giovedì 21 maggio 2015

Distrutto l'ambulatorio sociale ENPA di Torino: somiglianze con i casi Green Hill e Università di Milano

L'associazione ENPA, una delle tante associazioni animaliste italiane, denuncia l'accaduto nella sua pagina: una trentina di persone ha vandalizzato e fatto irruzione nel loro ambulatorio di Torino creando danni per 100 mila euro. L'associazione lamenta l'immobilità delle istituzioni.

Distrutto l'ambulatorio ENPA di Torino
Questa notizia mi crea sentimenti contrastanti: da un lato mi dispiace sapere che ci sono dei delinquenti liberi di agire indisturbati, addirittura sotto l'occhio dei carabinieri a quanto pare, mentre dall'altro non posso che notare tante somiglianze fra questo accaduto e la distruzione dell'allevamento Green Hill e lo stabulario di Milano...

Vediamo perché me li ricordano tanto:
"Una trentina di persone, fra cui alcuni minori, ha assaltato la sede e l'ambulatorio sociale ENPA di via Germagnano 8, distruggendolI completamente e lasciando terrorizzati ed imprigionati nelle gabbie rovesciate alcuni animali ospitati nell'ambulatorio"

Come a Green Hill, un commando di invasati è entrato e ha fatto danni, in questo caso però sono stati rubati cani per decine di migliaia di euro oltre ai danni creati, un cane (liberato dagli invasori) è morto perché ha bevuto da un secchio delle pulizie e c'è stato tanto altro casino.
Ma il passaggio delle gabbie rovesciate, con dentro gli animali terrorizzati, ricorda tantissimo l'invasione e vandalizzazione (che ricordo è costata almeno 500 mila euro di danni) dello stabulario del dipartimento di farmacologia della statale di Milano:

"Terminata la loro 'opera' sono rientrati nel campo, sotto gli occhi dei Carabinieri. Si stimano danni ad impianti, apparecchiature elettroniche e medicali, mobilio, medicinali per circa 100.000 euro"
Come nei casi Green Hill e università di Milano: le utorità hanno fatto poco e nulla. E' brutto vedere dei delinquenti fare i loro porci comodi senza che nessuno faccia un cazzo.

"Una devastazione annunciata da decine di intrusioni denunciate negli ultimi mesi ed oggetto di diverse interpellanze comunali che hanno solo evidenziato l'incapacità di Comune e Prefettura nel garantire un minimo di ordine pubblico e pubblica sicurezza in queste zone di Torino, dove la presenza di onesti cittadini arreca evidentemente fastidio alle attività illecite ."
Anche nel caso Green Hill ci sono state tante avvisaglie ma nessuno ha fatto un cazzo...

"Un danno enorme per ENPA, ma anche per la civiltà di una città ormai avamposto di invasioni barbariche."
Sono curioso di sapere se anche loro hanno definito "civili" le invasioni barbariche di Green Hill e dello stabulario di Milano...

"Questo vero e proprio attentato alla tutela degli animali, che è indicatore di civiltà per la società civile, è il simbolo di una città che, mentre ridimensiona e centellina servizi previsti e garantiti dalla Legge, abdica ai ROM con milioni di euro spesi in permissivi mediatori culturali, disprezzata assistenza sanitaria nei campi, inefficaci cooperative di sostegno, inutile personale di vigilanza, continue ristrutturazioni di ciò che essi distruggono, con quotidiani interventi di vigili del fuoco. Le forze dell'ordine intervengono solo per verbalizzare i danni, osservando ignave la quotidiana proliferazione di nuovi insediamenti abusivi e ritornando il più presto possibile al sicuro dei propri comandi. Ad essere lasciata in balìa della impunita arroganza di questi nomadi, ormai solo di nome perchè difficilmente si staccano dai servizi gratuiti garantiti senza nessuna contropartita sociale, è l'iniziativa privata e solidaristica."
Milioni di euro? Non sono informato sulla faccenda, ma questo passaggio mi pare fomentatore di odio, molto leghista. Tanto che nei commenti laggente ci si è divertita parecchio, fortuna che si sono dissociati dai commenti violenti quelli dell'associazione.

