mercoledì 29 aprile 2015

Giustizia animalista fa la tripletta di menzogne

Ok, questi ragazzi iniziano a starmi molto simpatici. Sento già che gli voglio bene. Potrebbero pure sostiuire il vegan warrior nella top dei veganimalardi più divertenti.
Dopo essere stati sgamati a mentire una prima volta hanno mentito per "sbufalare gli sbufalatori", e dopo essere stati sgamati a mentire anche questa volta che fanno? Rincarano la dose!


Giustizia animalista: o forse Comicità animalista?


Diciamocelo sinceramente: quanto ci fanno ridere questi non lo faceva nessuno.
Certo, si tratta di risate amare se si pensa alla falsità che spargono con estrema facilità nel popolino ignorante e troglodita, ma sempre meglio di nulla.

Comunque sia stavolta si difendono ulteriormente dalla sputtanata che si sono beccati, e fin qui tutto bene. Solo che si sono distinti in un'arrampicata sugli specchi olimpionica e allo stesso tempo da nobel, visto che ci si sono impegnati anima e corpo.

Ma vediamo che scrivono:
"Ora presi da un’ira funesta e con la bava alla bocca (vi lasciamo immaginare quale livello di volgarità abbiano raggiunto) cercano di appigliarsi al fatto che il nostro post sia stato modificato, cercando di convincere i loro amichetti che questo sia avvenuto dopo l’attacco sul loro blog."
Ma anche no... io ho riso per un quarto d'ora filato, altroché ira funesta!
In ogni caso questa è magica: carta canta e loro hanno modificato il post ben dopo che io li ho buggerati nel post. Che significa "cercano di convincere i loro amichetti" se i fatti sono questi?
Mah


"Quello che non possono sapere (e comunque neanche sotto tortura ammetterebbero) è che il post lo abbiamo modificato il giorno 26 (cosa che loro stessi hanno appena confermato) cioè UN GIORNO PRIMA CHE CI ACCORGESSIMO DEL LORO ATTACCO"

Che cazzo!? Quindi mi stanno dicendo che loro, poverini, lo hanno modificato prima che si accorgessero del mio (mio, non nostro, qua c'è n'è uno solo) attacco! Ma poveri!

"Siamo venuti a conoscenza del loro articolo solo ieri e infatti abbiamo risposto immediatamente, pubblicando la risposta nella nostra pagina (vedi il link sopra della nostra risposta, che porta data 27)"

Questo lo dite voi (o tu) ed è un'affermazione non supportata da alcuna prova. Bisognerebbe avere fiducia di chi parla, e mi spiace ma avete mentito fin troppe volte perché io vi creda sulla parola...

"Non è un segreto (infatti È VISIBILE A CHIUNQUE) che alcuni post vengano modificati dopo la pubblicazione. Questo viene fatto per correggere eventuali errori o per implementarli con informazioni o link, cosicché anche le condivisioni già avvenute siano sempre aggiornate."

Correggere eventuali errori eh, chissà perché quella aggiunta ormai famosa è una paraculata che copre in tutto e per tutto la prima immagine, quella smontata da me, ma non si sposi troppo bene con le successive.
Che culo che involontariamente e senza sapere nulla hanno fatto un'aggiunta che secondo voi metteva una pezza a quelle che erano proprio le considerazioni che avevo fatto!



"ma leggendo quello che scrivono sembra che la loro "scoperta" sia frutto di un’indagine degna degli investigatori più abili (ecco perché abbiamo scelto l’immagine di un elettroencefalogramma piatto, perfetta per l’occasione)"

Forza, cervelli in forma, spiegatemi come mai la modifica "fatta il giorno prima che vi accorgeste dell'attacco" è cucita addosso alla prima delle quattro falsità da voi fatte ma è stata incollata sotto la seconda immagine da voi fatta, data 26 Aprile, esattamente il giorno prima che voi "vi foste accorti" dell'attacco? Cioè lo stesso giorno in cui avete modificato la prima immagine?

Un po' strano che quella paraculata parli proprio di anzianità della fotografia e che metta le mani avanti dicendo "non è di Telethon" mentre per tutto il 25 ed il 26 hanno lasciato che commentassero "maledettih bastardi anneh torturateh un povereh micio!11" e "gli orrorih di Telethon nn li finanzeirà mai!11!" ma nessuno ha fatto accenno al fatto che quella foto è impossibile che appartenesse a loro e che era del 1990.

