sabato 19 ottobre 2013

Coinquilina vegarda, vita beffarda

Ringrazio Hariett per avermi segnalato questa perla di irrazionalità.
La storia è di questa ragazza che si è trasferita di appartamento finendo insieme ad una coinquilina vegetariana. Fin li tutto bene: nonostante fosse onnivora, la coinquilina non ha mai detto neanche mezzo bah sul suo regime alimentare. Così è stato per diversi mesi, fino a quando la coinquilina non è passata alla dieta vegana tramutandosi in una vegarda totale:
Infatti, da quando ha fatto il "passo in più" (verso il baratro, e stava già in bilico) ha spellato le palle alla coinquilina.
Infatti, dopo che questa è andata al supermercato a fare la spesa, si è trovata una lettera vicino al letto:

"Devo ammetterlo, ti credevo più sveglia di quanto tu abbia dimostrato essere.
Sei ben conscia del fatto che sto diventando sempre più seria riguardo al mio veganismo, e nelle scorse settimane ho fatto capire che mi trovo a disagio nell'avere prodotti animali nella nostra casa.
La ragione per cui ho solamente insinuato la cosa era per evitare una discussione, una conversazione imbarazzante o una nota irritata come questa
(ma alla fine lo hai fatto lo stesso, classico vegardo).
Ma dopo aver visto l'ultimo tuo bottino dal supermarket devo essere pesante con te:

1) Si, lo so che viviamo in un mondo che si suppone sia "tollerante". Però credo che dobbiamo attenerci alle nostre convinzioni e segnare un confine da qualche parte. Se sapessi che un vicino abusa del suo bambino, faresti finta di nulla "tollerando" la cosa
(eccolo la, classico paragone fra mangiare carne e la pedofilia, sti cazzo di psicotici)? Diresti che semplicemente il tuo vicino ha una visione del mondo diversa dalla tua? E' lo stesso per me: non posso più tollerare di vedere carne, latte, uova, miele e altri prodotti animali nella nostra cucina o in altra stanza dell'appartamento. Lo capisci (si, si capisce che non stai bene! Fatti curare)?

2) Sono veramente impressionata dalla tua mancanza di rispetto per i miei sentimenti e morale (Perché tu stai rispettando lo stile di vita della coinquilina eh, ma proprio totalmente!). Potresti per lo meno mangiare quelle cose quando sei lontano da me, come quando sei fuori casa. Avresti potuto farlo nella tua stanza. Questa secondo suggerimento non è però più una scelta, visto che ti ho detto che non tollererò tale cibo nel resto della casa (Eh, pure i diktat. Tolleranza vegarda nel massimo splendore).

3) Perché compri così tanta carne? Compri fettine di pollo, carne macinata e snack spazzatura come "slim jim beef jerky", spam
(carne separata meccanicamente in scatola, fa schifo al cazzo se devo essere sincero, ma queste sono americane...) e sardine in scatola.
E' uno spreco! Ti posso garantire che non mangerai nemmeno la metà di quelle cose
(Al posto del cervello gli viene una sfera di cristallo e prevedono il futuro! Peccato che diventino idioti).

4) Per favore tieni in considerazione un cambio di dieta
(Ovvio! Mica vuole imporre la sua visione del mondo! "Del resto sei un pedofilo del cazzo, sei tu nel torto! Però non chiamatela religione sennò mi incazzo"). So che probabilmente continuerai ad essere una mangia carne fuori dall'appartamento, ma lascia che quel piccolo dubbio ti guidi verso una via migliore (Se diventare come te è una "via migliore" posso pure arruolarmi e farmi mandare in Afghanistan). Puoi continuare ad avere del cibo buonissimo anche da vegan (Forse gli sfugge che sono LORO che fanno rinunce, e non noi... ma saranno coglioni?). Vorrai probabilmente iniziare lentamente come vegetariana e continuare da li. Fidati, ti sentirai meglio e sarai più bella."

Ti sentirai meglio dopo sto delirio è una affermazione parecchio azzardata!
Ma di certo non è finita qui! Ovviamente la rottura di cazzo al mondo intero non si ferma mai, la jihad vegarda non ha mai fine, anche dopo cinque mesi che la coinquilina si è trasferita, da un appartamento "cruelty free" ad un appartamento "sano di mente".
Ecco quindi che, a distanza di cinque lunghi mesi, scoppia l'affare di stato "gatto":

"Ciao. Ho adottato un gatto a Novembre. Ho provato a fargli tenere una dieta vegana ma tutti i veterinari che ho visto dicono che non va bene (Chissà perché, sono tutti pakati?). Ho deciso di darlo via e di prendere un cogniglio (Forse l'unica cosa sensata che poteva fare sta demente).
Ho postato uno status su facebook per l'adozione ma nessuno ha risposto. Seriamente, non lo voglio più intorno a me. Visto che hai una dieta primitiva
(Sto senso di superiorità perché scorreggiano come locomotive a carbone decisamente non lo capisco), ti andrebbe di prenderlo?

Lei risponde: Mi spiace, non mi piacciono i gatti. Portalo in un rifugio
(Shelter, credo siano i gattili).

Vegarda: Si, no. E' proprio quello che voglio EVITARE. Qualcuno dei tuoi piccoli amici mangiacarne vuole un gatto
(Ancora supponenza e senso di superiorità. Ma che vita di merda fa questa?)?