Interessanti punti di vista
Io, essendo persona per lo più razionale, non posso che condannare i fatti. Non festeggio porcate simili solo perché ad esserne stata vittima è stata l'ENPA. Io condanno a priori, ma è interessante vedere i punti di vista degli animalardi di fronte alla notizia data dall'associazione:

Animalista1: "Devestato tutto sotto gli occhi dei carabinieri????? Ma stiamo scherzando??? noi cittadini normali se facciamo un piccolo errore veniamo vessati, questi spaccano distruggono tutto sotto l'occhio vigile dei carabinieri!!!! Non ho parole!!!!!"

Animalista2: "Sono psicologicamente a pezzi, la rabbia e l'impotenza mi devastano, sembra che in questo mondo tutto stia andando alla deriva, siamo in balia delle irregolarità e della violenza sotto gli occhi delle istituzioni e delle autorità che assistonio a tutti questi atti di violenza e crudeltà senza fare nulla...........mi vergogno profondamente di appartenere a questa razza cosidetta "umana"..."

Il resto dei commenti non li riporto, anche perché la maggior parte fanno la sagra del leghista e non è questo il punto che voglio toccare in questo contesto. Quello che voglio sottolineare è il modo in cui gli animalisti hanno applaudito l'invasione di Green Hill e dello stabulario di Milano come atti eroici e di "disobbedienza civile" mentre quest'altro, molto simile nelle dinamiche, è stato ovviamente bollato come delinquenza pura.

Domandina agli animalardi: perché voi si e i ROM no?
Perché voi potete e siete eroi mentre i ROM vanno "sotterrati vivi"?

Che dire, mi dispiace per il vandalismo (io condannerò sempre e comunque la violenza gratuita e la delinquenza, a prescindere da chi sia la vittima), ma vedo con disprezzo che gli animalardi non si sono accorti dell'immensa contraddizione in cui stanno recitando, cioè che loro parteggiano per personaggi identici a quei maiali che hanno fatto danni contro di loro.
Ma è questa la differenza fra una persona razionale ed una rincoglionita...
Post dell'ENPA

23 commenti:

  1. Se non erro lei è una di quelle persone che fa la guerra a vegani e vegetariani, animalisti e terroristi ambientali. Non so se compatirla o meno.
    Normalmente io giudico voi mangiacadaveri ma non posso esimermi dal farvi una lezioncina sui precetti della nostra dieta.
    Intanto partiamo dal fatto che voi che mangiate carne morta, avete il vezzo di aggredire con fare belluino i vegani. Io sinceramente rimango basito dal vostro livore e anche dalla vostra ignoranza.
    Ma un giorno sarete spazzati via dalla cultura che cambia e sarete obbligati a mangiare ciò che noi mangiamo con amore e con coraggio.
    Quel giorno non sarà lontano.
    cominciamo con una lezioncina. Voi carnimortiani mangiate materia organica vivente e questo è un delitto contro natura: sgozzate mucche per cibarvi del latte, torturate galline per le uova, mangiate biscotti e ignorate che la natura ci ha posto di fronte alla possibilità di scelta di non mangiare materia organica.
    Una scelta che voi non volete prendere ma che lo dovrete fare in futuro.

