giovedì 10 gennaio 2013

Catena umana attorno al parlamento: qualunquismo totale

Vorrebbero somigliare al tizio del film, ma in realtà...
Mi è stata segnalata questa pagina dal buon Simone, intitolata "Catena (sub)Umana Attorno al Parlamento", e subito ho notato che si trattava di un covo di mentecatti spaziali capaci di competere con i cazzoni che hanno dato i soldi a straker.
Ovviamente la gara riguarda l'ignoranza, il più caprone vince.
Questa gente, che usa come immagine la ormai depauperata maschera di V per vendetta e chiama i 55 mila minchioni iscritti "ribelli" (ribelli si, altra gente che fa jiad laureandosi in minchiologia su youtube e condividendo cazzate su facebook, stiamo messi bene) condivide le peggiori puttanate che girano sul web:

Dire che sono ignoranti è troppo riduttivo, questi qui non sanno un cazzo di nulla.
Mi chiedo se riescano a vestirsi da soli o se li aiuta la mamma, e mi stupisce che riescano a usare il PC più di quanto mi stupisce uno scimpanzè che impara il linguaggio umano.

Iniziamo la più ovvia troiata della tassazione: i ricchi vanno tassati pesantemente.
Siccome, cito testuali parole, "in Francia tassano al 75% e in america al 91%" cosa che non è vera, c'è Bill Gates e altri miliardari che sostengono che loro dovrebbero pagare più tasse, e in Francia la cassazione ha definito anticostituzionale una tassa del 75%, analiziamo quali sarebbero le conseguenze di una puttanata assurda come questa:
Qualcuno ha bene in mente il comunismo stalinista? E la sua evoluzione in comunismo dell'Unione Sovietica? Navigavano forse nell'oro? No... anzi, hanno sofferto per anni di una depressione economica che quasi quasi li faceva entrare nel terzo mondo. E ancora oggi, nonostante si stia riprendendo leggermente, continua ad esistere una situazione di povertà.
Se applicassimo le tassazioni che voi imbecilli nullafacenti italioti invidiosi del cazzo, che invece di guadagnarvi i soldi rosikate per quello che hanno gli altri (e non esagero, ricordo il terzo grado fatto a quattro famosi youtuber fra cui c'era Guglielmo Scilla, tutte le minchie essiccate del pubblico chiedevano quanto guadagnavano, e loro poveracci non rispondevano e sembravano vergognarsi come ladri per i soldi che guadagnano ONESTAMENTE E LAVORANDO SODO. Merde inutili, chi fa i conti in tasca agli altri è un inutile e inetto sacco di letame maleodorante):
 Prima di tutto i grandi capitali prenderebbero il volo verso paesi dove la tassazione è umana (il caso Gerard dePardieu è emblematico) e già lo stato si impoverisce per i mancati introiti e l'economia rallenta parecchio perchè gira meno denaro, molto meno denaro (e già qui avete fatto la figura delle teste di cazzo rampanti). Chi non può mandare fuori i soldi si ritrova uno stipendio che prima ammontava ad un milione di euro annui ad appena 100 mila euro annui (il tasso al 91% che volete tanto voi teste di cazzo), a questo punto questa persona licenzia un centinaio di qualunquisti belanti del cazzo (e vi sta pure bene) chiude delle parti della sua atività, e abbassa il suo guadagno annuo a 300 mila euro. Non ha più il milione di euro lordi (lordi eh, teste di cazzo, LORDI. E visto che non lavorate probabilmente neanche capite cosa significa) ma almeno ha tre volte i soldi di prima, lavorando meno. Lo stato ci ha perso ancora un casino, perchè le imposte su 500 mila euro sono minori in confronto al milione, perchè l'azienda ha chiuso e paga meno tasse e perchè ha mandato a casa tanti imbecilli che inizialmente hanno gioito della manovra per tartassare i ricchi.

