sabato 21 settembre 2013

Una ex cittadina della Cazzonia! FruiTanya

Giusto poco tempo fa parlai della ormai fu repubblica di cazzonia, che ricordo era situata nella zona occipitale dell'Europa del nord. Ebbene, dopo una felice segnalazione ecco che ho scovato una delle ex cittadine di quel paradiso complottista: Tania, l'anarco fruttariana. O almeno lei si fa chiamare così...

A leggere il suo blog viene da pensare che cazzo stanno facendo i sanitari della zona: si girano i pollici o hanno capito che neanche un trapianto di cervello la salva?
Comunque sia, questa simpatica narco fruttariana spara una quantità incredibile di puttanate fantascientifiche da lasciare a bocca aperta il sottoscritto, che di cazzate ne ha viste di tutti i colori.

Il primo post che salta all'occhio è "l'importanza di una vita naturale", che in pratica è la descrizione della vita nella estinta nazione dei complottardi veganimalardi e freak vari, solo detto in maniera seria e convinta!
L'inizio è tutto un programma: "Continuo il mio percorso alla ricerca dell'Immortalità". E già alla prima frase si ride forte, a queste gli hunza fanno una pippa proprio.

Continua: "alla ricerca del Gan Eden, alla ricerca dell'Etz haChayim (Albero della Vita) e man mano che avanzo, passo dopo passo imparo che la dieta fruttariana non e' davvero che un timido inizio rispetto a cio' che si va prospettando all'Orizzonte"
Ovvio, alla fine ci sta il dottore con un siringone di tranquillanti da mezzo litro e una camicia di forza indurita.

Poi: "Sono in viaggio dallo scorso Agosto alla ricerca di un posto fisico dove poter iniziare una Comunita' Fruttariana Naturale, che significa in altre parole "tornare a vivere la Vera Vita Naturale dell'Uomo, nel suo habitat originario, con il suo cibo naturale""
Quando si renderanno conto che le mele e le pere non crescono spontanee in natura sarà troppo tardi, ma finalmente ci saremo levati un po' di squilibrati assurdi dai coglioni.

"Perche' ho appreso che non ha piu' senso per me continuare a fare la "fruttariana di citta'", svegliarsi al mattino per andare a lavorare, comprare la frutta, pagare le bollette, dormire in un appartamento/casa, indossare vestiti e ripararsi dal freddo dell'inverno; tutto questo non e' vita naturale e neanche il cibo lo e'"
Credo che quello che le pesa più sul culo è lo svegliarsi e andare a lavorare. Lo dico così, a naso, sarà che tutti i complottardi che dicono cazzate simili sono piuttosto pigri. Comunque la voglio vedere in giro senza ripararsi dal freddo in mezzo al nulla. Ma veramente sti dementi non sanno un cazzo di niente...

"La frutta che si vende nei supermercati (anche nei negozi biodinamici) non e' il massimo della qualita', non e' curata con lo stesso amore che le darebbe un fruttariano che ha selezionato, piantato e fertilizzato il seme sin dall'inizio; questa frutta e' stata fatta crescere solamente per trarne un profitto e non e' giusto sfruttare gli Alberi per i loschi fini del commercio."
Come si chiama la malattia mentale o il danno cerebrale che portano a sparare puttanate simili? Pazzia schizzofrenica biodinamica, qualsiasi cosa significhi "biodinamico"?

"Lavorare non e' naturale; nessun animale lavora per "guadagnarsi il pane" (ci avrei scommesso le palle! NDR), costretto a sottostare alle grinfie di un datore di lavoro preoccupato di mantenere i falsi bisogni egoistici della sua famiglia (portare i bambini in piscina, comprare il cellulare di ultima generazione alla figlia maggiore, il week-end per la moglie annoiata, il cibo velenoso per tutti ecc)"
No, l'animale si sdraia e magicamente il cibo gli compare davanti. I documentari sono girati da attori animali, che fingono di dover cacciare per sopravvivere o di dover vagare per praterie per brucare l'erba facendo attenzione a non farsi ammazzare. Non devono neanche proteggersi dalle intemperie, perché quelle esistono solo in città, perché la lobby dei massoni vivisettori della karne si è inventata anche il freddo e la neve.