    Tanto per cominciare, come tu saprai gli animali sono esseri viventi e pensanti e non possono stare reclusi in laboratori quindi vanno liberati.
    Poi sfatiamo il mito che anche le piante sono esseri viventi. non lo sono. Dal mio punto di vista solo ciò che deambula ha occhi, naso e bocca può essere definito essere vivente.
    Le piante non parlano, non si muovono ergo sono minerali commestibili quindi non viventi.
    Per cui ci si può cibare di ciò senza incorrere in delitti contro la natura.
    Ovviamente può capitare che qualcuno si frapponga tra le nostre idee e la nostra morale. Quel qualcuno va abbattuto moralmente, va scoraggiato e va costretto a condividere ciò in cui crediamo.
    Bearsi se un carnivoriano o un macellaio muore è diritto sacrosanto di ogni vero vegano.
    Prendere a pugni chi mangia una bistecca è, invece, diritto morale.

    spero di essere stato chiaro.

    buona giornata

    in attesa che la politica cambi e che in Italia, per legge, tutti mangino vegano oppure scelgano di finire in galera a vita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Figliolo, ma farsi una TAC pare brutto?

      Elimina
    2. Sarà un megatroll...
      Comunque penso che non siano mai state sgozzate mucche per il latte...ma la chicca è:
      "Poi sfatiamo il mito che anche le piante sono esseri viventi. non lo sono. Dal mio punto di vista solo ciò che deambula ha occhi, naso e bocca può essere definito essere vivente.
      Le piante non parlano, non si muovono ergo sono minerali commestibili quindi non viventi."
      Fantastica! Quindi le piante carnivore si muovono e sono esseri viventi. I cirripedi non si muovono ergo non sono viventi. Non fa una piega.

      Elimina
    3. Prima di tutto hai mescolato Lei, Tu, Voi; secondo la Crusca il modo corretto di costruire un plurale composto è "carnemortiani" e non "carnimortiani". Hai perso un paio di maiuscole dopo i punti e non sei stato chiaro.

      Citando Yahoo Answers, sommo tomo di saggezza:
      Una pianta nasce, cresce, si nutre, si riproduce e muore.
      La pianta è un vivente anche se non si muove? Si, difatti le piante fanno parte di un altra categoria: il regno dei vegetali, che NON comprende i funghi, perché le piante per nutrirsi utilizzano la fotosintesi clorofilliana mentre i funghi no!
      Forse, e ho dei dubbi sulla definizione di coscienza, possiamo dire che le piante non sono -coscienti- nel senso animale della parola, ma di certo non viventi; la coscienza non è affatto legata al deambulare, fra l'altro, o alla presenza di organi di senso.

      Fra l'altro, le piante hanno organi di senso, seppur non i NOSTRI. Si muovono, seppur lentamente. Possono sentire gli odori, percepiscono la luce, alcune hanno un raffinato senso del tatto.
      Ti faccio vedere, caro SkyBlue.
      https://www.youtube.com/watch?v=BLTcVNyOhUc
      Questa è particolarmente veloce nel muoversi, fra l'altro; altre lo sono meno.
      Osserva un girasole, che come dice il nome segue il sole. Tutte o quasi le piante lo fanno, ma nei girasoli l'effetto è molto pronunciato.
      https://www.youtube.com/watch?v=w-adcjH-xyk

      Prova a dire ad un malato di SLA inabilitato a muoversi, o ad un amputato, o a chi per colpa di un incendio ha perso il senso del tatto e della vista. Dillo a un sordocieco dalla nascita.
      Digli che non è un essere vivente. Digli che è una pianta, secondo la tua definizione.
      Digli che è un minerale commestibile... tanto che ci sei, mangiatelo; dopotutto non è un essere vivente, ma nemmeno carne morta.
      Con affetto, sperando che il mio umorismo ti faccia pensare,
      Valerio

      Elimina
    4. Concittadino, sulla base della legge dello stato Italiano: Legge 25 giugno 1993, n. 205 (Legge Mancino), ti accuso, in questa sede, di Crimine d'Odio perpetrato tramite la forma del Discorso d'Odio. Hai tempo 24 (ventiquattro) ore per ritrattare i termini del tuo discorso entro i limiti imposti dalla legge. Il mancato adempimento dell'obbligo civile risulterà in una denunca formale alle autorità competenti.
      Confido nel tuo buonsenso e ti auguro buona Giornata.

