martedì 29 gennaio 2013

Vicini di casa infernali

A meno che non si abbia la sottovalutatissima fortuna di vivere in campagna o in una periferia poco abitata, con villette indipendenti ben distanti fra di loro, TUTTI conoscono quale piaga sia avere a che fare con i vicini di casa:

So che c'entra poco con quanto scrivo solitamente nel blog, ma pur sempre di idiozia e comportamenti umani stupidi si parla...

I vicini si possono suddividere in diverse categorie, che vado ad elencare:

La famiglia "felice":
Immagine poetica: una coppia di sposi innamorati con due o tre figli che giocano e allietano il sottofondo della leggera brezza primaverile e il canto degli uccelli con le loro risate innocenti.
Immagine realistica: una coppia di idioti sposati perchè lei rimasta incinta con due o tre figli rompicoglioni iperbolici che gridano, strillano e schiantano oggetti a terra disintegrando le palle, ma soprattutto le orecchie, a chi ha la scalogna di stare nelle vicinanze.
In caso di pareti sottili sarà una continua sinfonia di grida, ordini che non vengono mai rispettati, litigi e schiaffi in faccia al marmocchio bastardo (in questo caso c'è una certa soddisfazione).

La vecchia pettegola bastarda:
La classica rincoglionita che invece di collezionare francobolli, fare una sciarpa o troppo lunga o troppo corta o giocare alla roulette russa con un caricatore pieno passa il tempo a osservare, origliare e speculare su qualsiasi cosa facciano i vicini.
Secondo i suoi racconti capita di sentire storie fantascientifiche come gente che si arrampica alla grondaia di un palazzo di cinque piani, gente che saltella sul tetto, vicini di casa che fanno un casino nero proprio quando sono in vacanza a 2000 kilometri di distanza e così via.
Solitamente questi soggetti fanno prendere qualche infarto ai vicini nel corso degli anni, perchè la loro tendenza a imboscarsi in un angolo ad origliare le porta fuori dalla portata visiva, e appena giri l'angolo te la ritrovi davanti improvvisamente in tutto il loro orrido splendore.

I litigiosi:
Gente che non fa altro che gridare dalla mattina alla sera. Non si sa quale rarissima malattia esotica presa mangiando escrementi di scimmia essicati lo abbia causato, ma hanno la tendenza ad incazzarsi e urlare per qualsiasi minima puttanata, con grande rottura di cazzo dei vicini che sentono sempre tutto nonostante non gliene sbatta una minima fava (tranne alla pettegola bastarda).
E' incredibile come il semplice domandare a chi vuole uscire se si vuole portare dietro una giacca a vento o un bomber possa immediatamente essere una occasione per gridare a squarciagola in faccia all'altro e viceversa.

Il fai da te del cazzo:
Gente che non fa altro che martellare, segare, smerigliare, trascinare, sbattere a terra barre metalliche o attrezzi per tutto il santo giorno. Tutte operazioni che emttono un gran fracasso fra l'altro.
Ad un certo punto ti domandi che cazzo stanno facendo, visto che martellano da 4 anni: stanno costruendo una enorme bomba (e allora speri che gli esploda nel culo), un disco volante, stanno cercando l'oro oppure sono dei semplici topi da bar mezzoalcolizzati che non fanno altro che tentare di fare una cosa, fallire miseramente perchè incapaci di concludere una minchia per poi riprovare? Molto probabilmente è l'ultima...
Nel caso il fai da te del cazzo sia anche leggermente toccato in testa, forse per l'abuso di alcol e droghe ma anche solo per nascita disgraziata, capita di sentirlo martellare anche a l'una di notte. Psicopatici...