Lei: Loro hanno già tutti un animale o non ne vogliono. Mi spiace.

Vegarda: Okay. Grazie per essere come al solito utilissima!
"

Poi si lamentano che tutti li odiano e li prendono per il culo.
Eh si, poverini sti vegardi del cazzo: piccoli bambini innocenti di sta ceppa di minchia!
Se la gente vi odia (e odia i vegani normali, che ci sono) è proprio per colpa vostra.
Ma visto che siete psicotici non ve ne accorgete.

Fonti: una e due

27 commenti:

  1. Povero gatto. Comunque ho avuto una coinquilina vegetariana per un mese. Tranquilla, anche se faceva sempre una smorfia quando portavo a casa il kebab. Ma quella la vedo fare anche ad onnivori schizzinosi. Ricordo che tempo fa, cercando una stanza in affitto, mi trovavo annunci in cui si diceva che gli aspiranti dovevano essere "come minimo vegetariani, meglio se interessati a diventare vegani".
    E per stretta necessità mi sono vegetarianizzato per un mesetto, finchè ho trovato un appartamento normale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho capito perché ghettizzarsi in quella maniera scassando la minchia a destra e a manca.

      Elimina
    2. Ti dirò, pure a me romperebbe i maroni un coinquilino fascista. In genere chiacchieri con le persone che aspirano a dividere un alloggio con te e cerchi di capire chi sono. Il punto dei vegani è che cercano il più possibile dei loro cloni. Se non lo facessero ogni chiacchierata in salotto si trasformerebbe in una Jihad.

      Elimina
  2. Beh, anzi che si e' liberata del gatto per prendere un coniglio (creatura con lo stesso livello intellettuale della padrona). Una vera vegana pazza avrebbe avvelenato il gatto con le crocchette vegane fino alla morte...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Negli USA se fai una cosa simile arriva la humana animal rights, o cosa minchia è, a farti arrestare.
      E non esagero!

      Elimina
    2. Sarebbe stato il colmo. LOL Un'animalarda arrestata dalla stessa associazione che idolatra! LOL

      Elimina
  3. no.
    alla lettera, rispondevo con una caterva di schiaffi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io avrei optato per la soluzione di Visconte.

      Elimina
  4. Articolo da leggere, leggete anche i commenti dei vegazzi, una pena...

    http://tinyurl.com/qcax2zx

    RispondiElimina
  5. Palle, parliamo di cose serie: vai a troie o ti arrangi con federica?
    ps: sì mi hai sgamato, sono stato h28 ad aspettare che attivassi i commenti anonimi. Non ho neanche mangiato: mi sono nutrito per via parenterale.
    rabo k.

    RispondiElimina
  6. Ma chi odia chi? t Sei tu che hai un'ossessione verso i vegani. Non arrogarti il diritto di parlare a nome della "gente". Alla maggior parte delle persone frega una minchia di cosa uno decide di mangiare. Il corpo è tuo: vuoi drogarti, prenderti steroidi, iniettarti oli speciali sottocute, mangiare poco e male? Cazzi tuoi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' arrivato lo splendido del giorno a cercare di fare la bella figura dell'intellettuale.
      Peccato che non ha letto un cazzo di niente e ha fatto la figura di merda della settimana...

      Elimina
    2. Ma perchè devi insultare? Hai per caso qualche disturbo dell'umore? Non mi riferisco a questo articolo in particolare, ma tu parli solo di vegani. Quanti cattolici ci sono, soprattutto quelli "fulminati" da poco, scassano i cabassisi tutti i santi giorni cercando di convertirti o cmq sentendosi superiori? E allora? E' un buon motivo per sfanculare i cattolici?
      Oh, e statti calmo. Prenditi un Tavor.

      Elimina
    3. Ti ho insultato?
      No.
      Di cosa stai parlando allora?
      Comunque ho sfanculato anche predicatori psichedelici e testimoni di geova, tanto per dire

      Elimina
    4. Anonimo ma scherzi? Dove vivi? Io sono vegetariano ma devo riconoscere che vegani e vegetariani sono mediamente una massa di coglioni e sono tolleranti come un mujaheddin.

      Elimina
  7. scusa palle ma perche' hai messo quella foto di merda?e' proprio gratuita

    RispondiElimina
  8. Non ho capito gli ultimi commenti. Comunque i link non fungono.

    RispondiElimina
  9. Poteva fare uno stufato di gatto, peccato.

    RispondiElimina
  10. Che razza di gente che gira fra i vegani, e poi si lamentano se il resto del mondo li detesta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pare che ci provino gusto a farsi odiare, saranno masochisti?

      Elimina
    2. Può essere... forse se non sono odiati non si sentono realizzati perché non lottano contro qualcosa!

      Elimina
  11. Ma il Veganimalismo non è ancora stato inserito nella lista dei disturbi mentali? Non scherzo, la situazione è grave, cazzarola.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto l'altro giorno ho scritto un pezzo sui disturbi psicologici dei verg!
      Non è la dieta in se, ma una condizione preesistente.

      Elimina
  12. c'e' un gruppo su fb si chiama https://www.facebook.com/affittoveg?ref=ts&fref=ts

    RispondiElimina