mercoledì 25 febbraio 2015

Alan Walker: l'uomo era frugivoro

Il mondo vegano è in fermento: finalmente hanno dimostrato che l'uomo è frugivoro con uno studio di Alan Walker! Gaudio e giubilo, feste e mortaretti, risate e brindisi! Peccato che sia l'ennesima puttanata made in buco del culo flautolento per via dei troppi fagioli e cipolle:
Vediamo di cosa parlano:
Un certo Alan Walker avrebbe studiato i denti di ominidi di 12 milioni di anni fa per scoprire che erano tutti appartenenti a frugivori. Che abbia preso in considerazione una o due dozzine di denti è ininfluente ovviamente, vogliamo forse rovinare la propaganda vegana con quella lurida invenzione specista che è la statistica? Suvvia, non crediamo all'invenzione della catena alimentare figuriamoci se crediamo a quest'altra!

Come non ha affatto rilevanza il fatto che 12 fottutissimi milioni di anni fa l'homo sapiens nemmeno esisteva, ma c'era il progenitore di TUTTI gli ominidi (fra cui ci stanno gorilla, bonobo, orango, scimpanzé e così via) chiamato Pierolapithecus, si avevamo un nonno Piero già 12 milioni di anni fa.

Da questo nonno Piero si sono diramati la maggior parte degli ominidi della storia, molti dei quali estinti perfino 11 milioni di anni fa, oppure l'Oreopithecus che si nutriva esclusivamente di biscotti con la crema made in USA estinto circa 6 milioni di anni fa, altri estinti "solo" un milione e mezzo di anni fa come è successo a molti del genere homo (il nostro insomma).


Non ci arrivi amico vegano?
Scoprire che l'antenato di praticamente tutti gli ominidi esistenti fosse frugivoro non conta un cazzo di nulla. Così come non conta un cazzo lo studio in sé che prende in considerazione un campione ridicolo (ma forse siete abituati a gingilli piccoli...) e che peraltro risale al 1979, e per farsi un'idea di solito gli studi antropologici solitamente smentiti con nuove scoperte in appena due anni. Figuriamoci che cazzo è successo in 36.
Infatti si parla di "metodo al microscopio elettronico" come fosse chissà cosa, mentre il solo microscopio è stato reso obsoleto da almeno 30 anni a questa parte...

Ma appunto si parla di milioni di anni fa, infatti nell'abstract pubblicato sul New York Times (mica una rivista scientifica! Le fonti vegarde non sono MAI sottoposte a peer review) si scrive di "early human predecessor" cioè i primi antenati degli umani. Che potrebbe suonare pure come un eufemismo.

Torniamo al discorso ominidi estinti: fra di essi c'erano gli unici ominidi strettamente frugivori...
Si, i nostri "cugini" strettamente frugivori si sono estinti da parecchio tempo, mentre sono sopravvissuti gli altri. Questo perché specializzarsi in pochi alimenti è rischioso, mentre poter mangiare di tutto garantisce più occasioni di alimentarsi e più disponibilità.

Per cui i nostri cugini che più somigliavano agli antenati frugivori si sono estinti... del resto i tempi cambiano e noi ci siamo evoluti in onnivori. Anche se questi geni cercano di negarlo con studi di dubbia provenienza credendono che il peer review sia una nuova funzione di emule.

12 milioni di anni, frugivori per la maggior parte estinti... ma si, ma chi se ne frega, urliamo ai quattro venti che siccome i lontanissimi antenati fino a tempi recenti come milioni di anni fa erano frugivori (forse eh, lo studio dimostra un cazzo) noi siamo frugivori uguale.
Un po' come voler ficcare fieno nel serbatoio della macchina, perché l'antenato della macchina era il carro e il cavallo mangiava il fieno. Oppure possiamo provare con il carbone, visto che le prime locomotive venivano alimentate in quel modo...
Insomma si è capito quanto è ridicola un'affermazione simile no?
Altrimenti posso affermare che i cervi sono carnivori e predatori, perché i mammiferi hanno tutti un antenato comune che mangiava carne. Questa stronzata è più o meno uguale, cambiano solo i soggetti e il lasso di tempo. Evoluzione, questa sconosciuta.

Sul serio, constatazioni simili sono più ridicole che autorevoli, nonostante un famoso vegardo abbia affermato "onnivori date del ciarlatano pure a questo" mentre festeggiava la notizia con solo 36 anni in ritardo e ignorando le scoperte più recenti.
Non è un ciarlatano, quello però è uno studio incompleto, vecchio e buttato lì a caso mentre Walker ancora doveva affermarsi come antropologo, cosa che comunque non ha fatto visto che la sua pagina di wikipedia langue tantissime informazioni e rimanda a siti che nemmeno esistono più.
Fra l'altro fare i gradassi mentre si linkano siti web che affermano che gli spartani erano vegani è veramente un fail di proporzioni bibliche. Caproni menzogneri.

5 commenti:

  1. Peccato. Fosse risalito di un altra decina di milioni di anni avremmo avuto orde di vegan che si buttavano in mare per nutrirsi di alghe visto che il "nonno" del periodo era acquatico e si nutriva di alghe...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, ce li saremmo levati sicuro dai coglioni, magari si convincevano pure di avere le branchie

      Elimina
  2. E pensare che credevo che il nostro progenitore fosse "Zio Vanja" (cit)
    PS chi non avesse letto "Il più grande uomo scimmia del pleistocene" ha perso VERAMENTE TANTO

    RispondiElimina
  3. 12 milioni di anni fa l'antenato comune di tutti i primati NON ERA NEMMENO un ominide; più o meno aveva il grado di evoluzione di un lemure. E, sì, i lemuri sono frugivori; ma guarda caso sono rimasti lì, con la loro evoluzione. Noi deriviamo da un primate onnivoro - anche se quella piccola parte di umanità costituita dai vegardi si è involuta tornano allo stadio lemuroide.

    RispondiElimina
  4. Basta scegliere il periodo giusto per trovare il progenitore con la dieta che ci piace di più. Carnivoro? Pleistocene. Frigivoro? Miocene. Insettivoro? Cretaceo. Brodo primordiale? Archeano. Venghino, siori, venghino!

    RispondiElimina