I GGiovani merdosi:
Si sà come sono i giovani: non fanno un cazzo dalla mattina alla sera e vivono in un mondo loro, dove più sei sfatto e non capisci un cazzo più sei "figo", nonostante ormai abbia la bava alla bocca e non sappia più contare neanche fino a 3 senza sbagliare le cinque cifre che credono stiano in mezzo.
Questo li porta a non fare altro che ubriacarsi e a calarsi ogni sorta di acido esistente, e non, al mondo.
Il problema si presenta quando questi inutili sacchi di merda si fanno alle 3 di notte e gridano come se qualcuno li stesse squartando vivi (e anche in questo caso la speranza che stia succedendo veramente è tanto grande quanto irrealizzata) nel mezzo della strada.
In caso non passino il tempo a gridare faranno sicuramente qualcos'altro per scassare la minchia, come pisciare dove non dovrebbero (sulla tua porta per esempio) vomitare sulle scale o sull'uscio della porta (ce l'hanno con le porte...) o aggirarsi intontiti e farneticanti di fronte a casa tua alle 4 del mattino chiedendo a qualche altro imbecille dove cazzo sono finiti ("non riconosco le finestre").
Perchè investono sempre famiglie innocenti o vecchie innocue invece di questi scarti dell'umanità?

Gli spacciatori:
Gente che inspiegabilmente porta a casa televisori al plasma 3d da 55 pollici completi di sistema home cinema da 10 mila euro e fino al giorno prima li vedevi tutto il giorno davanti al bar a fare un cazzo. Con la loro attività attirano verso la loro abitazione tutta la merdaccia peggiore della società: derelitti sfatti e strafatti. Se per caso il vicino di questa gente viene arrestato e mandato in galera esclama quasi sempre "Cazzo, erano anni che non vedevo gente civile!"

Il musicista fallito:
Piaga incontrastata, è un povero imbecille che non fa altro che "allenarsi" a suonare.
Gli strumenti possono essere parecchi, il peggiore è la batteria, perchè fa un gran baccano e non puoi neanche chiedere al porco inetto di suonare in cuffia come avviene con gli strumenti elettrici.
Solitamente suona nei week end delle melodie stonatissime, per almeno quattro o cinque anni, che porta tutti i vicini a dirgli "lascia perdere e non rompere i coglioni", ma lui non demorde e continua a suonare male sempre lo stesso pezzo, che immagino sia il pezzo basilare per prendere confidenza con lo strumento. In caso sia un musicista convinto di diventare una star è pure peggio, perchè invece di lavorare "suona" tutto il santo giorno convinto che un giorno "sfonderà".

I burini/coddeddi:
Se il GGiovane riesce a non friggersi il cervello per dimostrare di essere figo, ripiegherà sulla figaggine della macchina moddata con impianto da 40 mila watt RMS a volume minimo.
Ovviamente dopo aver speso decine di migliaia di euro su una macchina enorme (a compensare il piselletto miserabile) e un impianto potentissimo (sempre per compensare) non potrà esimersi da far tuonare il motore e sparare la musica al massimo, sfracellando a terra i coglioni dei vicini che cercano di farsi i cazzi loro.
Se il burino/coddeddu è tanto coglione quanto chiassoso farà sfoggio della potenza della sua macchina anche in una strada con pochissimo spazio, correndo come uno spacciatore braccato e sfondando il 75% degli specchietti delle macchine parcheggiate.

Il tifoso di calcio:
Solitamente è gente che sta relativamente buona per la maggior parte del tempo, ma come la luna piena risveglia il licantropo ecco che i mondiali di calcio o qualche scudetto risvegliano il tifoso ultras sopito in loro.
In periodo di mondiali passa il tempo a guardare le partite sfondandosi di birra e gridando come un babbuino impazzito. Ad ogni azione a non meno di 375 metri dalla porta sente la incoercibile necessità di gridare "DAI DAI DAI FAI GOL, DAI MUOVITI CAZZO! SE ERO LI FACEVO DI MEGLIO!!!11!" nonostante abbiano ormai 4 metri di girovita dovuto alla birra. In caso di goal si alza in piedi con gran fracasso mentre urla come se non ci fosse un domani, sbattendo a terra sedie tavoli e bottiglie di birra vuote (o piene) insieme ad altri 30 suoi amici.
Peggio abitare vicino un bar durante i mondiali, perchè oltre al fatto che il casino lo fanno in 300 c'è anche il problema degli ubriachi che cagano sulla tua macchina e vomitano davanti la tua porta.

