venerdì 28 novembre 2014

Il mondo distorto dei salutisti

Da un po' di tempo, dopo le varie picconate date alla propaganda vegan-salutardiana, abbiamo intuito come loro prendano e ingigantiscono vari fatti a loro unico vantaggio: convertire la maggior parte delle persone. Però vorrei analizzare un fatto dal punto di vista distordo dei "salutariani" e vegardi vari, così da rendere ancora più palese l'immensa alienazione dalla realtà che contraddistingue ogni cosa loro dicano, credendoci pure.


Prendiamo ad esempio (e magari ci faccio pure un po' di informazione) lo smegma.
Cos'è lo smegma?
Si tratta selle secrezioni dei genitali (sia maschili che femminili) in cui si concentrano sebo, cellule epiteliali morte e residui di urina (descrizione più dettagliata).

Perché lo smegma?
Perché in caso di scarsa igiene intima (e molti maschi non sanno affatto come ci si lava a dovere, occhio) può causare infiammazioni, a causa dei batteri che ci proliferano, e come ben sappiamo infiammazioni troppo frequenti aumentano il rischio di ammalarsi di cancro.
Per molti anni si riteneva fosse lo smegma stesso la causa diretta del cancro (e non indiretta, un po' come avviene per la carne rossa nell'intestino).
Oltre al rischio di cancro può indurre alla fimosi, cerviciti e vaginiti.
Insomma, è molto poco salutare.

Cosa consigliano quindi i medici? Semplicemente di avere cura nell'igiene intima.
Come la prenderebbero i nostri amici salutardiani? Coloro che sentono che non bisogna abusare della carne rossa e capiscono che tutti i tipi di carne uccidono al primo boccone. Quelli che sentono che frutta e verdura contengono vitamine e antiossidanti e si strafogano ignorando il concetto del "il troppo stroppia" e che spesso queste sostanze diventano dannose quando abusate (vedi i flavonoidi).
Cosa capirebbero stavolta?
Entriamo nella loro ottica, e descrivo lo smegma come lo descriverebbero loro:

"Lo smegma è una piaga che è la causa primaria del cancro al pene e carcinoma della cervice.
Causa anche infiammazioni varie, cerviciti e vaginiti, e nel maschio la fimosi.
E' pericolosissima!
E' un prodotto di secrezione dei genitali, sia maschili che femminili, composto da sebo, urina e cellule epiteliali morte.
E' chiaro e lampante che per evitare gravi problemi di salute che si deve pisciare il meno possibile, anzi smettere proprio di pisciare. Ogni volta che si va al bagno si rischia un tumore!
Come moltissimissimi studi scientifici hanno dimostrato vivere senza pisciare è possibilissimo!
E' pieno di atleti olimpionici salutisti green apisciatori che hanno fatto questa importantissima scelta di vita di non pisciare più! Alcuni di loro hanno perfino venduto i loro reni a qualche stolto essere inferiore che ancora si ostina a credere nella superata e barbara pratica di pisciare (evolvetevi, cazzo!). Quindi tutti quei dottori e finti scienziati pagati dalla lobby dei sanitari e bidet non vanno ascoltati! Chi dice che non pisciare è un rischio per la salute mente, è pakato, è venduto, vuole farti ammalare per venderti le medicine, vuole farti pisciare per venderti il water ed il bidet!!!1


Alcuni addirittura hanno fatto l'estrema scelta di farsi mutilare i genitali, così da eliminare completamente il rischio dovuto al sebo e alle cellule epiteliali morte che si accumulano, perché ricordano bene a tutti che non è solo il piscio a comporre il pericolosissimo smegma!
Sono scelte radicali ma encomiabili, anche perché si aiuta l'ambiente!!1

Come ben sappiamo l'urina contiene sostanze dannose per l'ambiente, infatti agli sporchi allevatori sfruttatori di annimmalli viene vietato di spargere la loro urina fresca, e devono farla stagionare, perché altrimenti il terreno viene inquinato, insieme alle falde acquifere!!1
Gli apiscioni stanno salvando il mondo oltre che loro stessi!1
Un cavernicolo pisciatore inquina in media 10 falde acquifere l'anno, falde acquifere che un apiscione NON inquina!!1


GO GREEN, GO APISCION!!!11!!"

Sembra ridicolo vero?
Eccome se lo è!
Ma è praticamente quello che dicono quei poveri mentecatti riguardo tantissime cose, come il consumo di alimenti di origine animale, gli omega 3, la vitamina B12 e tantissime altre cose.
Questo è un modo per rendersi conto di quanto sono fuori!

