domenica 25 gennaio 2015

Furetti sbranano la faccia di una neonata

E' una notizia recente (23 Gennaio) quella che riporta un terribile incidente domestico che ha coinvolto una neonata e tre furetti: i genitori, dopo pranzo, avevano lasciato la figlia sul seggiolone e sono saliti al primo piano della casa, per poi correre di sotto quando hanno sentito delle urla lancinanti, scoprendo  che i tre furetti di casa si erano liberati dalla gabbia e avevano sbranato un quarto di faccia della bambina.



Ora arriviamo al punto:
E' vero che gli animali provano sentimenti? E' vero per i più evoluti (le grandi scimmie), e forse per qualche esemplare di altre specie, ma per gli altri non esiste nulla del genere.
Erano gli animali di casa, quelli che molti animalardi definiscono "parte della famiglia", un po' come quei cani che ammazzano "parti della famiglia" umana con noncuranza.

Quando ho fatto notare al wegan vorrior che i maiali sbranano e ammazzano la gente, la sua risposta è stata "è normale che uccidano il loro aguzzino". Ma in questo caso gli animali che si sono sbranati un quarto di faccia di una neonata erano gli animali di casa, "parte della famiglia", tenuti per giocarci e per compagnia insomma. Che scusa può tirare fuori il veranimalardo medio stavolta?

"Ma gli animali hanno sentimenti!!1" Allora sono delle merdacce per aver sfregiato e tentato di uccidere una neonata indifesa che era "parte della famiglia"!
"Non è colpa loro, è istintoh!!11" Allora non è vero che provano sentimenti e sono solamente bestie, come ogni persona dotata di buon senso già sa.
"Ma no, il banbigno a fatto qualcosa!!1" Un neonato che male può aver fatto a dei furetti? Un neonato sul seggiolone cosa può aver fatto a dei furetti che stavano nella loro gabbia in quel momento?

A questo punto gli animalardi demmerda potrebbero continuare ad arrampicarsi sugli specchi in modo piuttosto fantasioso e forse imprevedibile, ma sicuro non ammetteranno mai che "sono meglio di noi" è una puttanata clamorosa. Per quanto può sembrare crudele noi ammazziamo gli animali nel modo più veloce e meno doloroso possibile, stessa cosa non si può dire degli animali.

E ora faccio una domanda: in COSA sarebbero meglio di noi, piccoli decerebrati ritardati del cazzo che guardano filmati di animali che cercano di scoparsi carcasse buttate per la strada e voi descrivete la cosa come "immensa prova d'amore, sono meglio di noi" uno undici centoundici malattie mentali in quelle scatole craniche falloformi.
Fonte 

4 commenti:

  1. E' sempre quello il discorso, il cane, il gatto, o qualsiasi altro animale domestico, è un animale, fa quel che deve fare perché è la sua natura, dimenticarsi di avere in casa un predatore, vuol dire correre grossi guai.

    Se il cane aggredisce l'uomo, è colpa dell'uomo in ogni caso, secondo loro, perché il padrone gli ha fatto violenza, o perché la vittima gli ha fatto violenza, non ragionano nemmeno che è il loro modo di trattare l'animale a renderlo pericoloso.

    Io ho due cani, e vivendo con loro ho imparato molto, come si comportano, quali sono gli atteggiamenti da tenere in considerazione, cosa vuol dire un certo modo di abbaiare ed una certa postura, e comprendere quando questo indica.

    Ma l'ho capito perché, pur volendo bene a queste due palle di pelo, non li ho mai trattati come gli animali dei film disney, non li ho mai considerati come esseri umani, ma come due cani, che vanno trattati nel modo in cui meritano, con rispetto per la loro natura.

    Mai i miei cani morderebbero qualcuno, perché appena il loro atteggiamento verso le persone è sbagliato, li rimprovero come si meritano, e non in modo "dolce" come fanno molti animalisti ma con il linguaggio del corpo, con la mia voce, e con un contatto che serva da punizione.

    Certo, alle volte l'incidente capita perché chi si avvicina all'animale lo approccia in modo errato, capita perché la gente non sa come comportarsi in certe circostanze, capita perché il proprietario è un imbecille, capita e basta.

    Certo, dare la colpa all'animale perché ha agito da animale, è idiota, ma trovare delle scuse inutili, è perfino peggio.
    Ma questo avviene perché chi dice di amare gli animali, non ama l'animale, ma l'idea che ha dello stesso.

    Sono pochi gli animali che possono avere una capacità di provare qualcosa di simile ai nostri sentimenti, ma anche avessero questa capacità, non hanno l'intelligenza per elaborarla, non sono capaci di sopprimere la loro natura.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il sito "tipresentoilcane" è fantastico da questo punto di vista, perché ti fa capire spesso quanto la visione animalarda dei cani è assolutamente insensata rispetto a quanto un cinofilo serio sa e dice.

      Elimina
  2. "Ma no, i furetti sono stati provocati dal bebè onnivorazzo mentre mangiava un loro amico animale, altrimenti sono Bbuoni!"
    Questa potrebbe essere un'ottima scusa!
    Jo Drawer (LeCafèTube)

    RispondiElimina
  3. ottimo come sempre, l'unico neo è aver parlato di vegan borios quello dice di essere uno scienziato perchè aggiusta computer ed è convinto di essere geniale per aver detto zombivori, nominarlo è tempo perso

    RispondiElimina