Il logorroico:
Non si spaccano le palle solo con rumori molesti, pettegolezzi, fluidi maleodoranti o strumenti musicali sofferenti, ma anche con le conversazioni.
Il logorroico è un tipo che se attacca a parlare non smette più. E' capace di farti un discorso di quattro ore per il solo fatto che lo hai salutato, raccontandoti di quel suo amico "che dopo aver detto ciao si è ricordato di aver dimenticato..." e così via per ore filate.
Per il vicino che sta andando a lavorare incontrarlo è una condanna, anche per quello che sta correndo al cesso perchè si sta cagando addosso e viene intercettato per una buona mezz'ora per sentire della volta che lui correndo finì nella vigna di un tale ormai morto ecc ecc.

Il pregiudicato:
Se si ha la malaugurata sfortuna di avere un vicino di casa agli arresti domiciliari, succederà SEMPRE, ogni notte, che quei coglioni dei carabinieri che devono vigilare sul delinquente sbagliano casa/pianerottolo e suonano da te alle 3 di notte. Tutte le notti.
In caso tornino ad arrestarlo, perchè farsi beccare una volta è troppo poco, cercheranno di fare irruzione a casa tua con tanto di corredo di finanzieri, marescialli, mitragliatrici e cani.
Ovviamente chi si trova davanti l'esercito dei carabinieri e non al completo dentro casa (perchè entrano eh, mica chiedono il permesso) non può definirsi entusiasta.

Conosci qualche altra categoria di vicini di casa bastardi?

Contributi dei lettori (con qualche piccola modifica, non offendetevi):
Di anonima:
La studentessa ligia all'igiene:
Tipicamente abita sopra di te e si alza ogni giorno alle ore sette del mattino, circa quando la tua coinquilina massacratissima è appena tornata da lavoro, e inizia a pulire e sistemare la casa. Pulisce, passa avanti e indietro per tutta la camera per cento volte, finchè esausta va a farsi la doccia, e torna in camera ad asciugarsi i capelli, poi esce.
Ora potresti dormire in pace, ma sono le 9 e devi alzarti.

I trombanti:
Sono quelli che trombano a ora tarda e con gran fracasso, dovuto principalmente alla spalliera del letto in acciaio inossidabile compresso che pesa un fottio che sbatte contro il muro.
Il baccano ovviamente spalla i vicini, che alla richiesta di allontanare il letto dal muro si sentono rispondere "in casa mia faccio quello che voglio".
Hanno un figlio, che evidentemente shockato dalle attività notturne dei genitori sfoga i traumi gridando e spaccando oggetti per tutto il giorno.

Di Nonno Giovanno:
La famiglia di emigrati: 
Un po' un terno al lotto, ad alcuni capitano le persone migliori del mondo che passano tutto il giorno a lavorare e tutta la notte a dormire, agli sfigati una famiglia tradizionale di prima generazione; questi hanno l'abitudine di riunire i parenti ogni sabato e domenica fino a raggiungere la bellezza di 20 persone in 70mq. Essendo appena giunti in Italia gli adulti di queste famiglie lavorano sempre e comunque facendo crescere dei figli in solitudine che urlano, strillano in due lingue diverse fino a che non hanno l'età per andarsene di casa ad infastidire altri condomini.
Come se questo non bastasse gli orari sballati dei genitori (nonché degli zii, dei nonni... cristo, quanti sono?) li porta ad occuparsi della casa nelle ore più disparate, quindi vai di lavatrice alle due di notte e odore di fritto nell'orario in cui tu stai preparando il caffè.
Infine bisogna ricordare la loro capacità di dimenticarsi l'italiano appena vai da loro incazzato nero e la loro ancora più sorprendente abilità di impararlo nuovamente al sentire la formula magica: "io adesso chiamo la polizia". (tutto ciò purtroppo è successo).


