e Bufale hanno denunciato un agglomerato di "furbetti" e un altro genio è stato preso dalla postale. E ricordo anche che c'è il rischio ban per il razzismo...

Queste stime vanno prese con le pinze...
Ho visto siti web che macinano migliaia e migliaia di visite, con pagine facebook di decine di migliaia (vicini al centone a volte) di iscritti molto attivi i cui guadagni sono di pochi euro mensili, oppure di nemmeno 100 euro nel caso migliore.
Altri riescono a fare fortuna con molto meno. Insomma, dire quanto si guadagna online è molto difficile e si possono solo fare congetture.

2 commenti:

  1. In una truffa, i colpevoli sono sempre due: il truffatore e il boccalone che ci casca con tutte le scarpe. Odio i truffatori, ma sembra che adesso, grazie al tecnoglionimento ((C) Zio Scriba) indotto dal web, abbiano gioco facile a trovare tanti boccaloni pronti a piantarsi l'amo nel palato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo laggente non cerca informazioni, cerca conferme ai suoi pregiudizia

      Elimina