Salto alcuni passaggi ridicoli su inquinamento e odori della città: "Ho provato tutto questo sulla mia pelle ed ho finalmente capito che non c'e' piu' posto per me in una citta', in un paesino, in un eremo sperduto da qualche parte in capo al mondo. Tutto questo e' solamente un illusione, una perversione/distorsione della realta'"
Ancora qui stai? A scrivere su un blog fra l'altro?

"La frutta mi ha aiutato tantissimo in questo percorso di purificazione dell'Ego, aprendomi pian piano alla Vita Naturale ma ho dovuto constatare che piu' a lungo si rimane in un ambiente innaturale, piu' il processo di purificazione tarda a completarsi."
Il peyote non è considerabile "frutta"... mi sa che ha sbagliato qualche considerazione questa squilibrata.

"Da quando dormo all'aria aperta, sotto un cielo di stelle non riesco ( ma sopratutto, non desidero ) piu' dormire in un appartamento (aspetta l'inverno, testa di cazzo NDR), circondata da muri di cemento perche' sento proprio che da questi si sprigiona un'aria malsana che impregna tutt'intorno e che ti entra dentro il corpo intossicandolo da cima a fondo (Mi sa che ha letto Lovecraft mentre mangiava "frutta" e ha scambiato la realtà con la fantasia NDR). Da quando non lavo piu' i vestiti con saponi (anche i cosidetti "biologici") che ancora, purtroppo, sono costretta ad indossare (indossa sapone? NDR) quando mi reco nei centri abitati o per coprirmi dal freddo, ho notato che qualora ne indosso qualcuno che e' stato lavato con questi prodotti, la notte ho gli incubi perche' sono piu' sensibile al rilascio delle tossine sulla mia pelle (Meglio del popper! NDR). Di giorno infatti sono distratta da altro ed avverto "solamente" un bruciore fisico che mi induce a togliermi immediatamente questi panni per rimettermi gli altri, "sporchi". " Distrazione e malessere NON sono segni di malnutrizione eh, è colpa dei saponi che indossa...

"Mi lavo solamente con acqua (chissà che bell'odorino...), possibilmente di sorgente, priva di cloro e sono sempre pulita, non emano alcun cattivo odore (Ti sei solo assuefatta, cretina, gli altri lo sentono eccome). La dieta aiuta tanto in questo senso ma non bisogna dimenticare anche che vivere in un contesto urbano/societario non produce lo stesso effetto che vivere il piu' possibile FUORI DALLA "CIVILTA'"" No, vivere nel fango, negli escrementi e senza lavarsi decentemente aiuta a stare lindi e profumati, altro che quella merda di "civiltà" con i saponi e l'asciutto...

"Il teorema del "compromesso", della "via mediana" e' una triste illusione, un concetto che non esiste in Natura.
Il fruttarismo (la dieta) iniziata in citta' dopo un po' ti porta davanti ad un bivio dove si materializza uno strano tipo che ricorda un po' quel Morpheus del famoso film Matrix, che ti offre, in una mano, una pillola rossa (nel nostro caso, si tratterebbe di una deliziosa stark :) ) che rappresenta il completo cambiamento e dall'altra, un panino al salame (la pillola blu) che ti fa dimenticare tutte le volte che nella tua vita hai visto/percepito che c'era qualcosa di VERAMENTE sbagliato in cio' che facevi/vedevi ogni mattino appena aprivi gli occhi, prima di andare a lavoro
"
C'è qualche neurobiologo che vuole studiare sifatto cervello bacato? Affrettatevi, perché sta andando in pappa ad una velocità impressionante.

"Da questo momento, quando si arriva a questo punto, si e' "costretti" a fare una scelta "drastica": af-fidarsi alla Natura/D-o oppure all'uomo/ego"
Andare af-fanculo oppure in d-er culo no?