Di vari Anonimi:
Il vecchio sordo:

Coppia sui 65 anni, lui quasi sordo uso ad ascoltare la tv fino a tardissima ora a volume pauroso, se si prova a suonargli il campanello non sente un cazzo, vuoi per la sordità vuoi perchè il frastuono della tv copriva tutto. Il problema si può risolvere sabotando la ricezione del segnale televisivo del vecchio, o staccargli il contatore della corrente.

Il pazzo:
Quando muore/trasloca/si disintegra nottetempo per ragioni sconosciute, un condomino prima definibile "normale" prende il posto vacante di pazzo del condominio.
Il pazzo, probabilmente un complottista paranoico, tende a sviluppare antipatie e guerre immaginarie con i vicini di casa, con l'inevitabile conseguenza di rompere le palle.
E se per caso uno di questi andava a fare l'amministratore interno erano amarissimi cazzi a causa delle sue paturnie pregresse, future e le covate antipatie. Praticamente l'apocalisse.

I cultisti:
Loro si definiscono religiosi: gente che per ore e ore recita il rosario (ma anche il tantra, è capitato anche quello!) a squarciagola. Ovviamente non lo fa da solo ma invita tutta la chiesa/setta a casa sua. I vicini si ritrovano a sentire per tutto il tempo preghiere, riti sabbatici, messe nere, cori delle canzoni dei cugini di campagna con immensa rottura di coglioni.

Il travestito esibizionista:
Scapolo che vive solo, si può trovare alla sera sul pianerottolo con parrucca e abiti femminili, con barba malfatta e gambe non depilate, grottescamente truccato e con addosso litri di profumo dozzinale. Oltre al discutibile effetto estetico, si aggiungono fastidi olfattivi (soprattutto se il personaggio in questione, oltre ad appestare l'ambiente con l'acqua di colonia, fuma) e di altro tipo (imbarazzo, possibili molestie e rumori notturni).

Gli studenti fuori sede:
Approfittano delle grandi dimensioni dell'appartamento che hanno preso in affitto per organizzare feste anche in giorni infrasettimanali, con viavai di gente, musica ad alto volume e schiamazzi che si protraggono fino alle prime ore del mattino. Ovviamente la cosa è ben poco aprezzata da chi deve alzarsi alle cinque per andare a lavorare.

Il collezionista di spazzatura:
Solitamente è una persona con disturbi ossessivo-compulsivi che accumula oggetti inutili e rifiuti fino a riempire ogni centimetro quadro della sua abitazione/appartamento. Per mesi la sua attività rimane sconosciuta ai vicini, che la scoprono per gli effluvi e i liquami che provengono dal suo appartamento, cosa che lusinga ben poco le persone colpite.


25 commenti:

  1. Oltre al "cognato che se ne intende" il quale determina la cruenta fine dell'oggetto elettronico/meccanico affidato alle sue scellerate "cure", credo sia certa la regola che ogni condominio deve avere il suo condomino PAZZO.
    E quando muore/trasloca/si disintegra nottetempo per ragioni sconosciute, un condomino prima definibile "normale" prende il posto vacante di pazzo del condominio.
    E se per caso (difficile, eh!) uno di questi andava a fare l'amministratore interno erano amarissimi ca##i a causa delle sue paturnie pregresse, future e le covate antipatie. Praticamente l'apocalisse.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per caso oltre che essere pazzo è estremista in una delle millemila cazzate esistenti?

      Elimina
    2. Sarebbe il colmo! Quelli più perniciosi (culo immane per non averne avuto uno tra i piedi) sono gli ingegneri/ragionieri che pontificano su ciò che non gli compete. Un pochetto come i noti fuffari più organizzati.
      P.S. I ragionieri/ingegneri "se ne intendono" perchè hanno studiato (o "sono studiati") quindi si avvalgono del loro titolo per pretendere ragione.

