venerdì 3 luglio 2015

Giustizia animalista fa il bis con i cani bolliti vivi

Stavolta li accosta alle aragoste, forse una delle poche cose vere che hanno detto in quella pagina.
Si, le aragoste vengono buttate in acqua quando sono ancora vive, ma questo non rafforza la voce secondo cui in Cina "bolliscono" (termine che usano loro eh) vivi i cani. Infatti le immagini che usano sono molto particolari:

Cani bolliti vivi in Cina e Corea


Considererei conclusa la questione, ma evidentemente il post che ho già scritto era un po' troppo puntato sulla pratica che non sulla fotografia che gli animalardi vanno usando.
Così sono andato a vedere la fonte delle fotografie, un sito russo dove non viene spiegato cosa stanno facendo (non lo sapeva nemmeno l'autore) ma non parlano di bollitura a vivo nemmeno per il cazzo.

Le vediamo? Così forse staranno zitti una volta tanto?

Nella prima foto (potrebbe urtare gli animi sensibili) si vede il muso di un cane, un po' arrossato, mentre sta dentro qualcosa che sembra una tinozza di legno molto sporca. E qua parte la prima domanda: come cazzo fanno a bollire vivi i cani in una tinozza DI LEGNO? Animalardi con la merda nel cranio, decisamente imbarazzanti.

Nella seconda foto si vede il tizio tirare una bastonata ad un cane che sta a terra, probabilmente lo sta finendo. Non c'è un ordine cronologico nella serie di foto, per cui potrebbe anche essere che nelle foto successive l'animale sia già morto, o la maggior parte.

La terza foto ritrae una baccinella di plastica piena di cani, sembrano tutti morti ma soprattutto non sembrano affatto bolliti...

Nella quarta foto si vedono molte cose: la tinozza di legno lercia con dentro 3 cani a faccia in giù nell'acqua, e lì vicino un pentolone con una roba viscosa e densa di colore nero che viene tenuto caldo o bollente, il tizio orientale ha in mano un cane e ne ha intinto la testa e le zampe. Sembra averlo preso dalla tinozza, ma visto come è lercia non escludo possa accadere il contrario. Non ho la minima idea di cosa cazzo stia facendo, e da delle foto buttate lì a musso si possono fare solo congetture, ma al momento non vedo nessun animale bollito vivo, questa cosa è certa.

Nella quinta e sesta foto si vedono due cani mentre stanno moribondi dentro la tinozza di legno lurida che cercano in qualche modo di uscirne. O così sembra. Sembrano ancora vivi, in qualche modo. Ma in ogni caso la foto è precedente a quella in cui li intingeva (quella precedente) in quanto il pentolone non è scaldato: il liquido non emette vapore come nella foto precedente.
Ancora non capisco che cosa stia facendo... se devo azzardare un'ipotesi sono due cani non completamente morti dopo la mazzata e messi in ammollo. Vista la tendenza dei cinesi al maltrattamento animale non mi stupirei se la tinozza servisse ad affogarli.

Nell'ultima foto c'è uno zoom del cane intinto nel liquido nero, non capisco cosa stia facendo.
(I link sembrano non funzionare, non c'è verso di farli andare, bisogna cliccare sul url e premere invio, metto il link originale in ogni caso)

In ogni caso questo è tutto, questa è la fonte della notizia che in Cina e Corea bollono vivi cani e gatti. Peccato che in questa foto non si vedano animali bolliti nemmeno per sbaglio.
Dove sono le ustioni? Se li avessero bolliti vivi quegli animali sarebbero ricoperti di orripilanti ustioni di terzo grado su tutto il corpo, e gli occhi cotti come ovetti sodi. Perché delle foto di animali non bolliti servono agli animalardi ad affermare che sono bolliti vivi? Didascalie a cazzo e ci credono pure.
E ho l'impressione che sia un posto illegale, forse in mano alla mafia cinese (e se è così il maltrattamento degli animali è l'ultima delle loro colpe), ma è solo una congettura dovuta al fatto che in altri allevamenti i cani li sgozzano subito, invece che ammazzarli a randellate.

Dove è il vapore? Si vede chiaramente che il liquido nero in cui intingono i cani emette vapore, quello è caldo, perché la tinozza, che secondo loro è dove bollono i cani vivi (ma ci stanno dentro morti, misteri della fede nel sacro cavolo d'argento) non emette vapore? Perché l'acqua non bolle? E soprattutto ripeto: come cazzo fanno a bollire dei cani in una tinozza che sta A TERRA (quindi nessuna fonte di calore), è di legno (o così sembra) e in cui l'acqua non sta bollendo?
Ma soprattutto: perché affermano che i cani vengono bolliti se non si vedono cani bolliti nelle foto?