E questo scenario non è esagerato, è la realtà.
Ovviamente a questo punto arriva la zecca sub-umana a malapena alfabetizzata che tira fuori la filastrocca imparata a memoria del "cn 100 mila eueri vivi + k dingitossssamente!11!!!uno! K vuole d + e da arestare!111!!!", che è di una stupidità tale che pure un gruppo di leghisti con in testa un elmetto di plastica con le corna (originariamente destinato ai bambini di 5 anni) riderebbe per due ore di fila, per poi riprendere dopo una breve pausa.
Se togli alla gente la possibilità di guadagnare quello che merita, e sottolineo MERITA, distruggi l'economia.
Se tutti producono giusto il tanto di sostentarsi, o niente come fanno quei coglioni complottisti, a quest'ora staremo ancora nelle grotte o nelle capanne di guano (merda).
Chi non capisce questo è veramente da arrestare.

Ovviamente non si fanno mancare immagini che fanno venire il cancro al cervello appena la vedi:
E' geniale: praticamente tutti i complotti possibili e immaginabili del mondo riuniti in una sola immagine, ci mancano forse le scie chimiche: illuminati, banche, Israele, crisi fittizia e chi più ne ha più ne metta. Ci hanno pure messo grillo, giusto per far capire quanto sono qualunquisti (grillo è un coglione che ha idee catastrofiche, ma per il momento è completamente staccato dalla politica, si dovrà vedere in futuro).

Dicono anche che il debito pubblico non esiste, che è una truffa. Chissà se hanno mai sentito parlare di titoli di stato e spesa pubblica...
Questa gente mi fa più che schifo, siamo all'apoteosi dell'imbecillità.
Credo che ormai abbiamo toccato il fondo, vedere certi esseri antropomorfi con diritto al voto esprimere la loro ignoranza mi deprime, mi dà l'impressione che ormai la speranza è morta e sepolta.

42 commenti:

  1. Io penso (spero) che le tassazioni per i redditi elevati, se introdotte, funzioneranno per scaglioni e non sulla percentuale del totale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il sistema a scaglioni è il più equo, purchè le percentuali di prelievo rimangano umane.
      Se non sbaglio funziona già così, se non sbaglio e non hanno apportato modifiche recentemente (sono fuori dalla scuola ormai da anni)

      Elimina
    2. Ovviamente la tassazione e' progressiva in base al reddito. La proposta di Hollande in Francia e' di tassare al 75% la parte di reddito superiore al milione di euro. Da 100k euro o giu' di li' fino ad 1 Milione tassano intorno al 40% se non ricordo male.
      I paesi che hanno una tassazione flat di solito la hanno a livelli percentuali molto bassi, come la Russia per esempio. Ci sono addirittura paesi che in base a derterminate caratteristiche di reddito tassano in percentuale meno i redditi piu' consistenti.
      Saluti

      Elimina
    3. Si ma se uno guadagna 3 milioni di euro non è che deve portarne a casa 1 milione e 250 euro vedendo i guadagni inferiori al 50% del totale.
      Ci si lamenta che in italia la tassazione sta raggiungendo il 50% e qui si dice che è giusto che uno paghi oltre il 50%?

      E' un controsenso.

      Elimina
    4. Tecnicamente non e' un controsenso, perche' aumentando la tassazione su redditi molto alti (e oltre il milione si tratta di ammontari molto alti) e diminuendo quella sui redditi bassi (inferiori ai 90K andrebbero tutti rivisti al ribasso in maniera abbastanza decisa), fai girare l'economia, garantendo uno stato sociale che funziona e una vita dignitosa a tutti coloro che vivono all'interno del tuo Stato. Bisogna pero' che tu Stato dia qualcosa in cambio a chi guadagna molto ma investe quei denari.
      Per me 75% oltre il milione e' cmq troppo, ed e' ingiusto in uno Stato che non funziona.

      Elimina
    5. Ma se ho visto certe immagini che parlavano del 2013 come l'anno di 3 nuove tasse, una era la Tobin tax (e dimmi se non sarebbe una cosa equa e solidale) mentre le altre 2 erano semplicemente il cambio di nome di balzelli già esistenti.
      Ovviamente la gente si è incazzata perchè "ci sono già tantissime tasse111!!!", ma sappiamo benissimo che la Tobin tax deve entrare in vigore subito.

