sabato 12 ottobre 2013

Censura contro Almo nature?

Qualche tempo fa la pagina facebook "A favore della sperimentazione animale" ha promosso un'iniziativa volta a fermare gli spot di almo nature vista la loro natura diffamatoria e menzognera, propagata nell'etere con ogni mezzo possibile con grande risalto fra il pubblico ignorante.
Avevo già condiviso più volte l'iniziativa nella mia pagina facebook, ma non è di questo che voglio parlare. Voglio parlare del fatto che certi personaggioni dall'intelletto incalcolabilmente meraviglioso hanno mosso delle "critiche" alla faccenda:

Insomma, tanto per non smentirsi sono strisciati fuori dai buchi dei vermi viscidi con la bocca piena di merda che hanno tacciato l'evento di essere un tentativo di CENSURA.

Ora, cercherò di rendere chiara la differenza fra censura e autodifesa:
Se arrivo tronfio ed impettito ad impedire a uno di esprimere la sua opinione sulla necessità di educare la popolazione ad una dieta più sana ed equilibrata, senza eccedere in isterismi del cazzo, sto facendo censura: il ragazzo che parla di dieta equilibrata sta parlando con cognizione di causa, dice il vero e non sta danneggiando nessuno, anzi, una dieta poco sana fa male alla salute.

Se arriva una faccia di cazzo sfatta che, per scopi puramente lucrativi, inizia a spalarmi merda addosso raccontando un mare di balle siderali del cazzo, diffamandomi e dipingendomi come un infame pezzo di merda solo per strizzare l'occhio a dei poveri coglioni con la bava alla bocca e la muffa fra le chiappe, è sacrosanto che io cerchi di difendermi tappando quella fogna del cazzo!

Questa è la differenza fra censura e autodifesa.
Quei dementi stanno spargendo un mare di merda del tutto falsa, è naturale e giusto che questo scempio venga fermato, anche se ormai è tardi: di danni ne ha fatti tantissimi.

Ma no, ovviamente ci sono i ritardelli che devono fare i "moralmente superiori" a sta ceppa di minchia, oppure quelli che devono frignare perché gli stanno rompendo le uova nel paniere.
E gridano alla censura come dei bimbiminkia a cui si è sciolto il gelato, parlando di "libertà di parola" e altri diritti.

Cari imbecilli, se qualcuno di voi, sacchi di sterco invecchiato 20 anni tanto che non si sa se aprire o no per il dubbio che la puzza sia passata o raddoppiata, si fosse messo a parlare di qualcosa seriamente e con cognizione di causa, non ci sarebbe il pericolo di prendere le mazzate sulla nuca.

Perché non puoi accusare gli ebrei di voler censurare la "libertà di parola" di un gruppo di neonazisti del cazzo. Libertà di parola non significa libertà di scassare il cazzo a chi ti pare basta che entrino soldi in tasca.
Ma se io fossi accusato di voler censurare chi mi sta diffamando perché lui ha "libertà di parola" io lo farei a pezzi e mi ci pulirei il culo, altroché cazzi fichi limone e peperoncino!

E vaffanculo a chi non lo capisce.


16 commenti:

  1. Che precisando, non chiede che gli spot siano rimossi, ma che il messaggio che forniscono divenga più corretto, reale, e non un insieme di menzogne.

    Ma si sa, i mononeuroni in multiproprietà sono tanti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma poi parla gente che istruisce e sguinzaglia sacchi di sterco che censurano e insultano tutto il di.
      Ma saranno coglioni?

      Elimina
    2. Peggio, Fabrizio, peggio...

      Elimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. Quando ci si nasce faziosi ci si muore anche faziosi e lo si dimostra ogni giorno della propria vita.
    almo nature prima parla male di chi tenta di salvarci la vita ogni giorno e poi si difende dall'accusa di aver offeso o travisato, a parole, il lavoro altrui.
    Gente inutile che non si capisce cosa ci stia a fare al mondo se non per rovinare la vita agli altri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hanno capito come gira la questione gonzi in italia, così come lo hanno capito le associazioni animalarde e i guru complottardi: soldi facili con due slogan del cazzo.

      Elimina
    2. Ma infatti scommetto che quelli della lav s'ingozzino a carne e pesce e che almo nature ci tenga alle medicine e alla ricerca. Fanno solo finta ma a casa loro chi li vede?
      Mentono per soldi ma, secondo me, non gliene frega nulla di fare lotte idealistiche.

      Elimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. E' solo un'altra formulazione del Secondo Principio della Democrazia Postmoderna: "Tutte le opinioni sono equivalenti, quindi la mia ignoranza è pari alla tua conoscenza". Dimostrazione: se la mia ignoranza ha pari dignità della conoscenza, allora smentire dati alla mano le mie bugie equivale ad impedirmi di continuare a proclamarle, e siccome tutte le opinioni sono uguali questo equivale a censurarmi. Quod erat demonstrandum.

    RispondiElimina
  6. Parlare di censura è del tutto insensato: le informazioni possono essere censurate, ma se viene fermata la disinformazione non si tratta di negare la libertà di parola ma solo di fare pulizia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si ma questi personaggi sono abituati a sbraitare quante più cazzate possibile. Un po' come grillo.

      Elimina
    2. Come grillo, come i complottisti, come gli alternativisti.
      Credo si possa dire che è il modus operandi tipico di creduloni e/o disonesti.

      A proposito di Almo Nature, mi permetto di segnalare questa gustosa chicca: http://difesasperimentazioneanimale.wordpress.com/2013/10/15/gli-animali-da-macello-della-almo-nature/

      Elimina
  7. Intanto Almo Nature se la ride, ha cavalcato l'onda e si è presa le simpatie dei veganimalardi del cazzo che ora compreranno i loro prodotti perché "sn contro la vivixex!1!goveg!!1". Mentre all'azienda, probabilmente, delle sorti degli animali fotte sega e si godono i loro nuovi introiti. A livello di campagna pubblicitaria, è da applausi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma poi non ho capito i veganimalardi del cazzo: io mangio alimenti di origine animale e vengo inondato di insulti e minacce ogni giorno per questo, almo nature inscatola alimenti di origine animale e viene elogiata da questi mentecatti con la bava alla bocca.

      Ma saranno coglioni?

      Elimina
    2. Peggio Fabrizio, molto peggio.

      Elimina
    3. Da notare che: i prodotti AlmoNature sono PESSIMI qualitativamente e che gli animali sono allevati in Tailandia dove a mala pena esistono diritti per gli esseri umani.

      Elimina