giovedì 14 maggio 2015

Vegana fruttariana vuole sterilizzare gli uomini per evitare che procreino senza "licenza"

Ricordate la psicopatica che diceva di vivere mangiando 30 banane al giorno? Ecco, pensavate forse che si sarebbe limitata a raccontare solo quella stronzata? Ovviamente no, e infatti ecco che l'eroina del vegardismo nazifemminista (ci manca solo che sia "grillina", qualunque partito simile esista in Australia, e ha fatto Tombola) ne spara una talmente grossa da far impallidire i complottardi che trovano strano che ad Agosto ci sia caldo:

Uomini sterilizzati perché per procreare devono avere la licenza

Capire qualcosa dei suoi sproloqui è piuttosto arduo, visto l'accento australiano con cui non sono molto ferrato (fosse stata americana o britannica non avrei avuto problemi), ma da quello che capisco lei inizia il discorso affermando che molta gente le dice che si dovrebbe vivere in modo armonioso e sereno, con unicorni e arcobaleni (???), a quanto pare un mondo idilliaco.
Ma lei sostiene che no, la rivoluzione si fa col fuoco e si è sempre fatta col fuoco... cominciamo bene eh!

Poi ripropone la puttanata che la foresta pluviale amazzonica viene abbattuta per soia che, ovviamente, non va ai vegani ma agli animali che mangiamo. Come noi già sappiamo non è vero nulla, e i vegardi stessi un giorno affermano che lo fanno prima per il mangime e poi per dei pascoli (come se io c'entrassi qualche cazzo di cosa con i pascoli di un altro continente, fra l'altro).
Poi parla della sovrapopolazione, del calo del numero delle api, di 150 milioni di orfani nel mondo (che cazzo c'entrano gli orfani? Te lo stai chiedendo eh) che vanno adottati.

Quindi se ci sono bambini da adottare non bisogna fare altri figli!

"Prenditi un momento per pensarci". Insomma, credo stia dipingendo uno scenario apocalittico attribuendolo alla karn€, per poi affermare che servono azioni drastiche per "risolvere il problema".
Che problema non è, è solo un pastone di circostanze slegate fra loro messe insieme con un filo di lana di caprone vegano talebano bastardo che pensa che tutti i problemi del mondo siano legati alla Karn€ e all'uomo, nel senso sia di umano che di maschio.

"C'è bisogno di un test, la gente per procreare deve superare un test e gli uomini vanno vasectomizzati"

Ha pure la scusa: per gli uomini è meno invasivo. Quindi non è nazifemminista!
E come no! Chi è che non va a farsi vasectomizzare per divertimento?
Come dice anche Wikipedia la vasectomia non è esattamente qualcosa di totalmente reversibile.
Insomma ha dei grossi rischi, si tratta di un intervento di microchirurgia ma comunque un intervento con anestesia con annessi rischi.
Insomma, meno invasivo 'sta ceppa di minchia!

La fame nel mondo è dovuta alla povertà

Basta sparare cazzate sulla fame nel mondo: si produce cibo per 11 miliardi di persone, ma fra sprechi (la roba che si compra e si butta via, se ne butta il 33%, pensate un po') e differenze di ricchezza (ricordate la carestia che ci fu dopo gli incendi in Russia? Perché il grano era salito di prezzo e molti non si sono più potuti permettere il cibo? Ecco, esempio lampante).
Poi magari molti problemi li risolverebbero gli OGM, ma guai!

I vegamerda aborrono gli OGM e vogliono andare di biologico.
Facciamo due calcoli: se tutti diventassimo vegani e riconvertissimo i terreni usati negli allevamenti a coltivazioni, ci vorrebbe il 7% in più di terre coltivate. Se si consumasse molto più biologico questa percentuale salirebbe al 33% come minimo.
Ora mi devono spiegare, questi vegamerda e fruttariardi del cazzo, come è possibile affermare che diventando vegani si blocchi il disboscamento e la deforestazione se saranno necessari MOLTI PIU' ETTARI DI TERRENO.
Se non basta ora perché dovrebbe bastare da vegani con una necessità maggiore?

Ma saranno coglioni?
Ma fare 2+2 gli riesce difficile?

In ogni caso il video è questo, e già avviso che non è l'unica cazzata che 'sta tizia scheletrica racconta, ma ormai ho finito il topic.


4 commenti:

  1. Qui ci sta il coretto: "Scema, scema, scema!"

    RispondiElimina
  2. Che poi si lamentano un sacco (tutte le donne,dalla prima all'ultima!) del ciclo, che non metto in dubbio sia doloroso, ma se l'operazione la facessero loro avrebbero risolto due problemi in unica botta. Battute a parte per la sovrappopolazione le soluzioni sono più drastiche e meno invasive e secondo me troppo complesse e brutali da applicare!

    RispondiElimina
  3. Mi viene il dubbio: non è che la tizia sta proponendo di applicare alla situazione umana ciò che viene solitamente fatto con gli animali nell'ottica di ridurre randagismo/eutanasia nei canili troppo pieni (dunque sterilizzazione, promozione dell'adozione anziché acquisto dagli allevatori, etc.)? Che magari, nella sua mente animalarda, è qualcosa di estremamente ingiusto e brutale nei confronti dell'animale, non più libero di vivere secondo i propri istinti perché noi umani brutti e cattivi abbiamo deciso così?

    RispondiElimina
  4. Mangiare cadaveri vi obnubila il pensiero. E' naturale. Il veganismo per noi non è solo uno stile di vita ma una fede e le fedi vanno condivise e assimilate. O voi assimilate la nostra fede e il nostro stile di vita oppure useremo mezzi legali. Sensibilizzeremo il parlamento, faremo nuove leggi, fino a quando sarà assolutamente legale mangiare solo frutta e verdure e assolutamente reato mangiare come fate voi mangiacadaveri.
    con la differenza che essere vegani (ma il termine esatto è vegetaliani) sarà normale; mangiare di tutto comporterà la galera.

    Non abbiate dubbi, quel giorno è vicino.

    RispondiElimina