      Elimina
    3. Ahahahahaah, io sono ragioniere cazzo.
      Però parlo di economia, che c'entra con i miei studi (almeno spero

      Elimina
  2. ecco i miei amati vicini
    coppia sui 65 anni, lui quasi sordo uso ad ascoltare la tv fino a tardissima ora a volume pauroso, una volta ho provato a suonargli il campanello 5 volte ma non lo ha sentito vuoi per la sordità vuoi perchè il frastuono della tv copriva il suono del campanello. il problema é stato brillantemente risolto applicando la corrente elettrica a 220v all'antenna della sua tv. Ha chiamato un tecnico riparatore per un improvviso problema all apparecchio tv.
    Coppia trombante, lui ciccione e pelato, lei una cozza marcia urlatrice. Il problamo questa volta è stato risolto non applicando la corrente a 220v ai genitali dell ciccione ma facendo notare le sue miserevoli perfomance (non é mai arrivato a 2 minuti) a tutto il condominio.
    ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il sordo mi mancava effettivamente.
      Quindi una volta che il pelatone è stato sputtanato ha smesso di fare casino?
      E' stato facile

      Elimina
    2. Un metodo meno cruento è quello di spegnere il contatore senza fare danni. Se continua a cagare il cazzo, spegni il contatore e aspettalo nel buio della cabina ENEL con una clava in mano.

      Elimina
  3. Eccco il mio contributo:

    Il valligiano

    Un bravo ragazzo, ma viene da una vallata dimenticata da dio in provincia di Agrigendo. A parte esprimersi in etrusco con la fidanzata, ha l'abitudine di prepararsi delle zuppe di cavolo e broccolo che lasciano una puzza simile a quella causata dalla decomposizione di una balena arenata. Dopo poche settimane la puzza acidula si attacca a tutto il condominio, rimanendo per anni dopo che il valligiano se ne è tornato nella sua vallata.

    RispondiElimina
  4. A me sono capitati i religiosi: gente che per ore e ore recita il rosario (ma anche il tantra, mi è capitato anche quello!). Ovviamente non lo fa da solo ma invita tutta la chiesa/setta a casa sua. Devi quindi sopportare ore di giaculatorie che qualche madonna alla fine la nomini anche tu ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alla fine siamo noi che "preghiamo" più spesso dei cosìdetti religiosi

      Elimina
  5. E tu a quale di queste categorie appartieni Fabrizio? No, non guardare, non l'hai inserita.
    Te lo dico io. Ai Bimbiminkia (fuori quota chiaramente) coglioni/perditempo che solo perchè si ritrovano maggiorenni (senza sapere che cazzo hanno fatto nel frattempo) credono di sapere tutto sul mondo, arrivando a mandare a fanculo gente con il triplo dei tuoi anni e della tua esperienza, visto che reputi tutti, tranne te e quelli che la pensano come te, degli idioti. La tua categoria è la più pericolosa e inutile tra tutte. Anche se devo dire che rispecchi a pieno la vera natura della maggioranza dei giovani di oggi e cioè: essere un branco di coglioni inconsapevolmente ignoranti che si fanno portatori di verità che neanche lontanamente conoscono. Con il tuo sito del cazzo, non sarai un punto di riferimento per nessuno (tranne che per allenarsi ad insultare ovviamente). Giochi a fare il giornalista/debunker/comico on-line? Cerca di farlo almeno bene. Rispettando le persone. Impara questa parola: RISPETTO. Grillo probabilmente non ti cagherà mai. Anche se praticamente non stai smettendo di insultarlo/diffamarlo da mesi. Ricordati che diffamare è reato. Saranno poi mammina e papino a pagare con i soldini le tue minkiate. Ricordati che Giuseppe Grillo non è mai andato al governo mentre altri, invece, hanno avuto più di una legislatura a disposizione per fare danni. Non te ne sei accorto? Che facevi nel frattempo? Giocavi ad haxball da buon bimbominkia che sei? Va a cagare pezzo di merda... ma in fondo i debunkers come te non hanno bisogno di avere un cervello per scrivere i loro articoli. Siete molto fortunati voi: vi basta fare copia e incolla dai siti "ufficiali" come che so Ansa.it per poi aggiungere di tanto in tanto qualche opinione personale/insulto e servire il tutto, che culo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti fare il debunker è semplicissimo, mentre fare il fuffaro di professione è difficile! Bisogna copiare e incollare da laverabestia, da facebook e da beppegrillo, il blog che riunisce tutti i peggio sciroccati d'italia. Inoltre, bisogna minacciare querele, insultare e scappare appena arriva una risposta seria. Dimentico niente?