      Elimina
    5. Sono abituato al dilegio. E' un comportamento naturale in voi che vivete nell'ignoranza. Sommamente credo che un giorno dovrete abbracciare la rivoluzione. Vi sono state molte rivoluzioni in passato e quella che proponiamo è radicale e comporta un cambiamento di vita per ogni essere umano affinché il pianeta possa prosperare e sopravvivere al cancro tecnocratico e tecnologico.
      La nostra rivoluzione si chiama vegetalismo.
      I mezzi che usiamo sono, per ora, incruenti e comportano solo dei sacrifici personali per il bene del pianeta.
      quando le riserve naturali saranno a forte rischio queste nostre scelte e questa nostra rivoluzione verrà imposta a tutti per il bene di tutti.
      Quando questo accadrà e quando l'opinione pubblica sarà pronta allora scatterà la rivoluzione e vi potrà essere spazio solo per due scelte: convertirsi o opporsi a noi. Nel secondo caso bisognerà assumersi le proprie responsabilità.
      Personalmente, quando i tempi saranno maturi, io prospetto un governo vegano di tipo autaritario con leggi severe e ripristino dei diritti per ogni vegano che si rispetti.
      Per gli onnivori si prospetteranno o una tassa o il carcere. In alternativa, ma sono idee mie personali, la pena di morte come deterrente non sarebbe malaccio.
      Ripeto: i tempi non sono ancora maturi ma ci stiamo arrivando. Quando ogni vegano si sentirà leggittimato a difendere le proprie posizioni e a dilegiare i mangiatori di cadaveri allora accadrà un po' come nel telefilm walking dead quando gli zombie vengono liquidati in malo modo.
      Il tutto - si intende - nel rispetto delle regole democratiche. Gli attacchi non saranno tali ma solo difese, a parole, dei propri ideali.
      Poi, e non mi dilingherò oltre, quando i tempi saranno maturi per legge gli onnivori finiranno in galera o dovranno pagare una tassa se non vorranno convertirsi.

      Elimina
    6. Per un attimo ci avevo creduto...buontempone!

      Elimina
    7. Ma ci stai prendendendo in giro vero?

      Elimina
    8. Io non ho capito se ci stai prendendo per i fondelli oppure no...

      Elimina
    9. Mio caro,se qui c'è da cpmpatire qualcuno quello sei tu.Leggendo quello che hai scritto tu sei molto ma molto pericoloso socialmente.Tu sei un veganastro pazzo ed estremista.Chi non la pensa come te deve essere abbattuto moralmente?Vieni,vieni,ma dai vieni da me e prova ad abbattermi moralmente.Bearsi se muore un onnivoro o un macellaio,ma tu sei peggio del peggiore terrorista dell'Isisi.No ti rendi conto che il cervello che hai,anzi che avevi,è solo grazie hai nostri (purtoppo) antenati che chissà perchè mangiavano carne.Adesso da quello che leggo,il tuo cevello ha perso molte delle sue capacità grazie alla dieta irrazionale ed estremista che segui.Tu dici che sono animali solo quelli che hanno bocca,occhi,ecc....Allora mio caro intelligentone,non hai mai pensato (parola molto difficile per voi vegani) a quanti insetti uccidi e uccidete voi veganastri usando l'auto?O forse andate sempre a piedi per non ucciderli.
      Poi dire che un vegano è contento quando muore un carnivoro o un macellaio dimostra proprio che avete raggiunto un livello mentale molto ma molto basso,a livello degli animali.

