venerdì 19 giugno 2015

L'idiozia intrinseca nel boicottaggio vegano contro l'olio di palma

Lo so lo so, i nostri spendaccioni preferiti si comportano sempre in modo idiota, ma sottolineare la cosa non è mai male, visto anche il recente boicottaggio ridicolo contro la Nutella da parte della Francia. Tutti contro l'olio di palma, ma è realmente come dicono?

I vegani scoprono che coltivare toglie territori alla natura e agli animali


Noi lo sapevamo, e lo abbiamo fatto notare ai vegardi idioti decine di volte ottenendo precisamente un tubo di niente, ma loro a quanto pare si sono svegliati ora, all'improvviso, e hanno capito che le coltivazioni portano via terreno alla natura e agli animali.

Strana cosa visto che loro dipingono di verde i loro negozietti vegani, le buste in PLASTICA per la loro merda a base di soia (che all'interno ha una nutrita varietà di prodotti industriali decisamente poco salubri, ma hey, vegan è green, centoundici), mettono la fogliolina nei loro simboli, parlano di green, di natura come se coltivare appunto non togliesse habitat ad animali e vegetazione e che nella coltivazione non morissero tanti animali.

Ah no, visto che noi lo mangiamo non fa nulla, per cui boicottiamo l'olio di palma!
E' lontano, possiamo far finta di non consumarlo (anche se i prodotti vegani ne sono impestati a livelli assurdi, molto più degli altri spesso e volentieri) perché disboscano e ammazzano li annimagli!11! undici.

Come se gli altri oli non necessitassero coltivazione

Ovviamente boicottano la Nutella, come se i prodotti per vegastardi venduti a 40 euro al kg non contenessero olio di palma
La cosa che rende ancora più stupido il boicottaggio dell'olio di palma per ragioni "green" è il fatto che se non si usa quello per forza si useranno altri prodotti. E' naturale, se c'è un ammanco questo va sostituito.
Ora l'olio di palma viene impiegato massicciamente perché a temperatura ambiente è solido, costa poco coltivarlo e trasportarlo, quindi ha degli immensi vantaggi economici.
Ora mi devono spiegare cosa succederebbe se si smettesse di usare l'olio di palma in favore di un altro tipo di olio...

Io credo che se l'olio di palma costa poco è dovuto al fatto che ha un'alta produttività e/o minori costi di gestione. Salta fuori che le palme producono cinque volte (il 500% insomma) di più rispetto ad una piantagione di arachidi, sette volte (700%) rispetto una di girasoli...
Insomma, se già ora la coltivazione di palme per ricavare l'olio crea disastri immaginiamoci quanto ne creerebbe una coltivazione sette volte più grande...

Non ci sono scuse, potrebbero anche dire che diverse coltivazioni si possano sparpagliare in altre zone del mondo, ma sempre gas serra si producono, anche se non intensivamente nello stesso punto, per cui boicottare l'olio di palma da questo punto di vista è una coglionata.

Del resto i veganimalardi sono famosi per sparare cazzate: se si rinunciasse alla carne, come auspicano loro, si aumenterebbero le emissioni di gas serra del 7% (alla faccia del green) e se aumentasse la moda del biologico i terreni da coltivare aumenterebbero almeno di un terzo.

Fa male alla salute!

Come per tante cose l'importante è non esagerare e abusare di questo olio.
Del resto il contenuto di grassi idrogenati è piuttosto altino, ma non più del burro (prodotto non boicottato, almeno non dai vegardi).
Il motivo per cui si usa tanto l'olio di palma è perché è un ottimo sostituto del burro, sia in termini economici sia in termini di grassi saturi. Insomma è il meno peggio, anche se non di molto.

Mi devono spiegare quindi perché boicottare un prodotto usato come "meno peggio"...
E nemmeno la margarina è una soluzione, visto che è fatta partendo dall'olio di palma ed è perfino più "povera"...
Ci stiamo bevendo il cervello? Oh, ma che domande faccio...

