giovedì 23 gennaio 2014

Animalisti bugiardi: 150 mila euro di multa

Probabilmente molti sapranno già queste cose, ma è bene cercare di arginare la valanga di sterco che questa gentaglia ha scatenato attraverso tutti i tg: la comunità europea multerà l'italia per il mancato recepimento della direttiva europea sulla sperimentazione animale, per 150 mila euro al giorno, e gli animalardi con enorme e sfinterica faccia da culo hanno fatto scaricabarile addossando la colpa a niente popò di meno che "alla lobby dei vivisettori".

Che fossero tutti quanti in malafede qualche tempo fa era un sospetto, dopo tutte le loro azioni recenti è più che una certezza.
Era già sospetto il fatto che nessuno di loro si fosse dissociato dalle azioni violente degli animalardi di alf e 100%, che nessuno si sia dissociato dalla faccenda dei certelli di intimidazione di stampo nazista ma che anzi hanno provato ad addossare alle vittime stesse (peccato che poi alf abbia rivendicato, facendo fare a mocavero la figura del povero idiota) e soprattutto che non si fossero dissociati dalle minacce di morte rivolte ad una ragazza malata che ha commento l'imperdonabile crimine, agli occhi degli animalardi di merda, di esprimere la sua opinione e punto di vista in modo civile.

Ma ora è venuto fuori l'episodio che regala la certezza assoluta:
Ormai la notizia la conoscono tutti: la comunità europea multerà l'italia per 150 mila euro per il mancato recepimento della direttiva sulla SA, e la responsabilità di questo è unicamente degli animalardi. Ma loro non ci stanno a fare l'ennesima figura di merda, viste le precedenti, e hanno fatto partire una campagna denigratoria e menzognera sulle tv nazionali studio aperto (dio mi fa incazzare solo il nome...) e TG1.
Addossano la colpa alla "lobby dei vivisettori", che si sarebbe opposta al recepimento della direttiva.

Ora, ricordiamo alcune cose che ho fatto in passato: Chi c'è dietro animal amnesty
Questo articolo lo scrissi, aiutato da MV, per dimostrare la completa idiozia galoppante dei parassiti ameboidi che si apprestavano a protestare contro l'istituto Mario Negri. Perché protestavano?
CONTRO IL RECEPIMENTO DELLA DIRETTIVA! Infatti al suo interno il Mario Negri aveva creato un contro evento che difendeva proprio questa direttiva, e chiedeva che venisse approvata senza emendamenti del cazzo! Qui c'è scritto tutto nero su bianco! Ora, tralasciando il fatto che la manifestazione di minchioni rampanti capeggiati da un povero idiota che, poveretto col cervello in pappa, biascicava quattro stronzate senza senso fu un totale fallimento in confronto alla contromanifestazione voluta da Garattini, come cazzo si fa a mentire così spudoratamente?

Se c'è una cosa che mi fa schifo è la vigliaccheria: questi aborti dell'evoluzione si sono fatti in quattro con urla, strepiti, minacce di morte, minacce di percosse, persecuzioni, ricatti morali, disinformazione totale e ostruzionismo per impedire il recepimento della direttiva, e ora dicono che non c'entrano nulla? Per quale motivo allora hanno fatto tutto questo? Se non rivendicano quella che è una loro "grande vittoria", che intenzioni avevano?


Una persona normale se chiede una cosa a gran voce e poi la ottiene inizia a festeggiare.
Perché gli animalardi hanno voluto bloccare la nuova direttiva europea a tutti i costi e ora se ne lavano le mani ma addossano la responsabilità ad altri? La multa è la conseguenza del mancato recepimento, che loro hanno tanto voluto.
E non voglio sentire storie del cazzo sulla lotta al recepimento con gli emendamenti, perché se fosse passata quella puttanata immonda fatta da bramby non solo pagheremmo comunque la multa (la direttiva va recepita senza modifiche sostanziali) ma avremmo anche distrutto la ricerca in italia, che ricordo che è un vanto a livello mondiale nonostante l'azione degli involucri di merda animalardi.

La risposta alla domanda è semplice: non gliene sbatte un emerito cazzo di niente della protezione degli animali o della scienza, a questi bastardi importa solo di ficcarsi tanti bei soldoni nelle tasche.
Ed è l'unica conseguenza della loro azione, a ben vedere!

Ma la domanda che mi pongo io è questa: ma quanto sono ritardati quei caproni infami, con la muffa fra le chiappe e la merda nella scatola cranica, che si fanno sballottare su e giù da queste associazioni di ladri e disonesti e non si rendono conto nemmeno di quanto li stiano prendendo per il culo!
Mi ci rivolgo direttamente: come cazzo fai, stronzone essicato idiota, a non renderti conto di queste fottutissime contraddizioni arrivate a distanza di neanche due mesi l'una dall'altra?
Perché ti fai spillare i soldi da questi coglioni che non fanno altro che danneggiare gli animali, te, i lavoratori e lo stato? Sei coglione?

Ho provato a fare un disegnino per spiegare la cosa. Chissà se funziona:

La situazione è decisamente paradossale, io sono stupefatto da tale livello di idiozia, imbecillità, creduloneria, stupidità, ignoranza, memoria corta e in generale non capire un cazzo di quanto si sta facendo. E sta gente sta ottenendo delle leggi a loro favore! Ma ci rendiamo conto?

