mercoledì 26 febbraio 2014

Cosa ottiene chi fa e cosa ottiene chi critica

Come ben sappiamo a breve ci sarà la giornata delle malattie rare, un evento che si ripete dal 2008 per sensibilizzare tutti sull'importanza di una buona assistenza alle persone che soffrono di una malattia rara. Questa volta voglio fare un post ambivalente: da un lato vorrei complimentarmi con qualcuno e dall'altro vorrei smerdare un po' di cretini rincoglionoidi culipiatti muschiati:


Il mio plauso va a Caterina, che ha avuto il coraggio e la determinazione di metterci la faccia per sensibilizzare su questo problema. Per la causa, nobilissima, ha anche accettato di andare nel "salotto" di barbara d'urso (di cui avevo parlato, ma riguardo le affermazioni ridicole della presentatrice).

Ebbene, pare che l'intervento di Caterina sia arrivato a destinazione: non solo l'INPS di Padova ha recepito le sue parole, ma anche il ministro Lorenzin si è mosso per far si che sia più immediato diagnosticare le malattie rare (che spesso fanno danni mentre i medici non sanno che pesci pigliare), l'inserimento delle stesse nel programma di assistenza sanitaria e appunto migliorare quest'ultima in base alle necessità del malato.

Un ottimo risultato se si pensa che l'evento in sé, che Caterina stava promuovendo, si terrà il 28 Febbraio (mentre scrivo mancano pochi giorni insomma). Insomma, ancora non si è tenuta la nuova manifestazione e già si sono ottenuti importanti passi avanti. Che si spera non siano gli unici.

Ora, nulla voglio togliere alle altre persone che si stanno battendo da anni con questi eventi e sensibilizzazione, ma se il ministro si è già attivato, così come l'inps di Padova, è merito della comparsa di Caterina al programma pomeriggio cinque, che per quanto covo di ignoranza e ipocrisia ha l'immenso vantaggio di arrivare a milioni di persone.

Quindi complimenti a Caterina, ma anche agli altri, che si è messa in gioco per questa causa, arrivando a infilarsi nella tana del lupo pur di farla conoscere a più persone possibile.

Ed è proprio qui che parte la mia critica, più che altro vorrei cercare di rieducare i coglionazzi culipiatti muschiati che hanno rotto il cazzo in questa occasione.

Quando è stato diffuso il video di Caterina che parlava a pomeriggio 5 questi magnifici fenomeni non si sono di certo trattenuti dal dispensare la propria "saggezza" all'aroma di merda:
Subito è partito un coro di caproni che tuonava "ha fatto una cazzata!1!" "tutto tranne d'urso" "vedi? Ha detto cazzate con la faccia di Caterina sullo schermo!1!" e chissà quante altre troiate siderali hanno buttato fuori.
Ora, prima di tutto parlare col senno di poi è da idioti, e già qua hanno fatto una figura del cazzo. Perché Caterina è stata presa di sorpresa (come avevo già scritto e come lei stessa ha affermato) dalle domande animalarde della d'urso, in secondo luogo mi domando perché sarebbe stata una cazzata: sapevo già, e sicuramente sapeva benissimo anche lei, che quel programma è seguitissimo e parlare delle malattie rare li sarebbe stato "un colpaccio", raggiungendo potenzialmente milioni di persone.

Perché fare i puristi di sta ceppa di minchia e rifiutare un'occasione simile, solo perché la presentatrice è ignorante e populista? Che cazzo di argomento è "dicono solo cazzate"?
Per una volta si può dire qualcosa di giusto e si lascia perdere? Già questo non ha senso, figuriamoci il resto.

Insomma, chiappepiatte muschiate che parlano a vanvera, opinionisti di sta ceppa di minchia. Per avere un'opinione di qualcosa non si deve essere accecati dall'idiozia e dal pregiudizio, e soprattutto si deve sapere come gira il mondo.
Perché chiappepiatte muschiate? Perché gente simile non fa altro che apoggiare il nobile deretano su una sedia a fare un cazzo, e visto che si annoia guarda cosa fanno gli altri e rompono i coglioni.
Sono il corrispettivo moderno dei pensionati vecchi e rompipalle che vanno a vedere i lavori in strada e rompono i coglioni ai manovali dando indicazioni e criticando il loro lavoro.