      E' questo il controsenso, lamentarsi delle tasse alte e poi lamentarsi che non tassano i ricchi.

      La ripartizione delle tasse comunque si potrebbe anche modificare, ma qui siamo a livelli di caccia alle strege e gogna pubblica contro chi ha di più

      Elimina
    6. La Tobin Tax se non viene fatta a livello internazionale perde gran parte della sua efficacia. Non vedo l'incongruenza tra lamentarsi delle tasse (proprie) ed auspicare un aumento della tassazione delle grande rendite o dei redditi elevati, anzi. Si auspica l'aumento della pressione oltre una certa soglia per ottenere una diminuzione sui redditi "normali".
      Ovviamente senza nessuna caccia alle streghe o gogna pubblica che non ha senso. Piuttosto bisognerebbe rivedere alcune regole che permettono di ottenere alte remunerazioni in gran parte ingiustificate. Un esempio sono alcune pensioni oltre i 40K eur mensili di cui abbiamo gia' parlato, ottenute con il sistema retributivo nel pubblico, quando in prossimita' della pensione si ottenevano promozioni "politiche". Oppure le doppie, triple, quadruple cariche in aziende pubbliche (in combinazione anche con aziende private e fondazioni). Spazi ce ne sono eccome, senza fare di tutta l'erba un fascio.

      Elimina
  2. pare che siano pure collegati a forza nuova

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ogni volta che trovo degli imbecilli e ignoranti salta fuori che sono collegati all'estrema destra.
      Sarà un caso che tutti i minchioni sono fascisti?

      Elimina
    2. beh quanto hai come idolo uno che ha distrutto il paese e mandato gente a morire per cause inutili tanto a posto non sei

      Elimina
    3. Palle, non sono un amante della politica, ho alcune idee che mi orientano più verso la destra, ma questi non sono fascisti, sono idioti fuori dal mondo, non li voglio definire nemmeno teste di cazzo, perché almeno il cazzo va in figa, ma solo un branco di coglioni perché stanno li a penzolare ed a guardare, e fanno solo quello che gli viene detto di fare.

      Elimina
    4. Io non ho nulla con chi è di destra, parlavo di estrema destra.
      Io pur essendo di sinistra riconosco benissimo che una persona brillante e con buone idee DEVE essere incentivata a produrre ricchezza, perchè così facendo aiuta molte persone con posti di lavoro e lo stato con le tasse.

      Elimina
    5. mi sono espresso da culo, questi sono anche più idioti degli idioti di estrema destra.

      il fatto che poi abbiano un qualche collegamento con quelli di forza nuova, probabilmente è perché gruppi politici più mentecatti non ne hanno trovati.

      Elimina
    6. beh dai ora c'è anche Alba Dorata Italia :)

      Elimina
  3. Io no capisco proprio... personalmente sono sempre stato di sinistra, ho sempre detestato la profonda divaricazione sociale tra chi ha troppo e chi quasi nulla.
    D'altra parte, ho sempre accettato il fatto che viviamo in un sistema capitalista che consente, anzi promuove, l'accumulo di capitale.
    Di conseguenza, che senso ha prendersela con i "ricchi", che altre colpe non hanno se non aver fatto un mucchio di grana facendosi sovente un coolo così?

    (salvo quelli che hanno fatto un mucchio di grana sfruttando a sangue i dipendenti, rubando, corrompendo o evadendo le tasse. Con quelli sarei propenso ad una pena coranica)

    Inviterei questi simpatici qualunquisti che sono riusciti ad incazzarsi col "sistema" solo quando si sono ritrovati con le tasche vuote e gli torna comodo, a leggersi Marx (non Groucho, quell'altro col barbone) che aveva previsto la crisi del capitalismo qualcosa come 150 anni fa, alla facciazza dei Maya e dei Giacobbi.