"E' un processo a cui si giunge man mano che si continua a mangiar frutta ed i nostri corpi (compresi quelli sottili, ovviamente) cominciano timidamente a risvegliarsi dal torpore in cui i prodotti cotti li avevano incatenati."
Eh!? 

"Alcuni di voi lettori potreste obiettare su due piedi che non e' necessario andare "completamente in Natura" per vivere una vita fruttariana soddisfacente; che e' necessario comprarsi un terreno e coltivarsi gli alberi per proprio conto, ma con questo discorso ci stiamo dimenticando del clima, fattore primario su cui ruotano molteplici e fondamentali questioni: frutta deliziosa tutto l'anno, temperature che permettono una vita all'aria aperta, nessuna cosidetta "tecnologia "
Già me la immagino mangiando frutta avariata infestata da larve di insetti che le si schiudono nell'intestino e la spediscono all'altro mondo perché "la tecnologia è brutta e cattiva".

"Ricordate (difficile dimenticare una sequela tale di puttanate, fidati.), essere fruttariani non significa mangiare frutta; significa tornare ad Essere Uno con D-o (Natura) (e il porco insieme al D-o non ce lo mettiamo?). E' un percorso lungo, che presto o tardi ci mettera' di fronte a delle scelte nette, ma che vale sicuramente la pena di essere vissuto perche' altrimenti non c'è vita (quella Vera) ma solamente una triste e grigia parodia di essa."
Perché hanno chiuso i manicomi? Perchè!?

E bo, il resto del post lo si trova a questo link.
Se continuo a leggere mi viene il cancro...

Ciliegina sulla psicolabilità ecco che si autocita come se fosse chissà quale saggio o personaggione paragonabile a Gandhi o Martin Luther King:
"Tutta la cultura umana e' nata dall'insorgenza dei problemi dell'uomo legati alla progressiva civilizzazione e conseguente distacco dal suo ambiente naturale.

FruiTanya"
Io direi che qua l'unico distacco che c'è stato è quello dei due lobi cerebrali di questa tizia.

Poi parla di vibrazioni dell'anima, che già fa capire il livello di danno cerebrale di sta riconglionita, cita valdo vaccaro (ovviamente), e per il resto delle vaccate basta andare alla home di quel capolavoro di comicità grottesca partorita dalla sua mente malata: http://fruitanya.blogspot.it/.

Consiglio anche di dare un occhio alla biografia... tutta da ridere.

Non pensavo esistessero persone simili, scrivo della repubblica complottista e poi saltano fuori i suoi ex abitanti, che dopo la loro perdita sono ancora alla ricerca di un luogo dove abitare nella totale paranoia.


47 commenti:

  1. quando leggo queste cose penso al protagonista di into the wilde e al fatto che alla fine muore come un coglione. Selezione naturale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quella è una storia vera fra l'altro... ne avevo sentito parlare molto prima che ne facessero il film. Un coglione diventato famoso per la sua coglionaggine.

      Elimina
    2. Difatti nel film sembra un ragazzo spigliato e ben organizzato, mentre nel libro del giornalista che ha scritto la sua vicenda traspare l'idea di un ragazzo che ha guardato troppo McGyver e pensa di poter vivere in alaska con un fiammifero e un budino confezionato.

      Elimina
  2. La "seguivo" parecchio tempo fa - nel senso che la leggevo per farmi 4 risate alle sue spalle. Poi in un certo senso mi sono affezionato, il motivo è che non mi dava l'idea di essere cattiva come altri Veganimalcazzari, dai suoi scritti traspariva una certa dose di problemi e il suo essere vegana sembrava più il modo di trovarvi una soluzione. In sostanza è una persona che ha cominciato a seguire certe idee in buona fede, convinta che le avrebbero migliorato la vita.

    Poi è improvvisamente sparita, se ci fate caso non posta da oltre 3 anni. La rete vegana, che prima la seguiva come una sorta di guru, ha cominciato a far finta che non esistesse.