La soluzione al problema: coltivazioni sostenibili

Come succede con la soia e la foresta amazzonica anche il boicottaggio e la propaganda contro l'olio di palma è impregnata di loschi interessi.
I vegamerda non fanno che accusare il consumo di carne, che consumerebbe "l'80% della soia mondiale" e quindi è causa della deforestazione (dicono loro) quando in realtà è il MODO in cui si coltiva a costringere a deforestare (che fra l'altro deforesterebbero per altri motivi, mica solo per le coltivazioni).

Salta fuori che la stessa cosa la si potrebbe fare anche con l'olio di palma...

Insomma, boicottare la carne o l'olio di palma perché dei cretini la coltivano a cazzo di cane è fin troppo stupido e rivela una visione bambinesca del mondo.
Non è che adesso chiudiamo tutti gli ospedali e diciamo no alla chirurgia perché ci sono stati dei casi di malasanità. Chi la pensa così ha gravi problemi encefalici e di personalità!

Boicottiamo i prodotti che ci stanno sul culo però!
Boicottano tutti la Nutella, come se nei prodotti per vegani (dicevo prima) non contenessero olio di palma... e invece ne contengono eccome, e a volte in quantità industriali.

Siamo di fronte al ripetersi del bias usato con la carne: un kg di carne di manzo prende 15 mila litri di acqua (che secondo loro si volatilizza) boicottiamo! Go veg! Ma beviamo caffè e mangiamo cioccolato che ognuno di loro utilizza molta più acqua della carne di manzo, e facciamo il seitan usando 4500 litri di acqua al kg per boicottare il pollo che ne usa 3800. Perché così ci sentiamo bene con la nostra personalità distorta, uno.

E così se non è vegano si boicotta perché ha olio di palma, ma va bene se è vegano perché veg è bello. E' possibile fidarsi di gente simile?

Per non parlare dell'esimia stronzata rappresentata dagli italiani che spalano merda su una eccellenza italiana... solo in questo paese di fancazzisti, mantenuti, idioti, ignoranti pezzi di merda si assiste al continuo sputtanamento del proprio paese, lavoro, eccellenze (Samanta Cristoforetti un'eroe? Un cazzo, le massaieh sono mellieh!!11 undici e centoundici).

Ma andate a lavorare invece di prendere soldi per sparare cazzate, così magari lo capireste come funzionano le cose, idioti rampanti.

Non dimentichiamo i biodiesel

L'olio di palma è usato anche nella produzione di biodiesel, carburanti di origine vegetale.
Questi carburanti sono spacciati come alternativa ecologica ai carburanti prodotti dal petrolio (bio, non a caso) ma hanno un impatto ambientale di produzione vastissimo.

Quelli stanno a guardare le emissioni di gas serra punto e basta (e il biodiesel da olio di palma non ha nemmeno quel requisito) senza guardare il fatto che molti terreni agricoli e produzione vengono dirottati alla produzione di questi carburanti. E nessuno boicotta nonostente siano prodotti in paesi poveri dove alla popolazione non rimane veramente un cazzo di nulla.

E all'invito di andare a lavorare ne aggiungo uno molto meno elegante



(scusate per la bestemmia finale, ma il resto del video è funzionale)


12 commenti:

