venerdì 3 ottobre 2014

Le mafiette di minchioni

Il nostro paese è falcidiato da tantissimi problemi, anche se la gente percepisce solamente il problema della politica stantia o malapolitica: Truffe allo stato, falsi invalidi, truffe al SSN, dichiarazioni false per usufruire di agevolazioni (sconti sui libri scolastici ad esempio), sprechi, corruzione, associazioni a delinquere, evasione fiscale, lavoro in nero, appalti truccati e chi più ne ha più ne metta.
Ma è vero che è tutta colpa della politica, come viene affermato da "allegri" babbuini che accompagnano tutto con "svegliaaaaa" e tanti punti esclamativi fra cui spuntano numerazioni casuali?
Ovviamente no. Lo dimostrano la gente che usufruisce di sconti speciali non avendone diritto, come esenzione dal tiket sanitario e lo sconto sui libri scolastici (mi pare si perdano 4 o 5 miliardi l'anno per stronzate simili, in pratica paghiamo l'IMU perché questi sacchi di merda hanno i soldi ma non vogliono spenderli), i falsi invalidi (che hanno dietro una bella organizzazione di disonesti) e altri esempi di cittadini che inculano altri cittadini.

C'è troppa gente marcia, e vorrei far notare fino a che livello con questo testo.
C'è chi su internet naviga solo per leggere qualche notizia, vedere qualche bel culo o tagare gente su Facebook, ma c'è tutto un mondo la dietro, fatto di webmaster, blogger, venditori, scrittori e tanto altro. Tante figure più o meno professionali che campano di immagine e visite, di popolarità e condivisioni sui social, di visualizzazioni e commenti.
Ebbene, è qua che viene fuori il vero marcio della gente...

Un periodo, molto nefasto a dire il vero, usavo un sito web chiamato OKNOtizie.
Era un sito di "social news", o qualcosa del genere, in cui gli iscritti potevano segnalare delle notizie (prima si poteva inserire un po' di tutto) che nella maggior parte dei casi proveniva dal proprio sito (come era il mio caso). Un sistema di voti permetteva di far salire in classifica una notizia: più in alto stava e per più tempo maggiori visite arrivavano.
Era un covo di grillini e ggentisti DOC (e adesso si capisce perché nefasto, sono anche contagiosi), e ovviamente si erano formate le mafiette di minchioni.
Che facevano queste mafiette di minchioni? Erano gruppetti di stronzi con più account ciascuno, che si organizzavano nel votare in massa la notizia che gli interessava, così da garantirsi la maggior parte delle visite. Ovviamente per rendere questo possibile facevano il contrario con i concorrenti, affossando le loro notizie con masse di voti negativi.
Tutto questo per 2 o 3 mila visite in più ad un sito, che se sei bravo e tiri il giusto articolo sono cifre seriamente ridicole, ecco alcune delle mie statistiche giusto per fare un esempio:

5444 visitatori unici per un totale di 7772 pagine viste, in un giorno solo, in un bloggerello piccolo come il mio...

Insomma, questi qua mettono su delle vere e proprio mafiette per NULLA.
Ora qualcuno penserà: "Si ma con la pubblicità più visite ci sono più si guadagna!". Si, vero... ma si parla di spiccioli!
Nel mio caso il giorno che sono state registrate tante visite i guadagni si contavano in unità di euro e non servono nemmeno tutte le dita di una sola mano per contare questi euro.

Insomma, questi fanno delle mafiette per il NULLA totale. Merda, spiccioli. Potrebbero mettersi d'accordo per sfornare qualche bella idea e iniziare a guadagnare onestamente decisamente più soldi, invece no...
Forse perché non hanno la testa per tirare fuori idee eccezionali. Anzi, senza forse: sono dei poveracci senta talento ma con un ego grosso come la prostata ingrossata di un elefante, che giocano a chi ce l'ha più lungo su internet.

Di recente poi sono venuto a conoscenza di un concorso lettarario messo su da un certo sito web (che non nomino). Chi partecipa mette un suo breve racconto a disposizione del pubblico, che legge e vota l'opera promuovendola o bocciandola.
Indovina un po' quale verme è venuto fuori dalla fogna?
Indovinato! La mafietta di minchioni!
Trovi racconti scritti divinamente, pieni di commenti entusiasti che hanno quasi quasi più voti contrari che a favore. Dico io, va bene i gusti, ma come è possibile che qualcosa di indubbio valore trovi così tanti detrattori?
E non si parla di animalardi o complottardi, che bollano come merda qualsiasi cosa non dà loro ragione.