    O ha fatto una finaccia;
    O ha finto per tutto questo tempo;
    o (me lo auguro per lei) s'è ravveduta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sarà morta assiderata mentre dormiva all'aperto a dicembre per non farsi uccidere dai muri (e da Cthulhu)

      Elimina
    2. Ya Chtulhut F'Tagn!
      Comunque sia ha fatto una brutta fine per i vegazzi: se non ne parlano o si è convertita alla sanità mentale o si è sputtanata la salute a livelli terminali.

      Elimina
    3. Questo fatto, la sparizione, è inquietante veramente.

      Elimina
    4. L'ha portata via l'NWO perché non voleva si sapesse che si può vivere senza il denaro signoraggiato!

      Elimina
    5. In generale i blog di vegani, fruttariani e altra gente del genere rimangono attivi solo per qualche mese. Quando l'autore del blog si rende conto di avere problemi gravi di salute (o finisce ricoverato d'urgenza) tende a sparire dalla circolazione per la vergogna.

      L'unica eccezione a questa regola sono i blog di tizi che si fanno i soldi vendendo libri, trattamenti e conferenze, ma quelli si ingozzano di chianina e chianti contando i soldi dei gonzi!

      Elimina
    6. ho dato un'occhiata al blog di questa stramboide, ma sembra che sia tornata, l'ultimo aggiornamento e' dell'11 febbraio 2014, e afferma felice di essere andata a vivere nelle campagne rurali...si vede che le son serviti 3 anni prima di riuscire a riavere una connessione a internet, boh :D

      Elimina
  3. Cioè fammi capire: questa abitava sotto le stelle, non portava vestiti ecc. ma aveva il computer e la connessione ad internet?
    Ah capisco: era un computer che cresceva sugli alberi, funzionava con l'energia del vento e la connessione ad internet avveniva collegandolo ad una ragnatela!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non lo sai che si chiama web perché la natura ha già creato internet ma la lobby della karne ci fa usare il web sintetico?

      Elimina
  4. questa e' scoppiata, di brutto. la sindrome paranoide e' evidente
    "falsa fame"
    "ho incominciato a praticare un regime melariano diurno"
    " fenomeno dell'orologio interno e dell'emotional eating."

    Ecco il mio piano alimentare (Aprile 2010)

    COLAZIONE-PRANZO : Mele Stark Delicious (quantità variabile, in media 4-6 mele [circa 1,5 kg ])
    CENA: Pomodori, Peperoni, Zucchine (non meno di 500 gr pomodori, 1 peperone medio-grande, 2 zucchine medie)
    EXTRA (dopo cena): Avocado, Banane, Datteri Medjool/ Deglet Nour, Fragole (con moderazione), Pere Conference

    spero vivamente sia schiattata negli ultimi tre anni
    ecchecazzo, sta gente poi si comporta con i figli nello stesso modo - nello stesso orribile modo che coinvolge milioni di famiglie religiose : la violenza sui minori non e' accettabile; questi sono dogmi veri e propri e sta gente andrebbe sterminata, frega il cazzo se sembra esagerato, frega proprio un cazzo. nsono un cancro per il rsto della societa'.
    se avete voglia andatevi a leggere un vecchio articolo di lc [ lo so ci vuole stomaco ] dove un pezzo di coglione tale "silver" spruzzava gioia da tutti pori dicendo che avrebbe fatto mangiare a suo figlio neonato solo frutta. e sto cazzone ci ha scritto un libro.
    s t e r m i n a t i - t u t t i

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non hai tutti i torti, io sono per una soluzione meno drastica però: sterilizzazione e lavori forzati nelle solfatare africane.

      Elimina
  5. L'ha portata via l'NWO perché non voleva si sapesse che si può vivere senza il denaro signoraggiato!

    e gli altri? lei si e straker no?ecchecazzo
    :D

    RispondiElimina
  6. Su quel post c'è la più colossale sequela di boiate che abbia mai visto!
    Inoltre il fatto che non pubblichi più da quasi tre anni è inquietante, perché potrebbe davvero essere morta seguendo quelle regole assurde. L'ipotesi che sia morta, però, non mi provoca gioia ma solo compassione e odio profondo per la gentaglia che l'ha portata alla rovina.
    Evidentemente era una persona molto instabile e facilmente influenzabile.