      Elimina
    10. > in attesa che la politica cambi e che in Italia, per legge, tutti mangino vegano oppure scelgano di finire in galera a vita.

      naaaaaa
      succederà prima un'altra cosa: a voi nazi pazzi dell'animale sarà vietata ogni forma di cura derivante dalla sperimentazione animale
      cioè ogni cura
      tanto la dieta vegan salva dalle malattie, no?
      così quando i vostri figli vi moriranno in braccio, non potrete incolpare altri che voi stessi
      e soprattutto la vostra line evolutiva malata sarà eradicata naturalmente da questo mondo
      come la natura ha sempre fatto

      Elimina
    11. Certo, come no.
      Le piante sono minerali che nascono, crescono, si riproducono e muoiono.

      È evidente che "mangiare vegano" danneggia gravemente le facoltà mentali.

      Elimina
    12. Partiamo dal fatto che siete voi i primi ad aggredire quelli che non mangiano come voi e non il contrario al massimo noi onnivori non capiamo il perchè ridurre così tanto il cibo che mangiate e inoltre caro non viviamo nel magico mondo di vegardolend, contro natura? Al massimo sarai tu contro natura visto che il cervello a quanto pare o non lo usi o non c'è l'hai direttamente...dio quanto odio i deficenti come te che si credono buoni come....gesù e poi augurano la morte anche hai bambini...e inoltre non è la natura ad averci posto davanti a questa scelta ma la civiltà caro, se noi abbiamo scelta è perchè possiamo prendere una macchina andare comodi comodi al supermercato e perchè no visto che tanto possiamo prenderci tutto quello che vogliamo decidiamo di non mangiare una cosa. In natura devi sopravvivere e non puoi decidere di non mangiare un cibo commestibile visto che potresti non riuscire a trovare altro e io spero che ti ricoverino da qualche parte malato mentale anzi ricoverino tutti quelli come te visto che siete una minaccia per la società sana di mente...sappilo che sei solo uno schifoso e violento o peggio ancora un troll che si crede tanto divertente ma che in realtà fa solo pena...guarda se vuoi essere d'aiuto agli animali fatti fare i test sul tuo cervello così noi e gli animali usati nei laboratori potremmo scoprire qualcosa di nuovo

      Elimina
    13. Sto morendo dal ridere.

      Elimina
    14. "scatterà la rivoluzione e vi potrà essere spazio solo per due scelte: convertirsi o opporsi a noi"
      uhm
      teppisti veganimalari denutriti, senza possibilità di curarsi le ferite (salvo alto tasso di ipocrisia) e processi cerebrali ottenebrati dall'idiozia
      contro
      soldati (per difendersi da una rivoluzione entrerà in gioco l'esercito no?) imbottiti di proteine, con accesso libero ai farmaci e capacità tattiche avanzate
      ...
      sto impazzendo dal terrore!

      Elimina
    15. Caro Bluesky,mi piacciono i tuoi toni da nazianimalista-integralista che farebbero eccitare persino Al-Baghdadi e vorrei venirti incontro con una proposta di legge.

      Si chiama "Decreto Salva Vegani",mira a tutelare i vegani e gli animalisti dalle influenze degli onnivori per permettegli uno stile di vita coerente ed improntato sui loro valori.

      Si suddivide in quattro parti

      -Il primo riguarda la sperimentazione animale. Come ben sappiamo, praticamente il 99.9% dei farmaci e delle tecniche mediche viene prodotto grazie all'uso di animali da laboratorio,il che contrasta fortemente con i principi animalisti.
      Per proteggere dunque i vegani da un contatto accidentale con i prodotti della sofferenza animale, sara' categoricamente vietato loro di assumere qualsiasi tipo di farmaco, medicinale o trattamento chirurgico senza alcuna eccezione*.
      Avendo i vegani riportato loro stessi ottimi risultati nella cura di malattie grazie alla somministrazione di limone e peperoncino,verranno forniti gratuitamente limoni e peperoncini a tutti i richiedenti.

      *Il divieto ovviamente vale anche per gli animali da compagnia del vegano.