    Se poi sono pure fascitelli, ancora meglio. :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io sono di sinistra, e sono ben conscio del fatto che una società con meno divario fra le classi sociali è molto più ricca e funzionale di una con un divario assurdo.
      Però sono anche dell'idea che se uno i soldi se li è guadagnati se li deve tenere, non capisco perchè chi ha di più deve rinunciare quasi a tutto per darlo a chi magari sta li a culo in terra perchè ha passato la vita a cazzeggiare e non si è mai comprato uno sputo di casa di proprietà o non ha mai messo via nulla.

      Poi se uno ha fatto i soldi illegalmente è un altro discorso, ma essendo il fatto appunto illegale la giustizia dovrebbe fare il suo corso

      Elimina
  4. " hanno sofferto per anni di una depressione economica che quasi quasi li faceva entrare nel terzo mondo"
    Infatti loro erano il 'secondo mondo'. E oggi chi parla di terzo mondo spesso non si ricorda di cio'.

    In ogni caso, in periodi di crisi come questo, sono quelli che possiedono di piu' che devono e possono contribuire di piu'. IO pago tutto quello che devo pagare allo stato, e mi da' abbastanza fastidio che chi guadagna milioni riceva sgravi di qui e condoni o contratti speciali di là. E un tipo come depardieu non puo' fare altro che ribrezzo: un lardoso che ha fatto la sua fortuna grazie alla francia, ed ora nel momento di bisogno le volta le spalle. Ma vattene in russia a elogiare la democrazia, magari anche assieme al nano buffone!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Depardieu può farti schifo o meno, ma quello che sta facendo lui è l'emblema di quello che faranno tutti i ricchi: vanno via e si portano via i soldi.

      Chi ha di più deve contribuire di più, ma cosa devono fare oltre a pagare le tasse loro, dell'azienda e degli operai che impiegano?
      Sai a quanto ammonta la tassazione oggi in italia? Si vuole aumentare ancora?

      Non ho capito perchè un giorno dicono che devono abbassare le tasse perchè l'industria e le aziende soffocano e l'altro che le devono aumentare perchè i ricchi sono bastardi. Non lo capisco proprio

      Elimina
    2. Depardieu fa un lavoro dove più bravo sei più famoso diventi, più famoso diventi, più guadagni.

      Se paga regolarmente le sue tasse non vedo perché debba poi subire una tassazione così pesante come il 75%, solo perché guadagna bene.

      Se vi sono sgravi ed agevolazioni e lui ne fa uso, non è colpa sua, ma dello stato che le ha rese disponibilli, uno stato che poi non può accanirsi contro chi guadagna di più solo perché le tasse entranti sono poche.

      Depardieu è andato in russia, a portare i soldi a Putin, che furbescamente ha introdotto una flat tax, che attira gente ricca vessata dal fisco della loro nazione di origine, portando quindi entrate al fisco russo e sottraendole alle altre nazioni.

      Quindi? Se le tasse sono uguali per tutti, se le tasse fossero semplici da calcolare, tutti o quasi le pagherebbero senza grandi problemi, lamentandosi, criticandole, ma visto che la cosa è "semplice" non possono sfuggirgli facilmente.

      Più regole, più pesante è la tassazione, maggiore è la tendenza, di chi può farlo, di evadere le tasse, utilizzando agevolazioni e furbizie al fine di pagare di meno, se non evadere, le stesse.

      Elimina
    3. Uno deu problemi in Italia è che si fa una gran confusione fra tasse, quota che si paga per un servizio; e imposta, una quota di ricchezza che tutti pagano.
      Confusione in cui i nostri politici ci sguazzano per gridare contro le tasse, mettendo tutto dentro.
      La cosa più "triste" è che L'irpef, così com'è pensata depurata da detrazione e deduzioni, non è mal pensata.
      Il problema semmai è il fatto che non si spiega bene come sono fatti gli scaglioni.
      Poi sono d'accordissimo sul fatto che bisogna assolutamente riformare e semplificare le regole, anche per impedire ai furbi di scappare dai propri doveri.
      Prima cosa da fare è rendere tutto deducibile (almeno per i primi due scaglioni), tranne gli svaghi, così da abbattere il nero.
      Secondo rendere l'IMU sulla prima casa a scaglioni in base al valore catastale (sempere deducibile dall'IRPEF per i primi due scaglioni) mentre per le seconde case lascierei il calcolo attuale ma con aliquote più basse.
      Terzo, dopo aver fatto una seria analisi della sepsa pubblica e tolto tutti i vari rami secchi, abbasserei i valori dell'Irpef da pagare.
      Quarto, per le imprese, toglierei dal calcolo Irap i dipendenti, cosa assurda secondo me.
      Poi agirei sui controlli, non puoi chiedere la retta più bassa per il nido comunale e vai in giro con i BMW X5 o simili, rendendoli più stringenti.