    Sì, se fosse morta mi dispiacerebbe nonostante fosse un tipo di persona che odio infinitamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non fosse stato qualche fruttariano e dietologo di staminchia probabilmente l'avrebbe rovinata qualcun altro. Non so se alla stessa maniera, ma io farei processare per omicidio volontario tutti quelli che sparano cazzate che provocano poi morti.

      Elimina
    2. Esatto, un mio ex amico e' finito completamente pelato da un certo culto assurdo che ama fare uso di celebrita', fare lavaggio del cervello a persone vulnerabili e lasciarle senza soldi e piene di debiti. All'inizio ero infuriato contro il culto, poi mi sono reso conto che un coglione simile prima o poi sarebbe finito spennato da qualcuno. In questo caso sono stati i Cazzology, se non fossero stati loro sarebbero stati gli evangelici, i mormoni o chissa' chi.

      Elimina
    3. "ma io farei processare per omicidio volontario tutti quelli che sparano cazzate che provocano poi morti" concordo pienamente: la legge dovrebbe condannare chi disinforma con l'aggravante di provocare danni alla salute pubblica!

      Comunque, a volte penso che la selezione naturale ancora influenzi la nostra specie: ci sono idioti che si autoeliminano e poi la fitness di un fruttariano non credo sia molto elevata...

      Elimina
    4. Non abbastanza, voce. Non abbastanza. C'e' troppa gente idiota che sopravvive solo perche' l'aria non si paga e perche' fino a 20 anni fa un posto statale non lo si negava a nessuno. Risultato: una nazione piena di imbecilli totali! Darwin ha bisogno di riprendere a fare selezione naturale. In una societa' seria, una come fruitanya sarebbe morta o si sarebbe svegliata immediatamente (entrambe le eventualita' sono migliori rispetto a quella di avere una deficiente simile che gira per strada e che vota!)

      Elimina
    5. Purtroppo la medicina aiuta anche questa gente, ironia della sorte sono i primi a denigrarla e ostacolarla con tutti i loro mezzucci del cazzo.

      Elimina
  7. Purtroppo questi folli sono in aumento complice internet che amplifica i loro deliri. Non si rendono conto di essere solo mucche da mungere per sedicenti guru del piffero.
    Questa poveretta si probabilmente autoeliminata dalla razza umana ma di recente sono finita sul forum di Fruttalia sezione svezzamento neonati e ...OMG!
    Pullula di vegane in transizione verso il fruttarianesimo che si scambiano opinioni sull'alimentazione di neonati che allattano al seno. Si stupiscono quando i pargoli si ammalano e si fanno consigliare e consolare dalle compagnucce di forum che raccomandano loro di non andare dal pediatra "è solo l'organismo del bambino che si sta ripulendo". No, è il vs cervello che sta marcendo!
    Per fortuna in Italia abbiamo ancora una cultura dell'infanzia abbastanza avanzata (e nonni che passano di straforo cibo non da criceti ai nipotini quando li tengono) ma negli States già un paio di neonati sono morti di fame grazie a queste pratiche oscene.
    Personalmente ho imparato da un decennio ad evitare tutti coloro che pensano che la loro vita ruoti esclusivamente intorno a quello che mangiano, in genere sono i soggetti più instabili del genere umano.

    RispondiElimina
  8. Purtroppo questi folli sono in aumento complice internet che amplifica i loro deliri. Non si rendono conto di essere solo mucche da mungere per sedicenti guru del piffero.
    Questa poveretta si probabilmente autoeliminata dalla razza umana ma di recente sono finita sul forum di Fruttalia sezione svezzamento neonati e ...OMG!
    Pullula di vegane in transizione verso il fruttarianesimo che si scambiano opinioni sull'alimentazione di neonati che allattano al seno. Si stupiscono quando i pargoli si ammalano e si fanno consigliare e consolare dalle compagnucce di forum che raccomandano loro di non andare dal pediatra "è solo l'organismo del bambino che si sta ripulendo". No, è il vs cervello che sta marcendo!
    Per fortuna in Italia abbiamo ancora una cultura dell'infanzia abbastanza avanzata (e nonni che passano di straforo cibo non da criceti ai nipotini quando li tengono) ma negli States già un paio di neonati sono morti di fame grazie a queste pratiche oscene.
    Personalmente ho imparato da un decennio ad evitare tutti coloro che pensano che la loro vita ruoti esclusivamente intorno a quello che mangiano, in genere sono i soggetti più instabili del genere umano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ortoressici, mi sa che è difficile salvarli...
      Quando poi vedono i segni di morte imminente come "disintossicazione" li prenderei a randellate sul cranio.