      Elimina
    2. Da dove viene fuori questo mentecatto?
      Quindi le critiche a grillo (sottolineo critiche piccolo idiota, perchè se dico che una cosa non va bene spiego sempre perchè) ti hanno bruciato parecchio?

      Torna su facebook ad incazzarti per l'immagine tarocca di "grillo suonava i campanelli e poi scappava" da bravo imbecille, e mi raccomando: da bravo italiota grillino pensa sempre che gli altri siano coglioni e non sappiano un cazzo, accusandoli di essere gente convinta di sapere tutto.

      Continua così

      Elimina
    3. Grillo è solo un pretesto, secondo me questo si è incazzato perchè ha le caratteristiche di tutti i vicini di merda messi insieme :D

      Elimina
    4. Ah ecco cos'è! Si è sentito offendere direttamente

      Elimina
    5. mi sono incazzato perchè in questo blog si calunnia una persona come grillo , al pari di berlusconi ed altri politici di merda, quando in realtà, a differenza loro grillo non è mai stato al potere e quindi non ha mai fatto danni. anzi, da buon complottista ti diró chi vincerá le prossime elezioni: bersani. i debunkers sanno parlare solo a giochi fatti. i complottisti, quelli veri, invece chissa perchè ci azzeccano quasi sempre nei pronostici. un bimbominkia come te caro fabrizio resterá sempre un bimbominkia, è nella sua natura non cambiare mai.

      Elimina
    6. Ci azzeccano sempre?
      AHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAH, come la volta che Obama stava amettendo pubblicamente l'esistenza degli alieni? La fine del mondo? I campi di concentramento per chi non si vaccinava e le fosse comuni delle vittime stesse del vaccino?

      Ma per favore, nasconditi va'!

      Mi pare di aver già argomentato abbastanza il motivo per cui grillo non mi piace affatto, se non hai capito non sono problemi miei: torna a incazzarti per le stronzate che dice

      Elimina
    7. A proposito di complottisti che ci azzeccano quasi sempre, che fine hanno fatto tutti quelli che spaccavano la minchia per il 21 dicembre 2012? Si sono andati tutti a nascondere?

      Elimina
    8. infatti io ho parlato di complottisti veri. in entrambe le categorie (complottisti e debunkers) ci sono sia quelli veri che quelli improvvisati. molti complottisti infatti non hanno mai appoggiato la teoria del 21-12-2012. e molti debunkers ancora ostentano l'idea che l'incidente di ustica sia stata solo un incidente. la cassazione si è pronunciata al riguardo qualche giorno fa. internet è stata costruita apposta solo per creare confusione dove ognuno dice la sua e nessuno in fondo, usandolo potrà mai aver la certezza di aver capito quale sia la verità su un dato argomento. o meglio la verità si può scoprire ma solo se la si sperimenta di persona. io ad esempio sono un appassionato di free energy e ho dovuto costruirmi di persona un ladro di joule per sapere se funziona se no non avrei mai saputo la verità.non so se mi sono spiegato.saluti

      Elimina
    9. premesso che si può categorizzare qualsiasi cosa e non ho alcun problema ad idendificarmi nella categoria della "famiglia felice". ma a provocazione bisogna anche saper dare soluzioni. nel caso dei bambini, puoi cercare di intrattenerli giocarci insieme educarli, ma la verità è che ogni bimbo correrà sempre e anche urlerà a momenti, cosa fare ? risposta non puoi fare nulla purtroppo, nulla. penso che esista ormai la categoria di vicino che io definisco "misantropo" cioè colui che non vorrebbe sentire o vedere nessuno, ma esiste un mondo che ci circonda che si voglia o no. forse staresti bene in mezzo alla foresta Amazzonica, li però ci sono i serpenti, ragni e zanzare , no ?