Il bello è che ai vecchi rincoglioniti nessuno da ascolto, ma siccome siamo sul webbe qualsiasi stronzata detto da qualsiasi idiota muschiato passa per legge.
Ed è qua che mi incazzo: invece di aiutare, di collaborare, di sostenere qualcuno, questi gli vanno contro!

Ma perché non vi ficcate un dito nel culo?
Se ci fosse più coesione si otterrebbe di più, con meno fatica e in meno tempo, invece NO, devono fare gli opinionisti di merda, spaccarsi in quattrocento mila pensieri diversi, microgruppetti di teste di cazzo che sono troppo stupidi per comprendere che se ottieni qualcosa la puoi ottenere camminando o saltellando che non CAMBIA UN CAZZO in quanto l'hai ottenuta.
Invece stanno li a criticare chi saltella perché secondo loro si deve andare solo camminando per chissà quale delirio di superiorità morale.

Credo che non ci siano abbastanza insulti per definire bustoni di sterco simili. La prossima volta tappatevi quella fogna di merda, invece di star li a criticare e sparare stronzate, dando anche appigli ai veri detrattori (in questo caso animalardi) a cui si possono attaccare per screditare la persona.

Ma qua bisogna spiegare proprio tutto? Possibile che quelli che capiscono sono veramente pochi?
Ah, ovviamente arriveranno i coglioncelli ritardati a rompere le palle dicendo "anke tu stai parlandoh col senno di poi gne gne gne": io ho fatto queste considerazioni sin da subito, e ho anche tanti testimoni che possono confermarlo. Il fatto che ora il ministro Lorenzin si è mosso ha un poco stupito anche me, ma sapevo fin da subito che raggiungere milioni di persone sarebbe stato solamente una cosa buona.
Fanculo.


5 commenti:

  1. La Lorenzin mi piace un sacco! A partire da come ha iniziato a sistemare la questione "Stamina", facendo domande e portando alla luce lo sporco di questa vicenda. Sicuramente è anche merito dell'impegno del Ministro ad andare in fondo alla vicenda che è iniziata a comparire sulle grandi testate e nei tg "l'altra campana" e Vannoni-Salvatore si è scoperto Vannoni-Truffatore... Sulla questione malattie rare si è dimostrata interessata ed ha risposto subito. Mi pare un Ministro efficiente e di buonsenso, oltre che competente, e sono contenta sia stata riconfermata. Complimenti a Caterina per l'iniziativa ed il successo della stessa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, sta facendo un buon lavoro, almeno su questo piano.
      Speriamo continui.

      Ovviamente come da prassi è odiata dal popolino idiota.

      Elimina
  2. Come ho detto sulla pagina, è un rischio che andava corso e anche l'unico metodo. Questi programmi di merda sono seguiti dai più, al contrario del web.

    Il fatto che si stiano mobilitando per la questione è il risultato di ciò. E spero che proseguano!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti.
      Quando c'è l'occasione va sfruttata, avesse fatto come suggeriscono questi grandi luminari di stocazzo non si sarebbe risolto quasi nulla. Perché va bene avere pagine web e facebook, ma più di 200 mila persone non raggiungi, credo, quel programma televisivo ne raggiunge milioni!

      Elimina
  3. Non credo che parlare col senno di poi sia inevitabilmente da idioti, le critiche costruttive hanno sempre un senso, sono le minchiate sparate per dare fiato alla bocca che non hanno diritto di esistere ne col senno di prima ne con quello di poi.

    Ad ogni modo, contento per il risultato ottenuto, però a mio avviso è preoccupante che tematiche di questo tipo emergano e ottengano ascolto da un Ministro perché oggetto di un talk show televisivo. E' preoccupante perché dimostra ancora una volta come la nostra classe politica si muova solo quando ha l'opportunità di un ritorno in termini di consenso.

    RispondiElimina