      Forse sono idee utopistiche e poco praticabili ma ne ho sentite talmente tante che non sono peggio di altre

      Elimina
    4. Monti ha stretto parecchio la morsa sui controlli, infatti la gente ha protestato facendo tanto rumore.

      Elimina
    5. Certa gente vorrebbe la botte piena, cioè l'enistenza del nero, è la moglie ubriaca, nessun tipo di controllo.
      Monti ha fatto l'unica cosa intelligente, come di ce Crozza, ha mandato la finanza.
      Mi chiedo quale sarà il politico che sul federalismo dirà: "Facciamo tutte le regioni a statuto speciale."

      Elimina
  5. Alessandro10/1/13 16:59

    concordo su tutto...l'unica cosa..credo che l'assurda tassa del 91% la intendano come progessiva (senza volerlo visto che questa feccia subumana dubito conosca i criteri di imposizione)quindi intaccherebbe solo l'ultimo scaglione di reddito

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' ovvio che venga intesa progressiva, altrimenti non ha senso. Non puoi tassare un reddito di 900k eur al 6/12/24/31/42% (per dare dei scaglioni a caso, non ho ben presente come siano in Italia), e invece tassare un reddito di 1M eur al 90% totalmente, perche' guadagnerebbe meno chi guadagna di piu'. 100k eur mentre chi guadagna 900K si porta a casa 6 volte tanto. Non scherziamo.

      Elimina
    2. Alessandro10/1/13 17:25

      è ovvio...ma pur se intesa come progressiva una tassa sui redditi del 90% è completamente incostituzionale...non rispetta minimamente i principi di uguaglianza sostanziale e di capacità contributiva...si tratterebbe di una discriminazione al contrario tra ricchi e poveri...una cosa ridicola

      Elimina
    3. So cosa è e come funziona il sistema a scaglioni, ma credetemi questa gente qui pensa veramente che a un ricco vada tolto il 90% del totale dei guadagni.
      Del resto ho letto commenti di gente che trova giusto che chi percepisce 30 mila euro di pensione debba invece riceverne 4 mila e se dice qualcosa "va arrestato perchè pazzo".

      Questi in quanto cazzate non scherzano mica

      Elimina
    4. Scusate, ma le aliquote di tassazione sono 'marginali'. Mi spiego:

      - poniamo che siano tre (10% sino 10mila €, 20% sino 20mila €, 30% oltre 20mila) [numeri a caso]
      - significa che, se ho un reddito di 12mila €, pago il 10% su 10mila + il 20% su 2mila, NON il 20% su 12 mila.

      Elimina
  6. Sono un dipendente e, quindi, tassato alla fonte e sostengo che della questione fiscale non me ne frega nulla, più soldi entrano e più se ne rubano, se anche i "ricchi" pagassero volentieri il 90% del loro introito questi soldi finirebbero in un doppio ponte di Messina o in 100 Ospedali inutilizzati e per me non cambierebbe nulla, sarebbe solo il tentativo di svuotare una barca con un secchio bucato per passare ad un secchio più grande con un buco più grande.
    Mi si permetta un'espressione di solidarietà ai vari Fiorito (detto Batman) nella mia ingenuità chi si appropria di refurtiva, perchè tale considero un eccedenza di capitale di quelle dimensioni, non è così dannoso come chi se ne è appropriato in prima istanza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma da dove cazzo vieni fuori?
      Cioè appoggi fiorito perchè secondo te prendere soldi da un partito è meno grave?
      Pensi realmente che quello potesse prendere milioni su milioni senza che nessuno se ne accorga? Ma perchè hai il diritto al voto?
      Fai un gesto civico: strappa la tessera elettorale