Ma quale è il "bello" della storia, la beffa a questi poveri mentecatti?
Non vincono dai voti del sito... ma quei racconti verranno giudicati da una giuria di professionisti.
Insomma, anche in questo caso abbiamo dei poveri coglioni senza talento che danneggiano tutti quelli con talento per andare a fare la figura delle proscimmie anestetizzate. Ne valeva la pena?
Ovviamente no.

Non ne vale la pena. Questi cretini dovrebbero mettersi il cuore in pace e stare nel posto che gli spetta: a spalare merda a mani nude.
Incapaci beoti del cazzo (mi rivolgo a voi): se non avete talento e siete delle merde è inutile che sognate gloria e fama. Se quello che fate non vale un cazzo è inutile che sgomitate e vi mettete d'accordo con altri falliti di merda, stupidi e idioti come voi, per cercare di rastrellare delle briciole.
Fate altro, o cercate di migliorare.
Se avete materia grigia si può, sembra difficile perché tutto quello che conosci è la bastardata e l'associazione mafiosetta di poveri mentecatti, ma se ci si impegna ci si arriva.

Io non ho chissà quale talento, riesco a scrivere in modo decente e a spiegare bene alcuni concetti e poco più, eppure ogni tanto riesco a fare qualcosa che mi da grandi soddisfazioni, e lo faccio in modo onesto.


Concludendo, se in questo paese siamo pieni di analfabeti funzionali e di gentaglia che si organizza per mettere i bastoni fra le ruote e sabotare i veri talenti non arriveremo mai da nessuna parte.
Se c'è gente che ci mette tutto il suo impegno per inculare gli altri quando si parla di pochi spiccioli o la "gloria" di essere arrivati primi in un concorso messo su da un blogger con 200 lettori, figuriamoci cosa questa gente potrebbe essere capace di fare quando in gioco ci sono grosse cifre o posti di potere.

L'ho già detto ma non mi stancherò di ripeterlo: il problema non è solamente la politica. I politici non sono alieni venuti da nibiru, sono cittadini italiani cresciuti in mezzo ai cittadini, ne condividono la mentalità ed i modus operandi.
Io non so come si potrebbe cercare di raddrizzare questo schifo, forse magari smettendo di vedere l'evasore fiscale di merda come un "furbo" o definire come si merita l'ennesimo stronzo che va a truffare lo stato (noi, lo stato siamo noi, i soldi allo stato glieli diamo noi e solamente noi) invece di fare spallucce. Magari iniziando a denunciare alla finanza quel negoziante che dopo che hai visto 300 persone uscire con merce nel suo negozio ti stacca lo scontrino numero 25 della giornata.
Forse anche online si potrebbe prendere questi poveri coglioni senza palle e sputtanarli per quello che sono. Ricordiamoci che ci sono pagine facebook che prendono il lavoro degli altri, cancellano la firma o il watermark, ci spiaccicano il loro e pubblicano, la peggior infamata da stronzi pezzi di merda che possa esistere. E tutto per dei like... anche qui tanto impegno disonesto per dei semplici numeri...

Non dispongo dei mezzi per sapere con precisione cosa si potrebbe fare, ma sono sicuro che se questa gente si trovasse con ZERO guadagni, forse ripenserebbe a quello che fa.
Toglietegli il like, toglietegli l'attenzione, toglietegli quegli spiccioli che raggranellano, se si deve partire da qualcosa si deve partire dal basso.
Poi il resto credo potrebbe venire da sé. Sono convinto che la disonestà in un paese di onesti non paghi affatto.

4 commenti:

  1. Proscimmie anestetizzate - e moleste.

    RispondiElimina
  2. complimenti, concetti chiari e precisi che inquadrano benissimo il problema italico

    RispondiElimina
  3. Queste mafiette di minchioni mi ricordano il televoto che ha sostituito la giuria a sanremo. Funziona proprio allo stesso modo: le mafiette premiano il "cantante" ciofecone di turno e mandano a piantar cipolle un cantante serio. Anche quella merda di tripadvisor funziona così: il cliente scontento di turno sommerge quel tale albergo di recensioni negative e gli fa perdere volume di affari. E' proprio la società moderna che meriterebbe un bel televoto negativo.

    RispondiElimina
  4. Se quello che fate non vale un cazzo è inutile che sgomitate e vi mettete d'accordo con altri falliti di merda...
    credo che sia "che voi sgomitiate e vi mettiate..."

    Comunque articolo sontuoso finché non si cambia la mentalità italiana la politica e l'economia potranno fare ben poco.

    RispondiElimina