Allego l'immagine di bella carne bollita:

I cani nelle foto hanno questo aspetto? No. I cani nelle foto hanno lo stesso aspetto in ogni foto, sia quando sono vivi sia quando sono morti nella baccinella di plastica.

Il maiale, usato nella precedente immagine dovrei averlo già spiegato, ma ribadisco perché i nostri amici vegetali con una bacca di goji al posto del cervellino sono tardi di comprendonio: è già morto, ha la gola tagliata, sta in una vasca di acqua calda per toglierli i peli, calda non bollente. Non è vivo, e sfido chiunque a rimanere vivi per più di 10 secondi con la gola tagliata... vabbe', speriamo che un giorno riescano a capire queste cose basilari...

In ogni caso voglio dire due cose al di là di questa bufala del cazzo:
Perché inventarsi la coglionata che mettono a bollire vivi gli animali? Perché inventarsela che lo fanno anche da noi? Perché si usano foto di animali che non hanno ustioni e non sono bolliti per dire che lo sono?
Con tutte le coglionate che fanno in Cina sotto il punto di vista del maltrattamento animale (e queste foto ritraggono parecchio maltrattamento), perché inventarsene? Lo sanno tutti che in Cina gli animali vengono seviziati, forse vi inventate torture immani perché altrimenti nessuno vi cagherebbe? Forse siete malati di mente e cercate conferme in coglionate a cui solo voi credete?
Non lo so, so solo che chi mente non può mai avere ragione.

E non rompetemi i coglioni con il "giornalista" del Daily Mail che afferma queste cose: ho guardato le sue foto: cane sgozzato, morto (his legs still kicking è un riflesso spinale, aveva la lingua penzoloni) e messo nell'acqua calda qualche istante per poi togliergli i peli, e lui urla al "bollischene i cane vive!11!!". Brutta cosa l'ignoranza eh, ci vogliono quasi due ore per bollire la carne e questi pensano che in pochi secondi bolliscano un animale, intero. Ma se scambiano un animale morto con uno vivo beh, che aspettarsi di più?

Sul serio, ribadisco: con il trattamento che riservano ai cani (e animali in genere) devi proprio fare la figura di merda di concentrarti su qualcosa che non è vero? Devi concentrarti sul far credere che noi facciamo la stessa cosa non vera?
Animalardi: potrebbero finalmente condurre battaglie condivisibili e giuste ma finiscono col mandare tutto a merda parlando dell'unica cosa che non fanno agli animali. Idioti.

Aggiornamento: mi sono fatto spiegare da un addetto ai lavori cosa è successo.
Probabilmente si tratta di cani uccisi tramite il metodo della randellata in testa, metodo che non sempre uccide sul colpo. Questi cani sono stati mazzati in testa, messi in acqua calda, depilati (incoscienti, altrimenti col cazzo) e poi messi in una tinozza d'acqua. Pare che alcuni esemplari sopravvivano alla mazzata iniziale, per cui vengono mazzati nuovamente (come mostrato nell'immagine). Il liquido nero dovrebbe servire a disinfettare le parti più sporche dell'animale, come le zampe e la bocca e dai segni sembra che quando vengono immersi in quel liquido siano finalmente morti (altrimenti si ustionerebbero, quella pece è sul serio bollente, ma quelli sembrano più segni di "frittura").
Ringrazio Mario per la gentile consulenza.

Insomma, i cani non sono bolliti vivi ma sono comunque trattati in maniera piuttosto disumana, anche se storditi per la maggior parte del tempo. Invece che fare una campagna informativa sui metodi inumani usati da questi personaggi i nostri amici animalardi sputtanano tutto urlando alla bollitura da vivi. Saranno coglioni? Processereste i nazisti per evasione fiscale? Hanno sterminato milioni di persone ma non hanno evaso le tasse, se li processi per evasione col cazzo che li incrimini.
Questo semplice principio agli animalardi non entra nella capoccia, e insistono a sputtanare cause che se portate avanti con intelligenza sono buone e giuste. L'ho detto e lo ribadisco.

3 commenti:

  1. Gli unici bolliti vivi che conosco sono gli animalardi - e a quanto pare sopravvivono al trattamento...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse si salvano perché sono vegetali...
      Ho visto semi germogliare dopo trattamenti e cotture.

      Elimina
    2. Mah, magari sono come certi batteri resistenti al calore: sembrano più delle malattie che delle piante.

      Elimina