      Elimina
  7. Però l'aliquota al 75% sui redditi oltre il milione non è così sbagliata, dai un'occhiata qui:

    http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2013-01-02/crisi-intacca-patrimonio-uomini-135510.shtml?uuid=AbYWLmGH

    Praticamente la crisi esiste solo per i cittadini "normali", classe media e poveri, per i super ricconi non c'è nessuna crisi, anzi i loro redditi sono addirittura in crescita. Quindi tassarli al 75%(o anche più) significherebbe solo riequilibrare la situazione, ed evitare che a pagare il prezzo della crisi siano solamente le persone meno abbienti. E' una questione di equità!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'equità si raggiunge cambiando leggermente le cose, non facendo andare fuori da un paese già disgraziato le ultime ricchezze rimaste.

      Se si fa così la crisi sarà maggiore e i ricchi non pagheranno neanche quello che stanno pagando ora

      Elimina
  8. @Pallequadre
    Probabilmente hai ragione dicendo che i più ricchi se ne andranno coi loro soldi. D'altronde lo stato non può permettersi di spremere in eterno operai e "piccoli borghesi" sotto ricatto dei paperoni e aziende che minacciano l'espatrio.
    In fondo tutti gli stati hanno dei debiti più o meno spaventosi e basterebbe una convenzione fra i paesi per non rubarsi a vicenda queste bombe fiscali.
    Io non ce l'ho con il povero gerard, è solo l'ultimo di una lunga serie di baciati dalla fortuna (attori, cantanti, sportivi etc) che, per carità hanno tutto il diritto di godersi i loro milioni. Però in periodi di vacche magre, potrebbero anche ricordarsi di avere una coscienza e magari vedere come la stragrande maggioranza delle persone vive.

    E a questo punto permettimi una citazione colta in rime baciate :)
    "...buffoni che campate di versi senza forza avrete soldi e gloria, ma non avete scorza;
    godetevi il successo, godete finchè dura,
    che il pubblico è ammaestrato e non vi fa paura
    e andate chissà dove per non pagar le tasse
    col ghigno e l' ignoranza dei primi della classe (...)
    tanto ci sarà sempre chi pagherà le spese
    in questo benedetto, assurdo bel paese."


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Geo, scusa, leggo oggi questo messaggio, ma...

      1)Vi sono stati che basano la propria economia proprio sul fatto che i ricchi vi portano i propri capitali.

      2)Non tutte le nazioni hanno pesanti debiti (vedi sopra)

      3)Secondo te, un paese pesantemente indebitato rinuncerebbe alle entrate derivanti dalla tassazione di una persona ricca che vuole entrare nel paese?

      Elimina
  9. Anche io sono di destra ed in linea di massima mi riconosco in tutti i valori di destra, eccetto per quanto concerne gli omosessuali (ergo, sono favorevole a matrimoni gay ed adozione da parte delle coppie gay).

    A parte questa inutile precisazione, la catena umana me ne aveva parlato mio fratello. Ma dalle sue parole sembrava una cosa legata più che altro all'inefficenza e alla malapolitica dell'Italia, quindi una cosa a livello nazionale, e fin qui ci poteva stare. Poi non mi sono informata più perchè c'erano alcune cose che mi avevano irritata a riguardo, ma ora non ricordo quali.
    Ora mi metti un immagine puro 'complotto-style'
    Con tanto di Monti capo (non mi piace Monti, così come non mi piace l'Europa unita, ma nulla a vedere con complotti a cui non credo) - se c'era su Berlusconi allora al posto di Monti avrebbero messo su Berlusconi - e ste cazzate di massoni e illuminati e il solito antisemitismo-antiamericanismo da quattro soldi ma... che c'entrano Germania e soprattutto INGHILTERRA???
    Tra un pò questi complottisti vedranno come illuminati tutto il mondo tranne l'Italia (già Straker ci va vicino a questa visione).
    Europa il nuovo ordine mondiale? Geografia, complottisti, geografia!

