giovedì 13 febbraio 2014

Un condensato di sciachimismo

Come ben sappiamo, e come ben sanno i lettori di vecchissima data, la teoria del gombloddo delle scie chimiche è un mix di panzane siderali assurde a cui crederebbe solo un povero idiota.
Ebbene, ormai anche questo fatto è stato messo in discussione: se impacchetti come si deve 10 anni di complottismo e teorie assurde professate da straker (PUPPA) ecco che vedremo anche il più convinto degli sciachimisti ridere sonoramente per le vaccate che si ritrova di fronte!


Ed è il motivo per cui, a distanza di anni, riprendo a parlare di scie chimiche nonostante per me fosse ormai un argomento ipersbufalato e sputtanato: se condensato in quella maniera sembra stupido anche agli sciachimisti, forse è l'occasione buona per togliere un po' di demenza dal mercato.

Ed ecco quindi un condensato puro di ciarlataneria, probabilmente tralascerò alcuni dettagli ma va bene lo stesso:

Le scie chimiche vengono ideate nel 1992, e da allora i cieli si sono riempiti di strisce. Le scie di condensa sono rarissime, infatti prima di quella data se ne vedevano pochissima.
Anzi, straker (puppa) se ne salta fuori sostenendo che le scie di condensa non esistono, perché è matematicamente impossibile che si formino!
Infatti quando gli mostrarono le foto degli aerei della seconda guerra mondiale con le scie di condensa lui grida al gombloddo: sono state modificate dai servizi segreti. In dei libri degli anni '70, quando le scie chimiche non esistevano ancora: il gombloddo retroattivo.
Visto che le scie di condensa non esistono straker (puppa) "debunkera" (lol) una foto di un aereo che durante il decollo forma delle scie di condensa, individuando il falso indicando delle case "divise a metà": erano costruzioni di tipo rurale...
Nonostante inizialmente non esistessero il fiero straker (puppa) ha inventato il modo di distinguere le scie chimiche dalle scie di condensa, e così se le scie di condensa iniziano ad esistere al di fuori dei fotomontaggi dei gesuiti. Lezione imparata a dovere dai fessi sciacomici che la vanno a ripetere in giro a pappagallo.
Quando le foto storiche iniziano a diventare tantissime, ecco che da fotomontaggi ad effetto retroattivo orditi dal NWO il gombloddo delle scie chimiche viene retrodatato ai primi del '900, mandando in vacca tutte le teorie secondo cui prima del '92 le scie non esistevano (o erano rarissime) e le foto erano dei falsi.

Detta così ad uno sciachimista quello ti risponde "ma dove hai letto queste cazzate?".
Il che è un evento storico! Uno sciachimico che riconosce la cazzagine intrinseca al complottone degli sciikimici!
Quindi il problema pare essere questo: gli sciacomici sono come i berlusconiani ed i grullini: hanno la memoria cortissima. Per cui ad ogni nuova stronzata si sono già dimenticati di quella vecchia.
Per questo una volta che gli condensi tutto in poche righe vengono investiti dalla puttanaggine del gombloddo nella sua totalità!

Funzionerà con tutti gli sciacomici?
Ovviamente il cretino su cui questo metodo è stato testato non ha cambiato idea, ma può essere una base di partenza per far vacillare le convinzioni degli sciacomici.
Almeno quelli meno idioti: non puoi insegnare alla merda a non puzzare.

11 commenti:

  1. "non puoi insegnare alla merda a non puzzare." bella! mi sa che la rivendo!
    :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La dico da parecchio, è il mio cavallo di battaglia.

      Elimina
  2. Mi spiace, ma questo articolo è un esempio di egoismo socialmente riprovevole.
    Per favore riprendilo, aggiornalo e corredalo dei link necessari messi come riferimento accanto al testo, per che ogni lettore possa seguire il discorso con ordine e semplicità di utilizzo.
    Tutti hanno il diritto di divertirsi, non solo tu. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Basta fare un giro sul blog e sul canale youtube di straker (puppa).
      Se poi ha cancellato basta fare un giro su "straker enemy"

      Elimina
  3. "il gombloddo retroattivo" spacca :D
    Ricordi quel tale che sosteneva che nel libro della seconda guerra mondiale che possedeva i B-17 non lasciassero scie di condensa, ma che poi i servizi segreti gli fossero entrati in casa e avessero sostituito le foto ritoccandole e mettendoci le scie? Quello che poi aveva incontrato Attivissimo: le sue convinzioni complottiste ne uscirono alquanto malconce.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si si, mi riferivo anche a quello: gombloddo nato nel 93, libri del 1975 con foto modificate.
      Genius!
      Pensavo fosse stato strakkino a dirlo però... ricordo male?

      Elimina
    2. Il complottista che incontrò Attivissimo (e poi sparì dalla circolazione) si chiamava Vibravito, ma non ricordo che sia stato lui in persona a dire delle foto ritoccate, probabilmente si riferì a qualcun altro (forse strakkino stesso) a cui era successo

      Elimina
  4. Chiaro che per ogni teoria che gli smonti uno sciacomico avrà la risposta pronta. Magari, proprio come quelli di f.i. (in testa il fondatore), alla fin fine si rifugerà nel classico "Hai frainteso le mie parole". O come i grUllini si rifugerà nell'insulto a raffica. In ogni caso, è una fatica di Sisifo cercare di far tacere uno sciacomico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si ovvio, quello che mi ha colpito è il fatto che uno sciacomico ridesse dicendo "quante cazzate racconti" nel leggere tutte le panzane dette negli anni sulle scie chimiche!
      Come se il papa ti prendesse per stronzo mentre gli leggi uno stralcio della bibbia!

      Elimina
    2. Sono come i politici citati: perfettamente coerenti nella loro incoerenza. Parla con un appartenente a entrambe le categorie: riuscirà a contraddirsi almeno otto volte nel corso della stessa conversazione. Conosci bene strakkino, tra gli altri, e sai che è in grado di autocontraddirsi perfino nella stessa frase.

      Elimina
  5. Non credevo che gli sciachimicari potessero essere COSI' scemi!
    Purtroppo il non vedere l'incoerenza delle proprie affermazioni è un difetto molto diffuso, sembra quasi una malattia.

    RispondiElimina