      -Il secondo punto riguarda gli oggetti di uso comune. Per il vegano e' chiaramente intollerabile l'utilizzo di automobili,biciclette,motorini e autobus in quanto i pneumatici contengono sostanze ricavate dall'uccisione di animali. Gli strumenti musicali vengono incollati grazie ad una speciale colla ricavata da animali. Molti capi da vestiario,anche se non in pelle,hanno piccoli inserti di pelle animale.
      Verra' quindi redatta una lista di oggetti comuni che utilizza in modo piu' o meno diretto l'uccisione o lo sfruttamento degli animali,e ne sara' vietato l'acquisto e l'utilizzo da parte dei vegani

      -Il terzo punto riguarda l'alimentazione.Vegetali,frutta e verdura coltivata tramite l'utilizzo di pesticidi,insetticidi e trasportata nei supermercati tramite mezzi su pneumatici saranno vietati per i vegani. Questo dara' loro la possibilita' di coltivare i propri pasti direttamente dall'orto di casa in modo sano,economico ed ecologico.

      -Il quarto punto e' in realta' estensione del terzo. Verra' istituita una commissione scientifica indipendente che avra' il compito di dichiarare se le piante siano da considerarsi esseri viventi o no. In caso di esito favorevole,per preservare il principio vegano dell'amore verso tutte le specie viventi, sara' vietato loro la consumazione delle sopracitate piante.
      Per i non breathariani saranno comunque disponibili per l'alimentazione sacchetti di terriccio a titolo gratuito.

      Per i trasgressori sono previsti da 1 a 24 mesi di lavori forzati non retribuiti all'interno di un macello o di un laboratorio di ricerca.

      Grazie al Decreto Salva Vegani, tutti gli animalisti avranno la possibilita' di vivere in un mondo totalmente a misura di vegano,cruelty free e scevro da ogni contaminazione carnivora.

      L'unico problema sta nel fatto che vi estinguerete nel giro di due generazioni,ma piu' che "problema" la definirei selezione naturale.

      Elimina
    16. Ti giuro questa risposta vorrei incorniciarla. Il top dei nezivegan. Sei il top dell'ignoranza. Sei il top del disagio. Ti ci vedo davanti a una steak house pronto a fare a pugni con chi entra ed esce, farneticando le tue sublimi teorie e calpestando le aiuole con enfasi ed odio. Ah, ti prego, quando lo farai avvisami, vorrei esserci per riprendere tutto. Così magari quando ti avranno ridotto in fin di vita (spero a bisteccate in faccia), o in coma, rendendoti inabile di muoverti/nutrirti autonomamente, magari un gruppo di veganoidi si siederà attorno al tuo lettino e inizierà a banchettare con la bellissima "neopianta" che sarai diventato.

      Elimina
    17. Eagle92, posso proporti alla Presidenza del Mondo?

      Elimina
  2. A proposito di animalisti che spaccano e imbrattano...
    https://www.facebook.com/permalink.php?story_fbid=826389047451997&id=528923230531915

    RispondiElimina
  3. "Poi sfatiamo il mito che anche le piante sono esseri viventi. non lo sono. Dal mio punto di vista solo ciò che deambula ha occhi, naso e bocca può essere definito essere vivente." Vabbè, dai, troll 0/10

    RispondiElimina
  4. Carcere,pena di morte per gli onnivori,qui siamo arrivati al delirio vero e proprio.
    Poi governo vegano,ma sei impazzito,tu sei veramente da rinchiudere.bluesky gli onnivori si dovranno convertire?
    Ma vedi di andare..........Non lo dico dove ma se ancora il tuo cervello funziona (ho dei seri dubbi) prova ad immaginarlo.E,comunque,se qui c'è qualcuno da mettere in carcere quello sei tu.Ragazzi facciamo leggere a più gente possibile le cose deliranti che ha scritto questo malato di mente,in modo tale che la gente sappia chi sono i vegani,una setta di pazzoidi.

    RispondiElimina
  5. Eagle092 la tua proposta è da premio oscar,grandioso.

    RispondiElimina