    Ma poi una cosa che da sempre mi chiedo, fin da quando ho letto il primo articolo complottista su 'Centro Culturale di Sant'Adolf'. I complottisti, non fanno caso che uno non avrebbe alcuna voglia di tentare di dominare il mondo se sa che non vivrà abbastanza a lungo per vedere i propri sogni realizzati? Che tutti quelli che ci provarono (come Hitler) hanno fatto una brutta fine ottenendo neanche un decimo di ciò che desideravano? Che per un potere così grande ci sarebbero guerre su guerre, come ai vecchi tempi del medioevo? Che l'unico modo per riuscire a conquistare il mondo sarebbe credere in un ideologia superiore, quindi tentare di farlo mossi da altruismo ed essere disposti a rinunce e alla consapevolezza di non poter mai vedere i propri sogni realizzarsi (e comunque anche così sarebbe fallimentare, poichè la cosa è fisicamente e geograficamente impossibile). Questi sono solo le prime falle del pensiero complottista. (si potrebbe parlare di alieni ma la maggior parte dei complottisti non credono agli alieni, piuttosto si domandano perchè ancora non ci sono i chip sottocutanei).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se i complottisti si facessero domande serie smetterebbero di essere complottisti.
      Credo che per molti di loro sia qualcosa di impossibile

      Elimina
    2. Ah, a proposito, le scie chimiche nell'immagine non mancano. Cosa pensi che siano i fili? XD

      Elimina
    3. Pensavo fossero fili...
      Comunque se ci mettono in mezzo pure le scie chimiche diventa grottesco, voglio immaginare che alla stupidità ci sia un limite.

      Elimina
  10. Questo caso dimostra il più grande difetto della democrazia: gli ignoranti e gli idioti hanno lo stesso peso decionale dei colti, cosa che, nel caso in cui gli idioti siano la maggioranza, potrebbe portare una comunità (nazione, città, regione) all'autodistruzione operando scelte assurde e sbagliate.
    L'unico modo per scongiurare questo pericolo è avere un popolo colto ma... il nostro è uno dei più ignoranti del mondo e l'OCSE certifica che la nostra scuola sia la vergogna del mondo industrializzato.
    "Fatti non foste per viver come bruti, ma per inseguir virtute e canoscenza" quanto aveva ragione il vecchio Dante Alighieri.
    P.S. ho apprezzato parecchio il tuo post sulla cultura di qualche tempo fa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sembra quasi che dimostrare un minimo di cultura sia una vergogna.
      In effetti un imbecille complottista una volta mi ha dato del "laureato sfigatello" o qualcosa del genere.
      Stiamo messi male...

      Elimina
    2. Un tempo i colti erano considerati con grande rispetto, adesso gli ignoranti si credono più bravi degli esperti.
      Secondo me la rete ha amplificato l'ignoranza nel senso che chiunque legga un paio di pagine web ora si crede esperto. E pensare che la rete era stata pensata come strumento di condivisione del Sapere... che tristezza.

      Elimina

  11. Invito - italiano
    Io sono brasiliano.
    Dedicato alla lettura di qui, e visitare il suo blog.
    ho anche uno, soltanto molto più semplice.
    'm vi invita a farmi visita, e, se possibile seguire insieme per loro e con loro. Mi è sempre piaciuto scrivere, esporre e condividere le mie idee con le persone, a prescindere dalla classe sociale, credo religioso, l'orientamento sessuale, o, di Razza.
    Per me, ciò che il nostro interesse è lo scambio di idee, e, pensieri.
    'm lì nel mio Grullo spazio, in attesa per voi.
    E sto già seguendo il tuo blog.
    Forza, pace, amicizia e felicità
    Per te, un abbraccio dal Brasile.
    www.josemariacosta.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un peccato che riesca a capire solo una minima parte del portoghese, ma forse è un'occasione per impararlo meglio.

      Elimina