Ma quello che mi domando io principalmente è questo: ma se sparano cazzate apocalittiche, perché cazzo c'è gente che li ascolta e gli da credito? Perché parlano di studi scientifici inesistenti o che se ci si prende la briga di leggere dicono tutt'altro (spesso il contrario) ma vengono creduti lo stesso?
Saranno coglioni?

9 commenti:

  1. Sei ridicoloooo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!
      Scrivo nello stesso modo dei salutardiani e tutto sembra ridicolo.
      Perché quando lo fanno loro (credendoci sul serio) ti sembra la verità distillata dal culo del profeta montano?

      Elimina
  2. Dopo aver letto di gente che si beve la propria piscia e la crede curativa, di gente che crede di poter vivere senza assumere cibo, di gente che crede che Rothschild e i Rettiliani dominino il mondo... non mi stupirei se ora il tuo post venisse preso sul serio da qualcuno!

    RispondiElimina
  3. Sembra un articolo stupido, ma non lo è affatto. Pensiamo ad esempio alla fame ed al desiderio di mangiare un determinato tipo di alimento (dolce, salato, grasso, ecc.).

    Ora tutti sappiamo che l'eccesso di cibo è dannoso, prendiamo come esempio lo zucchero, che di norma assumiamo a quintali. Eppure, se ho fatto sport o un lavoro pesante, e sono stato a digiuno per ore, il livello di zucchero nel sangue sarà sceso, e di conseguenza il cervello mi farà venire voglia di cibi dolci o carboidrati. E' una semplice necessità fisiologica che serve a ripristinare il normale funzionamento dell'organismo, esattamente come quando ci viene voglia di andare in bagno quando abbiamo la vescica piena.

    A nessuno sarà mai venuto in mente che pisciare faccia male, eppure molti cazzoni salutisti negano le necessità fisiologiche del corpo in base al loro credo. Ad esempio zonisti e dukanisti diranno che zuccheri e carboidrati fanno male e diranno di non mangiarli mai, i vegani diranno che grassi e proteine animali fanno male, e così via, accusando una necessità fisiologica (l'assunzione equilibrata di carboidrati, proteine e grassi) di essere causa di malattie, perché glielo insegna il loro credo, quando in realtà è solo l'eccesso ad essere dannoso.

    RispondiElimina
  4. Adé dvnto apiscna!!!!11!1! XDXDXDXD M KS STI ADDÍ, SKFS BXTRDO MAJNA KDVERRIIIIIII!!!1!1! GO VEG XK NUI VEGAN NN SIMO STPDI NUI SMO NTLLGNTI ED FIKI!!!!1!11!! -AnimeGirlGamer98

    RispondiElimina
  5. Se il mio idolo !!!

    RispondiElimina
  6. La disinformatrice pro-stamina de "il giornale" Gioia Locati ritorna alla carica con il falso mito del veganesimo che curerebbe i tumori. Otretutto con un'alquanto spudorata marchetta a quel cumulo di fregnacce del "China Study".

    RispondiElimina
  7. Ciao, io sono vegetariana per questioni di gusto (non mi piace il sapore della carne) ma, se capita, non disdegno bresaola (contiene ferro di veloce assimilazione) o una bella grigliata. Sono ambientalista e salutista, ossia faccio la differenziata, rispetto l'ambiente che mi circonda e cerco di preservarlo, rispetto gli animali (non li umanizzo, altrimenti non li rispetterei), cerco di consumare biologico, a km 0, così magari aiuto anche i contadini della zona, vado a farmi la mia corsetta al parco, faccio le ferie in campeggio. Uso gli antichi metodi erboristici (tramandati dalla nonna) per curare i piccoli malanni quotidiani e di stagione, così ho imparato a rinforzare le difese immunitarie, ma per le cose DAVVERO SERIE MI RIVOLGO SEMPRE ALLA MEDICINA ALLOPATICA, perché non è vero che sono tutti pagati dalle industrie farmaceutiche ed è giusto che, se esista un farmaco od una cura tradizionali che possano guarirti o farti star meglio, perché non farlo? Mia figlia è vaccinata, nonostante lo sgranamento di occhi di parecchi amici, perché la campagna di vaccinazioni, in passato, ha debellato parecchie malattie dal nostro Paese. A tutti questi "vegani illuminati", pseudo-induisti, che hanno talmente povertà di pensieri e coscienza, da doversi rivolgere ad altre culture, vorrei dire che ci vuole la giusta misura in tutto. MA SOPRATTUTTO CI VUOLE IL RISPETTO PER GLI ALTRI, INDIPENDENTEMENTE DA COME LA PENSANO. Credete di essere tutti intelligenti e superiori? E allora perché vi permettete di attaccare e giudicare chi vuol fare diversamente? Davvero, siete solo dei patetici, tristi, solitari individui. Scusate per il lungo messaggio e grazie. Stella

    RispondiElimina