giovedì 19 marzo 2015

Disinformazione sugli allevamenti suini italiani

Diverso tempo fa mi feci delle grasse risate (amare), scrivendone nel blog, sopra un video di propaganda che dipingeva in modo ridicolo le condizioni dei cavalli trasportati al macello.
Da poco scopro che hanno disinformato allegramente e senza prove anche sull'allevamento di suini.

Una gentilissima ragazza mi ha fatto notare un manifesto pubblicitario affisso sopra un pullman. Era un manifesto vegano. Domandandomi dove avessero preso i soldi vado a vedere il sito web e scopro con immensa gioia che erano gli stessi autori della propaganda sui cavalli e inoltre avevano addirittura tirato fuori "indagini" in cui rivelavano addirittura che i visoni vengono affumicati per essere uccisi. No shit Sherlock! Roba che ti fanno vedere in video e dal vivo gli allevatori stessi.
Da premio Pulitzer.

A parte questo la mia attenzione è stata catturata principalmente dal video che ritraeva gli allevamenti suini italiani, nell'indagine, la chiamano loro, vengono mostrati quelli che loro riferiscono come "orrori". Ora mi appresto a smontare le loro affermazioni punto per punto, ma faccio notare una cosa molto particolare: affermano che "l'indagine" è durata sette mesi e sono stati ispezionati 50 allevamenti suini. Le immagini che riportano, a differenza di quanto affermano loro per influenzare il pubblico, non sono particolarmente efferate e non dimostrano maltrattamenti (li "descrivono" loro, cioè non hanno prove) ma soprattutto il video dura pochissimi minuti. Per essere una realtà sconvolgente devo ammettere che un blando video di pochi minuti in cui la maggior parte degli orrori è dimostrata sotto forma di affermazioni loro senza alcuna base beh, c'è qualcosa che stride.

Ma non voglio limitarmi a questa considerazione, vediamo di distruggere tutto dall'inizio alla fine:
Mostrano una sala parto, dove le scrofe partoriscono. Loro affermano che le scrofe sono "prigioniere" in gabbie dove non possono nemmeno girarsi, accusano inoltre l'allevamento del fatto che non tutti i cuccioli soppravvivano e addittano le dimensioni delle gabbie come causa dello schiacciamento di alcuni di loro da parte della scrofa.
Vediamo di mettere bene in chiaro le cose: quelle gabbie sono piccole appunto per evitare che le scrofe schiaccino i loro piccoli, perché capita infinite volte (ah, beata ignoranza, gente che dice di amare gli animali e non li conosce, affidabili al 200% proprio), quelle gabbie sono studiate appositamente per limitare al minimo la morte dei cuccioli. Infatti è così: grazie a quelle gabbie si sono ridotte le morti dei cuccioli e ora in percentuale se ne perdono pochissimi. Morti comunque inevitabili visto che non tutti nascono sani, e nonostante tutto alcuni di loro si infilano sotto l'enorme culo della madre, finendo spiaccicati. E allora? Che dovremmo mettere le infermiere dietro ai maiali?

L'apice della disinformazione: "uno dei problemi più diffusi fra i neonati è la difficoltà a camminare".
ANDA CABAIO!!! E io che credevo che qualsiasi cucciolo appena nato sapesse camminare, correre, arrampicarsi e perforare la barriera del suono! Domani entro in un reparto di maternità di un qualsiasi ospedale e li faccio arrestare tutti per maltrattamento degli infanti: nessuno di loro riesce a camminare!
Dico io, ma stiamo diventando scemi?

Ma continuano: finito lo svezzamento le scrofe vengono portate nella sala di gestazione.
Mostrano le immagini di gabbie molto piccole. E scrivono "qui passano la maggior parte della loro vita". Ma davvero? E io credevo ci rimanessero alcune settimane, anche perché PER LEGGE non possono starci più di 30 giorni. Vengono fecondate e si attendono i risultati delle analisi: una volta confermata la gravidanza le si rimette a posto. Non rimangono li a vita nemmeno per il cazzo.
Questi bugiardi vogliono far credere che le scrofe passino la vita fra il reparto gestazione e il reparto di nascita, ma non è così.

Poi affermano che fra i maiali sono frequenti tumori e infezioni. Ok le infezioni, ma i tumori come cazzo li vedono semplicemente filmandoli? Fra l'altro non so dove vogliano andare a parare: qualsiasi essere vivente sviluppa infezioni, perfino le persone. Inoltre il numero di animali con infezioni o ferite che mostrano è veramente molto esiguo. Strana cosa per essere materiale preso da oltre 50 lager dove TUTTI gli animali stanno di merda eh.

"Molti maiali non resistono alle condizioni, vengono scartati e lasciati morire in agonia".
E mostrano una decina di maiali morti o moribondi. Che siano lasciati a morire però lo affermano loro: io come faccio a sapere che non gli abbiano somministrato farmaci e medicinali?
Fra l'altro a volte i maiali hanno difetti congeniti, come tutti gli esseri viventi, e ne muoiono. Mi dicono che responsabilità ha l'allevatore in questi casi? Doveva portarlo all'ospedale e farlo operare?
Seriamente, questa gente crede che gli animali in natura non muoiano mai. E' assurdo.

Poi mostrano una ventina di maiali morti, fra cuccioli e meno piccoli, sostenendo che milioni di animali hanno bisogno che lo stronzo che guarda il video diventi vegan.
Eh si, hai proprio trovato la soluzione: se noi non alleviamo animali loro diventano divinità immortali, non si ammalano, le cucciolate sono tutte sanissime e infine spiccheranno il volo verso il pianeta natio.

Tutte queste menzogne per farci sapere che gli animali muoiono. Bella scoperta!
La cosa migliore è che sostengono di fare "informazione". Alla faccia del cazzo!
Se si deve mentire per avere prove a proprio favore allora è ovvio che di prove vere non ne esistono, e se non esistono riscontri con la realtà il caso è uno solamente: si sta mentendo.
Filmato

4 commenti:

  1. Ma cazzo, perfino IO che di allevamenti non so un cazzo so benissimo che le scrofe partorienti vengono tenute praticamente immobilizzate proprio per evitare loro di schiacciare i piccoli!

    Come sempre chi si definisce amante degli animali dimostra di conoscerli molto meno degli altri (tipo il cane che "tentava di salvare il pesce gettandogli acqua" quando tentava solo di seppellirlo per mangiarselo dopo)

    RispondiElimina
  2. Bravo Fabrizio! Ricordando che le scrofe, piene d'amore e tenerezza, si mangiano i cuccioli come riportato in questo forum di allevatori http://www.forumdiagraria.org/suini-f19/scrofa-mangia-suinetti-t34796.html

    RispondiElimina
  3. Bisogna comunque dire che l'allevamento industriale del suino non è proprio il migliore. A livello ecologico non è il massimo così come non è il massimo a livello di benessere. Al di là della gabbia che adesso è necessaria (dato che il suino domestico schiaccia i suinetti perchè è stato selezionato per essere enorme) rimangono comunque altre cose come il taglio della coda e la castrazione senza anestesia, le iniezioni di ferro destrano, l'allevamento in generale che vede più suini vivere tutta la vita dentro lo stesso box. Poi certo che le madri si mangino i cuccioli o che litigano tra loro, è una situazione abbastanza al limite e poco piacevole.
    O perchè il prosciutto è buono dobbiamo dire che l'allevamento suino è bellissimo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sarà bellissimo, ma di certo non è come viene dipinto

      Elimina