Non è un po' sospetto? I fatti suggeriscono che i signori di giustizia animalista già il 26 avessero incassato la critica da me fatta, tanto che quel famoso disclaimer comparso il giorno stesso è cucito addosso alle mie considerazioni e nessuno nella sua pagina gliele ha fatte notare, per cui la fonte può essere una sola.
Per cui no belli miei, non potete mentire sostenendo di aver saputo del post solamente il 27, voi avete visto, avete cercato di mettere una pezza ridicola alla vostra campagna diffamatrice e solamente dopo vi siete sentiti in dovere di rispondere, convinti che la pubblicazione di altre immagini propagandistiche con lo stesso pezzo di testo potesse dissimulare la cosa.


L'elettroencefalogramma piatto qua non è il mio, e non per nulla sta nella vostra pagina.


"Ci sono altri aspetti ridicoli (alcuni potrebbero essere anche molto offensivi se non fosse per il fatto che sono solo dei teenager in piena tempesta ormonale) come per esempio: “CHI NON VUOLE LA SPERIMENTAZIONE ANIMALE VORREBBE SPERIMENTARE SUGLI ESSERI UMANI: DITE ANCHE VOI NO A GIUSTIZIA ANIMALISTA” inserendo la scritta su una foto di neonati usati come cavie da Josef Mengele (nome che evidentemente hanno appena sentito per la prima volta, visto che non sono stati nemmeno in grado di scriverlo correttamente)."
Si attaccano pure ai typo adesso, che grandi argomentazioni!
Parlano di immagini offensive, loro, senza rendersi conto che quella immagine ricalca perfettamente lo stile denigratorio e menzognero della loro popaganda. Infatti il suo scopo è quello di mettere in risalto in modo duro questo modus operandi, sostituendo il gatto con i neonati. Difficile arrivarci per chi è accecato dal fanatismo...

"Ora, feriti nell'orgoglio dalla nostra dichiarazione in merito alle minuscole dimensioni dei loro blog, cercano di rifarsi pubblicando i dati delle loro visualizzazioni (senza peraltro riuscire a comprendere che quei numeri confermano quanto detto precedentemente)."

Ok, mettiamo il caso che si parli di punti di vista visto che oggettivamente i blog (non il mio e tantomeno quello di BUTAC che è grande 10 volte il mio) non sono "minuscoli", e che a lui dall'alto di 12 mila miserabili like su facebook si creda l'imperatore Serse: mi pare di rivedere gasparri che invece di rispondere sulla questione ad una persona gli dice "hai solo 150 follower, non sei nessuno".
E nel caso gli animalardi se lo stiano chiedendo: no, gasparri non è affatto ammirato per la sua intelligenza...


"Il fatto che una comunità di animalisti “si sia permessa” di replicare e smentire una loro “notizia” (se proprio vogliamo chiamarla così), evidentemente ha creato in loro un’ulcera di proporzioni tali da dissipare ogni forma di controllo, perché stanno vomitando di tutto.. e ve lo risparmiamo."

Riscrivo la frase così come dovrebbe essere: il fatto che una comunità di animalardi si sia permessa di mentire spudoratamente con inganni e magheggi riguardo lo smascheramento di altri loro inganni e magheggi ha creato in loro un giusto fastidio.
Ecco, così è corretta. Perché ripeto: io sono allergico alla menzogna, specialmente se questa menzogna danneggia i più deboli e indifesi. E vanne pure fiero di essere andato contro bambini malati che hanno un'aspettativa di vita di 10 anni, idiota.

Concludono sostenendo di non cadere nelle trappole, nostre non loro ovviamente, peccato che quel post, a differenza del primo a difesa della menzogna che ha avuto 100 volte più risalto, ha appena 15 like e due condivisioni...

Sarà che i vostri lettosi si sono accorti che effettivamente avete mentito spudoratamente, e invece di ammettere di aver mentito avete cercato di manipolare i post e i lettori mentendogli nuovamente?
Sapete cosa significa avere la fiducia di chi vi segue?




3 commenti:

  1. non ti preoccupare Fabrizio questi COGLIONI, esattamente come il LECCACULO del PREGIUDICATO di Genova (aka PENTACRETINI) non fanno altro che DIMOSTRARE che hanno il CULO CHE BRUCIA, visto che li hai beccati con le mutande abbassate

    RispondiElimina
  2. Belli questi: più scrivono, più si autosputtanano. Penso che a questo punto si possa sedersi sulla riva del famoso fiume (per citare Confucio) e aspettare di veder passare i cadaveri dei veganimalardi morti suicidi...

    RispondiElimina
  3. Branco di sfigati, nulla più.
    Avrebbero fatto una figura decisamente migliore ammettendo di essere degli sfigati che manipolano immagini e informazioni e che amano gli animali al pari di quanto odiano bambini e, in generale, gli esseri umani.
    A questi ritardati auguro di non avere mai il culo bisognoso di cure, poiché i quel caso sono convinto che non si faranno scrupoli a viviseZZionare loro stessi i pelosetti per salvare le loro chjiappe.

    RispondiElimina