      Elimina
    10. Che bello quando la gente non riesce a farsi mezza risata o al limite i cazzi propri

      Elimina
  6. beh, direi che manca il bastardo che non si vede mai, che non fa un cazzo, non parla con nessuno ma spia tutti sparlandone in bettola... e poi ci son tutti :)

    RispondiElimina
  7. Do anch'io il mio (forse inutile) contributo:
    Per esperienza diretta, passata:
    Il travestito esibizionista: scapolo che vive solo, si può trovare alla sera sul pianerottolo con parrucca e abiti femminili, con barba malfatta e gambe non depilate, grottescamente truccato e con addosso litri di profumo dozzinale. Oltre al discutibile effetto estetico, si aggiungono fastidi olfattivi (soprattutto se il personaggio in questione, oltre ad appestare l'ambiente con l'acqua di colonia, fuma) e di altro tipo (imbarazzo, possibili molestie e rumori notturni);
    Gli studenti fuori sede: approfittano delle grandi dimensioni dell'appartamento che hanno preso in affitto per organizzare feste anche in giorni infrasettimanali, con viavai di gente, musica ad alto volume e schiamazzi che si protraggono fino alle prime ore del mattino;
    La coppia: sembra che facciano sesso a tutte le ore, con rumori inequivocabili; quando non lo fanno, litigano: lei sproloquia per ore, lui cerca di interromperla, ma non ci riesce, poi le urla insulti sanguinosi. Dopodiché riprendono a far sesso. Quando lui non c'è, lei ascolta Gigi D'Alessio a tutto volume e sta al cellulare con un'amica, (s)parlando dei vicini.
    A questi aggiungerei il collezionista di spazzatura: solitamente è una persona con disturbi ossessivo-compulsivi che accumula oggetti inutili e rifiuti. Per mesi la sua attività rimane sconosciuta ai vicini, che la scoprono per gli effluvi e i liquami che provengono dal suo appartamento.

    RispondiElimina
  8. Lo schizzofrenico fai date:
    e il mio fottuto vicino che abita sotto piano terra,io sono al primo piano.Lui tutti i fottuti sabati e le domeniche,specialmente al sabato pomeriggio alle 2 fisso appena subito che torno dal lavoro,si mette li con il suo merdoso tagliaerba e il decespugliatore (fa un rumore della madonna e de importantissimo per lui non ne ci riesce a vivere senza).Ci sta almeno a tagliare l'erba per almeno tre ore e a volte anche piu ore e pensate che non sono neanche 80mtq.E il suo giardino sembra un campeggio con la piscina in plastica,la cassetta di legno "bungalof",l'ombrellone e la tenda ecc...Lo fa con non maniera cosi ossesiva che spaventa,per me poveretto a avuto problemi da giovanne con la droga e ci rimasto con la testa,probalbilmente con la cocaina.Io non lo sopporto piu perche e veramente uno spacca palle di quelli da guinness world record.A dimenticavo che a la bellissima abitudine la mattina presto (7:00 di mattino) di buttare il pattume nella sua pattumiera differenziata in cortile e si di diverte a romperle le bottiglie di vetro e a frantumarle,immaginativi il bordello che fa.Vorrei tanto rimpirgli di mine antiuomo il suo schifosissimo giardino di merda.

    RispondiElimina
  9. Negli anni anch'io ho avuto a che fare con vicini rompicoglioni e mi avete fatto morire dal ridere.
    Complimenti all'autore dell'articolo :D

    RispondiElimina