lunedì 20 gennaio 2014

Gentisti festeggiano la morte di Abbado

Ok, per qualche settimana sono riuscito a mantenere la calma e a non insultare nessuno, o per lo meno farlo una volta ogni tanto che ci sta pure bene. Ma stavolta non posso esimermi dal ricoprire di merda personaggi di questa risma, visto cosa hanno fatto: è morto Abbado, nominato di recente senatore a vita, e i ggentisti, i grullini e le pustole di merda hanno festeggiato perché così "pagano" meno tasse.

Il "pagano" sta fra virgolette perché sono sicuro che bustoni di diarrea simili o non lavorano o evadono allegramente le tasse, per cui si lamentano del carico fiscale a vanvera e solo perché sono troppo coglioni per ammettere che la situazione di merda in cui stanno è colpa loro e non di altri.

Claudio Abbado è stato un grandissimo artista che ha portato grande lustro internazionale al paese e ha promosso la cultura musicale fra i giovani, rendendola anche più acessibile al ceto medio e agli operai.

Ma ovviamente questo il vascone di liquami fetidi non lo capisce, capisce solo che qualcuno è stato nominato senatore a vita e intascava 10 mila euro al mese per la carica. E questo all'essere sub umano rancoroso inetto con l'intelligenza di una spugna di mare rode, convinto che siano soldi tolti a lui.
Ma solo perché essendo un povero idiota è convinto che gli altri non meritino un cazzo e che tutto gli sia dovuto.

Ora, mettiamo bene in chiaro le cose per questi scarti degli scarti della diarrea canina ammuffita:
E' inutile che fate i conti in tasca agli altri ed esultate alla morte di una grande persona facendole i conti in tasca e parlando di "costi diminuiti", perché VOI SIETE la zecca peggiore di questo paese.

Siete degli spregevoli agglomerati di merda e incapacità totale che hanno risucchiato come un buco nero centinaia di migliaia di euro di soldi pubblici, messi assieme si parla di decine di miliardi!. Vi siete dimenticati quanto ha speso lo stato per farvi studiare e per tenervi sani?
Contando il fatto che per portarvi a prendere il diploma, e spero che voi amebe deformi abbiate per lo meno preso quello, lo stato ha speso 110 mila fottuti euro a testa, senza contare il costo della sanità, dal parto al medico di base, da eventuali ricoveri a operazioni chirurgiche (e li partono lo stesso soldi a decine di migliaia di euro eh) voi allo stato sei costato parecchio di più di qualsiasi senatore a vita della storia, e considerando che loro vengono nominati per aver portato lustro allo stato e hanno LAVORATO, se qua c'è uno spreco di soldi, una zecca, un costo inutile da tagliare quelli siete VOI.

Vorrei vedere quanti di questi vasconi di immondizia cancerogena hanno fatto il loro dovere di cittadini e pagato le tasse. Con tutte le truffe allo stato che ci sono state è matematicamente impossibile che questi ggentisti dei miei coglioni non abbiano mai preso soldi non dovuti.

E quindi ci troviamo di fronte a sta masnada di idioti mongoloidi col cervello spappolato che non fanno altro che volere soldi e pretendono mari e monti, facendo i conti in tasca agli altri e tifando per la morte di persone RISPETTABILISSIME. Gente mediocre e inetta, inutili scarti dell'umanità che sembra regredire invece che evolvere, che per un meccanismo di premiazione dell'idiozia messo su dalla enorme massa di idioti stessa viene anche elogiato e sostenuto in questa rappresentazione riprovevole e schifosa.



Ma perché non ve ne andate tutti a fare in culo?
Ah, concludo: aveva devoluto lo stipendio da senatore in beneficienza. Sempre a favore dell'arte.
L'invito ad andare a fare in culo è rinnovato con l'augurio che vi portiate dietro una damigiana di merda da consumare durante il tragitto.

7 commenti:

  1. Disprezzo e solo altro disprezzo per questa gente di merda

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pure definirli merda per loro è un complimento, guarda.

      Elimina
  2. Sono gli stessi che hanno rotto i coglioni a stecca per la scelta, forse l'unica intelligente, di Napolitano di nominare senatori a vita personaggi che veramente lo meritavano. Tanto di cappello ad Abbado; comunque, tanto di cappellA (in Qlo) a questi rincoglioniti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so gli altri, non mi ero interessato troppo, ma i nuovi senatori a vita sono tutte delle personalità eccellenti. E' una vergogna che la gente disprezzi persone simili.
      Il trionfo dell'inutilità.

      Elimina
  3. Il maestro Claudio Abbado donava il suo stipendio "statale" alla scuola di musica di Fiesole a sostegno delle borse di studio, senza considerare che ha spesso fatto corpose donazioni in silenzio e riservatezza, ben prima di essere nominato senatore a vita. Purtroppo sappiamo bene che la madre dei coglioni (scusate il francesismo) è sempre incinta.

    RispondiElimina
  4. Questi "leoni da tastiera" ormai sono prevedibili nella loro idiozia e nel loro disprezzo per la cultura. L'istituto dei senatori a vita può essere a volte criticabile (a volte è stato "ago della bilancia"), però è previsto dalla Costituzione e c'è da essere orgogliosi delle personalità nominate di recente da Napolitano. Un applauso postumo al grande maestro Abbado.

    RispondiElimina
  5. Con certi personaggi val la pena parafrasare il marchese del grillo, " lui era Abbado e voi non siete uncazzo"

    RispondiElimina