      Elimina
    2. Scusami per il doppio post identico purtroppo sono collegata con una connessione di m...rda in mezzo ad una bellissima pineta pugliese e ricaricando la pagina mi è partito senza volerlo. Carla

      Elimina
  9. FRUITANYA CI RENDIAMO CONTO?

    RispondiElimina
  10. Più che altro... Ma quanto deve (anzi, doveva) puzzare questa qui? Non lava i vestiti, non lava lei stessa, dorme nella terra... Caspita, proprio aroma di stallatico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' quello che ho pensato pure io.
      Sarà morta di chissà quante infezioni alla pelle, tetano, stafilococchi e chissà quant'altro.

      Elimina
  11. Anch'io provo compassione: non odio tanto le persone da volerle vedere morte e spero sempre che, al massimo, imparino la lezione.
    Spero solo che fosse un fake e si sia semplicemente ritirata.

    Fabrizio, ti spiego io cos'è un negozio biodinamico, lo dice la parole stessa: sono i negozi dove ci son le persone che vanno a lavorare! Cosa che gli animalari non conoscono (scherzo).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chissà che le è successo.
      Magari salta fuori così come è successo con Giovanna la fruttariana e ci da delucidazioni

      Elimina
    2. Perche', sai cosa e' successo a Giovannna la fruttariana?

      Elimina
    3. E' arrivata a commentare il post dove la perculavo, cioé è saltata fuori.
      Ha lasciato un recapito, le ho scritto qualche tempo fa ma non ha mai risposto...

      Elimina
  12. Riprendo parte di un precedente commento per spiegare alcune cose su Fruitanya, affinché la memoria non vada persa nei prossimi anni:

    "Poi è improvvisamente sparita, se ci fate caso non posta da oltre 3 anni."

    E' sparita dal suo blog per due semplici motivi:

    1. perché appena il suo nome è comparso fuori dalla stretta cerchia dei Veg-minchioni, i razionalisti hanno subito notato alcune anomalie: diceva di essere andata a vivere alle Canarie, più precisamente nelle "mitologiche foreste delle Canarie" (per i diversamente intelligenti che leggeranno questo commento: no, nelle Canarie non esistono foreste alcune) e che ciò che raccontava nel suo blog fosse il resoconto di quell' "avventura" in real-time. Veniva quindi spontaneo chiedersi come riuscisse ad usare Internet stando in una fantomatica foresta, ben lontana da elettricità ed altre comodità tipiche della società moderna. Da qui, i sospetti sulla credibilità di Fruitanya iniziarono ad insinuarsi anche tra i Veg-cazzoni;

    2. perché non è più una fruttariana! in seguito al suo stile di vita (30 banane al giorno), fu ricoverata in ospedale perché versava in condizioni critiche; non sono io a dirlo, ma fu lei stessa ad ammetterlo sulla pagina Facebook per eccellenza dei Veg-minchioni;

    In seguito all'evento riportato al punto 2, i Veg-minchioni cercarono di insabbiare il "misfatto", ma oramai il danno era fatto ed il mistero che aleggiava intorno a Fruitanya fu svelato: era una semplice studentessa di Roma che sì praticava il fruttarismo, ma dal divano di casa sua, a Roma. Il suo scopo era "inventarsi" un'esperienza veg-mistica alle Canarie per poi pubblicarlo sotto forma di libro da vendere on-line e diventare così una sedicente veg-guru.

