lunedì 29 dicembre 2014

Animalisti contro la depenalizzazione del maltrattamento animale

Abbiamo sentito tutti la bramby berciare ai tg nazionali riguardo la depenalizzazione del reato di maltrattamento animale, e ci siamo incazzati tutti nel vedere che cavalcavano quella che è una vera e propria bufala (leggere BUTAC a riguardo). Ma lo sbufalamento non è bastato, e gli animalardi insistono, rendendosi però ridicoli:

Cosa stanno propagandando gli animalardi in questi giorni?

Immagini di maltrattamenti animali, e aggiungerei perfino un bel "come al solito!".
L'unica differenza è che prima martellavano i coglioni dicendo "kuarta che fanne nei macellih!!11" e "se manci karn€ sei kompliche!!!11" sottolineando fra l'altro che quella è la condizione diffusa degli animali. Riuscivano a descrivere come maltrattamenti perfino dei normali allevamenti di bovini in cui si vedeva chiaramente dalle foto che gli animali erano sani, puliti e ben tenuti...

Ora però, per protestare contro la "depenalizzazione del reato di maltrattamento animale" (che ripeto, è una bufala) pubblicano le solite immagini di maltrattamento ma con didascalia differente, e ora leggi che "se passa la lecce cuesto sarà impunibile" e "impetiamo che questho avvenca!!1".

Cosa? COSA!?
Per anni, ANNI, avete fatto passare i maltrattamenti di animali come la norma, come qualcosa che avviene sempre e comunque e avete dipinto gli allevamenti come lager e centri di tortura praticamente legalizzati e ora fate proteste affinché i maltrattamenti non diventino la norma perché NON puniti!?

MA ALLORA LO SAPETE che state MENTENDO. Mentite SPUDORATAMENTE e rompete i coglioni con il consumo di carne, con fantomatiche lobby, logge massoniche, satanisti e puttanate pure peggiori, rincoglionendo le menti ignoranti e deboli.

Perché quando ho fatto notare che ci sono fior fiore di leggi contro il maltrattamento degli animali (esatto, ben più di una, molto diverso dal quadro che dipingono loro continuando a mentire) tutto quello che mi sono sentito rispondere è stato "ma sekondo the kuei reatti fencono puniti??? hahahaha hahahah ahaha ki ti paka?"?

Un piccolo esempio di incoerenza animalarda, dopo anni passati a denunciare maltrattamenti diffusi e quasi legalizzati

Ma se siete così certi che le leggi sono inutili (testuali parole eh) e volutamente disattese per via dello strapotere delle lobby, perché ora fate una massiccia campagna a favore delle leggi e per impedire che i reati contro gli animali NON VENGANO PIU' puniti?

Ho la sensazione che qua gli animalardi demmerda non facciano altro che dire il contrario di tutto: loro sono contro, quindi la loro esistenza è necessaria, non importa cosa succeda.
Ci sono le leggi che tutelano il benessere animale? "Non vengono applicate, protestiamo contro i maltrattamenti animali che ci sono di sicuro visto che le leggi non vengono cagate!"
Vogliono togliere le leggi che tutelano il benessere animale (ricordo che è una bufala, si sa mai)? "Sono importantissime, protestiamo per difendere gli animali e per impedire che i maltrattamenti vengano ancora puniti!".
Uno undici centoundici

Non so voi, ma io sento sempre più puzza di merda...
Mi ricordano i grillini, che per anni hanno urlato contro il canone rai definendolo un furto e poi, alla notizia che il governo lo voleva diminuire corposamente, hanno urlato al complotto sostenendo che il canone rai non va toccato.
Il problema è che è pieno di minchioni che vanno dietro queste cazzate senza rendersi conto delle continue contraddizioni...

Saranno coglioni? A voi il verdetto...

Nessun commento:

Posta un commento