In conclusione non posso esimermi dal mandare tutti questi pachidermi del viscidume a fare in culo.


15 commenti:

  1. Gli animalardi se ne lavano le mani perché tocca anche a loro pagare di tasca propria la multa. Dunque non vogliono sembrare quelli che han provocato tutto questo.
    Ah, immagino però che le tue domande fossero retoriche. Giusto? XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si abbastanza retoriche...
      Comunque loro di tasse non ne pagano: hanno delle onlus del cazzo.

      Elimina
  2. Mi ci rivolgo direttamente: come cazzo fai, stronzone essicato idiota, a non renderti conto di queste fottutissime contraddizioni arrivate a distanza di neanche due mesi l'una dall'altra?

    Amen!

    La loro totale ipocrisia è oramai palese, così come la loro mancanza di empatia verso gli animali. Sono solo delle attention whore, mosse da burattinai che pensano esclusivamente ad arraffare quanti più soldi possibili con le donazioni e le finte lotte al potere.

    p.s.: verde!!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello che mi stupisce è la facilità con cui cambiano completamente direzione e nessuno se ne accorge!
      Se faccio io una cosa simile mi ritrovo bacchettato da almeno una decina di lettori, questi parlano a milioni di persone e nessuno si accorge di nulla?
      Più che stupito ho il terrore...

      Elimina
    2. Ai lobotomizzati puoi dire tutto e ti guarderanno sempre con un sorriso imbecille, basta che arrivi dagli artefici della lobotomia.

      Elimina
    3. Non è che nessuno se ne accorge, ma che i mass madia non ne parlano; sono i mass media che creano l'effetto sul popolino (che è sempre ignaro di tutto perché è ancora ancorato alla carta e TV essendo un popolo fatto di vecchi e di gente mentalmente obsoleta); vediamo se nelle prossime 48 ore la questione verrà ripresa dai quotidiani nazionali come hanno fatto nell'ultimo mese con Vannoni & Stamina, oppure ignorata.

      Tieni a mente però che la multa non ci è stata ancora data e che per ora è ancora tutto un grosso SE; la Commissione Europa porterà la questione alla Corte Di Giustizia UE, ma ciò non comporta automaticamente una multa, perché potrebbero darci ancora una proroga (cosa assai molto probabile visto che non è che l'Italia si stia adagiando sugli allori, ma c'è un dibattito aperto in parlamento che perdura da 2 anni, dibattito che prima o poi finirà). Se ora i pro scienza si mettono a piagnucolare per l'inesistente multa, non facciamo altro che fare il gioco degli animalardi, cioè ci dipingeranno come i bugiardi e manipolatori della situazione. Gli animalisti non vanno incolpati già ora, ma vanno solo presentati i fatti così come si sono svolti realmente (animalisti e grillini che fanno ostruzionismo al parlamento). Poi eventualmente se ci becchiamo la multa, allora sì, bisogna farsi sentire e chiedere a gran voce che a pagare la multa siano gli animalisti e non il popolo bue. Solo allora la gente si renderà conto di essere presa per i fondelli dagli animalardi.

      Elimina
    4. Capisco il punto di vista, ma nel caso facciano una deroga e si riesca e evitare la multa lo diremo, non faremo finta di nulla.

      Elimina
  3. Italia: il paese dove in nome di battaglie farlocche si bloccano opere essenziali, sperimentazione e quant'altro, e ci si becca multe. Questi animalardi di adesso non sono altro che la versione moderna dei "verdi" che impazzavano vent'anni fa, e che, per fare un esempio, sono riusciti a bloccare per 15 anni la costruzione di un'autostrada davvero strategica. E' solo che all'estero personaggi del genere rimangono a combattere le loro battaglie solitarie in un angolino, derisi da tutti, mentre l'Italia, patria dei creduloni, è piena di gente che dà loro retta, anche ad alto livello. Tanto, poi, è dalle nostre tasche che il "governo" che abbiamo tirerà fuori i soldi per pagare le multe.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. All'estero gli animalisti hanno veramente le palle.
      Fanno protesta per far confluire più fondi verso la ricerca di metodi seriamente alternativi, ma riconoscono che la sperimentazione così come siamo è necessaria e deve andare avanti.

      E' qua che abbiamo i peggio imbecilli del mondo. C'è troppa ignoranza.

      Elimina
  4. Sono curioso di vedere in quanti ti daranno torto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chissà, di solito non si fanno sentire troppo, hanno cambiato registro.

      Elimina
  5. Tutta questa faccenda è terribilmente simile al romanzo di George Orwell, 1984.
    Il dominio dell'idiozia, imbecillità, creduloneria, stupidità, ignoranza e memoria corta.

    RispondiElimina
  6. ma non era 150mila OGNI GIORNO che passa finche' non viene approvata?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Potevi risparmiarti lo sbandierare al mondo che tu leggi solo il titolo dei post, per lo meno...

      Elimina
    2. no, in realta' il post l'ho letto tutto, devo aver avuto gli occhi particolarmente incrociati verso l'ora di pranzo, errore mio ;)

      Elimina