venerdì 13 marzo 2015

Striscia contro MasterChef: parmesan o parmigiano?

Quei gran simpaticoni sparaballe e disinformatori di striscia la notizia sono stati colpiti dalla sindrome dei sentimenti offesi causata dal butthurt per essere stati querelati da Sky e Magnolia che hanno smentito le loro menzogne sul programma MasterChef, e dall'alto della loro maturità che farebbe invidia ad un bimbo di 4 anni insistono a spalare merda sul programma, perché gne gne gne.

Stavolta hanno preso di mira MasterChef Australia, reo, secondo il credibilissimo e sincerissimo programma, di aver danneggiato l'economia e l'immagine italiana nel mondo.
Questo perché avrebbero usato il "parmesan", secondo loro una pallida imitazione del nostro Parmigiano reggiano (nostro nel senso italiano, a prova di cretino kittypaka wannabe).

Ecco qua il "servizio".

Quando me ne ha parlato una mia bellissima e graziosa conoscente ho pensato che avessero beccato le imitazioni sui tavoli durante il programma, o qualcosa del genere.
La voce dell'influenza... intestinale!

Invece quando ho visto il "servizio" di striscia, come avete anche visto voi adesso, non hanno mostrato un benemerito e lucido cazzo di nulla! Hanno mostrato solamente gli ingredienti!

Ma allora quale è il problema? Forse il "parmesan" non è un'imitazione pallida del prodotto made in Italy?
Ci vuole pochissimo a svelare l'arcano, e per l'ennesima volta striscia viene smascherata per essere mistificatrice e menzognera (del resto stoppa lavora lì, non c'è da stupirsi visti anche i precedenti).

Di che programma parliamo? Di MasterChef Australia.
Che lingua parlano in Australia? L'inglese. Oddio, con un accento parecchio difficile da masticare, ma sempre inglese è...
Come si chiama il parmigiano in inglese? Eh, domanda da un milione di euro...
Si chiama PARMESAN.

Ma non è così a caso eh, perfino il sito ufficiale del Parmigiano Reggiano parla di parmesan, e addirittura l'url contiene quella parola: http://www.parmesan.com/
E no, non è la pagina di una imitazione, rimanda alla pagina italiana del Parmigiano Reggiano, come si vede in fondo alla pagina.

Ma allora quelli di striscia che stanno facendo? Ma ovviamente la solita propaganda spicciola del cazzo, per contnuare ad avere un pretesto per attaccare qualcuno, in questo caso MasterChef.
In pratica stanno accusando senza prove, solo perché il nome è in inglese. Che strano in una nazione che parla quella lingua!Come accusare qualcuno di mentire perché non è andato a Londra ma a London, o a Paris invece di Parigi, o Moscow invece che a Mosca.

Io qua ci vedo diffamazione bella e buona, spero si becchino la terza querela da parte del programma.
Non è possibile che qualcuno insista a mentire e spalare merda sul prossimo e rimanere impunito.

4 commenti:

  1. ad essere onesti, in Australia si trovano entrambi, il Parmigiano vero, importato e con l'etichetta con su scritto "PARMIGIANO" in Italiano (che costa una fucilata), e che naturalmente in inglese si tradrrebbe con "Parmesan", ma con lo stesso nome (che e' quello che si trova scritto sulla confezione) si indica anche una specie di imitazione (molto pessima) e molto piu' economica.

    chiaramente nel servizio non si vede se viene specificato quale tipo di "Parmesan" usare nella ricetta, ma per esperienza personale posso dire che un Australiano medio che andasse a leggere la ricetta su internet, si facesse una lista e andasse a comprare gli ingredienti al supermercato senza che nessuno glielo faccia presente, nel 90% dei casi non saprebbe che c'e' una differenza tra i due (e probabilmente non saprebbe nemmeno riconoscere il vero Parmigiano, che sullo scaffale di solito sta sempre in posti abbastanza nascosti perche' probabilmente non troppo utilizzato) e finirebbe per prendere l'imitazione pessima...quindi in questo caso (sicuramente per sbaglio, e non perche' ne sappiano realmente qualcosa), non hanno completamente torto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe come dire che tu leggi una ricetta svizzera e ti dice di usare il gruviera. E la tv svizzera si lamenta perché per "gruviera" gli italiani intendono un formaggio coi buchi come l'emmentaler mentre avrebbero dovuto scrivere Gruyère.

      Hanno completamente torto, fine. Stanno semplicemente ripetendo lo stesso piagnisteo di quando avevano perso tutti gli ascolti in favore di Affari tuoi.

      Elimina
  2. Certi programmi dovrebbero seguire una regola che usiamo noi scout quando organizziamo un cerchio serale, è una regola studiata in base a osservazioni sui ragazzi e i bambini, cioè quando si è raggiunto l'apice dell'attenzione è l'ora di smettere.
    In questo caso striscia la notizia doveva chiudere quando aveva l'apice della notorietà, cioè poco dopo il caso Wanda Marchi, così da essere ricordato bene.
    Invece hanno scelto di continuare e adesso fanno solo merda

    RispondiElimina