  1. https://www.facebook.com/sonia.ceccherelli/posts/10204392420636539?comment_id=10204396317613961&reply_comment_id=10204396319774015&offset=0&total_comments=4&notif_t=feed_comment Gli appelli al boicottaggio sono tra le cose che mi mandano più in bestia in assoluto, calcolando il numero delle persone che ne vengono colpite, a cominciare dai gradini più bassi, operai e contadini, ma chi usa questa "strategia" se ne sbatte delle persone, pensa solo ad aumentare la propria popolarità, a discapito di chi, gl'importa una cippa. Le ritrattazioni e le smentite poi, mi fanno incazzare ancora di più, vista l'utilità che possiedono: al popolo della rete resta nel cervello solo la notizia sensazionale, di tutte le smentite del mondo ne fanno un fascio da complottisti Bigfarma; vedi la storia dei vaccini, frega sega se ormai è risaputo che è partito tutto da una menzogna del signor Wakefield, agli antivaccinisti glielo puoi urlare con quanto fiato hai in gola, ormai nel cervello hanno avuto l'imprinting e non glielo levi nemmeno col flessibile. Ci vorrebbero leggi apposite per punire i falsi allarmismi ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Loro hanno risolto anche il problema dei posti di lavoro persi, ovviamente a livello teorico e di propaganda, mica nella realtà:
      Sono tutti sfruttati come schiavi e se gli togli il lavoro vivranno felici e contenti.
      Pensano che in tutto il mondo sia come per loro: tanto pagano mammà e papà e loro giocano a fare il baratto e l'orticello in balcone illudendosi basti a non fare un cazzo di lavoro.

      Nella realtà le cose sono ben diverse, come hanno dimostrato i bambini che cucivano i palloni (o le scarpe?) della Nike: hanno fatto un casino della madonna, gli hanno tolto il lavoro e indovina? Morti di fame.
      Potevano fare casino per migliorare il salario e diminuire le ore di lavoro così che potessero anche studiare? No.

      Il benessere ha rincoglionito la gente

      Elimina
  2. "hanno capito che le coltivazioni portano via terreno alla natura e agli animali."
    Sei ottimista: secondo me hanno capito (see vabbe') che le coltivazioni usate dalla kasta delle multinazionali kattive fanno morire i pucciosi, mentre gli stessi sono fieri di schiattare per le coltivazioni bio-vegan-ecosostienimista'minchia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che quegli imbecilli sono convinti che biologico sia più sostenibile del tradizionale?
      Ma convinti forte eh, roba che le coltivazioni rendono un terzo del normale e si deve coltivare 3 volte di più, ma per loro è ecologico perché usano rame e zolfo invece di pesticidi e fertilizzanti sintetizzati.

      Elimina
  3. Da osservare che negli USA la FDA ha stabilito che entro tre anni dovrà cessare l'uso dei grassi idrogenati artificiali (praticamente della margarina) perché dannosi per la salute. Quindi è probabile un aumento dell'uso dell'olio di palma, senz'altro meno dannoso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grideranno sicuramente al complotto

      Elimina
    2. era ora che vietassero la margarina!!!!!!!!!!!

      Elimina
  4. No, ma parliamone, se usiamo un olio che rende 7 volte di meno, sicuramente si inquina 7 volte di più, voglio vedere dove intendono coltivare queste cose i vegardi, forse in casa loro? bah....io su una pagina fb ho fatto queste domande a un tizio che sosteneva di aver visto certe cose con i suoi occhi...gli ho chiesto di proporre lui una soluzione, sai qual è stata la sua risposta? Lo puoi immaginare,,,,,insulti a non finire e infine blocco :D io ancora devo sentire da uno di loro qual è la soluzione al problema olio di palma/oli vegetali (in genere).

    RispondiElimina
  5. "boicottaggio vegano contro l'olio di palma"


    Ma siamo sicuri che il boicottaggio dell'olio di palma abbia origini vegane?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so le origini, ma che i vegani (anzi vegardi) lo stiano boicottando è un dato di fatto

      Elimina
  6. Un articolo molto molto....professionale direi. Basta scrivere qualche parolaccia per spostare l'attenzione da un articolo infarcito di cavolate. Il modo "violento" con cui scrivi rivela una mancanza di contenuti evidente. Bravo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E invece a me pare che tu stai spostando l'attenzione dagli argomenti da me citati alle semplici parolacce.
      Alla faccia della mancanza di contenuti

      Elimina