    La "truffa", pardon, l'impresa pseudo-mistica si è conclusa diversamente da come ipotizzava Tanya inizialmente e quindi è sparita dalle scene; dopotutto, chi vorrebbe mai una sedicente guru-veg, fruttariana, che è quasi schiattata perché incapace di seguire una dieta (vera o finta che sia, non ha più molta importanza a questo punto)?

    Se Tanya Manno non è un nome di fantasia, molto probabilmente si è riciclata altrove con un nuovo pseudonimo; ovviamente, mungendo i portafogli dei Veg-gonzi. Perché alla fine, tutto ruota attorno a quello: spillare i soldi ai fessi del mondo Veg / Naturale / Salutista.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Trololol, allora alla fine ha sia fatto una brutta fine e si è pure dimostrata una ciarlatana!

      Elimina
    2. In pratica voleva diventare la versione femminile di Valdo Vaccaro!

      Elimina
    3. Ti ringrazio della notizia, ora non mi fa più così pena... :P

      Elimina
  13. Quanta cattiveria nei confronti di una persona che non vi ha fatto nulla di male, solo perchè ha messo in discussione i vostri cibi cimiteriali...Addirittura gli augurate la morte! Devo dire che la carne vi rende buoni d'animo...Cmq sfortunatamente per voi Tanya è viva e il suo blog è stato aggiornato il 14 febbraio 2014 e sfortunatamente per voi il sottoscritto è fruttariano tendenzialemente melariano da un bel pò di anni e guarito dal borbo di chron grazie a questa alimentazione...Se c'è ancora qualcuno che è convinto che carne, uova, formaggi, farinacei e merdate varie facciano bene alla salute può confrontarsi con me su FB, il mio nick è "Tony Fruitarian".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato sopra sia stata già ampiamente dimostrato come la sua esperienza mistico-fruttariana sia stata palesemente inventata.

      Con tanto di nome e cognome, per giunta.

      Elimina
  14. Nonostante i vostri auguri di morte verso una persona che ha scelto di vivere la vita a modo suo, sappiate che Tania è ancora viva e non è mai più tornata in Italia. Non voleva scrivere un libro e guadarci nulla, ma solo condividere con gli amici il suo viaggio, solo ed unicamente questo!
    Augurate la morte a chi fa del male, lei ha solo scelto un percorso di vita diverso dal vostro

    RispondiElimina
  15. Fabrizio Leone - che dire - sei un coglione!

    :)

    Tu e tutti gli altri che Hanno scritto baggianate appresso a te.

    Potete si´dissentire ma tali affermazioni dimostrano quanto piccole e misere siano le vostre menti, nonche´il Vs spirito.

    Se io sono stata chiamata come "ex cittadina della cazzonia", tu, Fabrizio, ne sei certamente il Capo di Stato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non potevi fare una rima migliore?

      Elimina
    2. Fabrizio, sarebbe bellissimo se fosse davvero lei, ma purtroppo in rete esiste la mitomania e la gente si diverte molto a prendere i panni degli squilibrati mentali.

      Elimina
    3. Sei una merda, sappilo.

      Elimina
    4. Jody, clicca sul profilo.
      Su blogger dal Settembre 2005, il blog è il suo.
      E' lei è lei

      Elimina
  16. Classico esempio di: "mi sento presa in giro, rispondo tentando di insultare perché non ho altri argomenti se non dare del coglione all'autore; sono troppo consapevole che quel che dice è vero ma non voglio ammetterlo e allora lo insulto così vediamo chi urla più forte". :)
    Se una persona si sente nella ragione e sente di esser stata presa in giro, anziché insultare tenterebbe di starci al gioco rispondendo all'ironia con altra ironia, ma per quello si fa fatica. Per quello ci vuole avere le idee chiare e ben salde.


    RispondiElimina
  17. Amico mio, puoi dire quello che ti pare, ma alla fine è l'ultimo post in ordine cronologico a superare ogni cosa:

    http://fruitanya.blogspot.it/2015/05/aggiornamento-maggio-2015.html

    Un delirio degno di un residente in pianta stabile ad Arkham!

    RispondiElimina