martedì 24 luglio 2012

Beagle regalati alle associazioni animaliste

Guardate come sta male!!11!!one!uno
Ed eccomi di nuovo a parlare di green hill e dei loro beagle.
Dopo il casino di qualche tempo fa ho sospettato che dietro questa caciara, questa merdata mediatica contro green hill ci fossero interessi economici molto grossi.
Detto fatto, ora le cose sono molto chiare, e chi ha letto il mio precedente articolo probabilmente mi avrà preso per veggente...

Il fatto è che questa gente è molto prevedibile, troppo ovvio e scontato.
Sono prevedibili come la direzione dello stronzo quando caghi (cit) solo in quella direzione possono andare.

Riprendiamo il ragionamento fatto nell'articolo "Sequestrata green hill":
Le associazioni "animaliste" fanno pressione pubblica per far chiudere un centro dove sono allevati 2700 cani di razza beagle dal valore di 3000 euro ciascuno. Provocano sommosse, intrusioni e furti.
Sono spalleggiati dalla ex ministra brambilla, che insieme a quei cani di striscia la notizia, hanno vomitato una marea di vaccate con un risalto mediatico assurdo.

Non è stata fatta tanta caciara alla notizia che il canile della brambilla stessa è stato chiuso per maltrattamento degli animali. I gonzi rincoglioniti animalisti della domenica che protestava con rabbia contro green hill ovviamente non fanno una piega, anzi difendono la loro beniamina regina dell'ipocrisia e del guadagno facile.

Con tale clamore mediatico hanno reclutato migliaia di poveri mentecatti che associano la sperimentazione animale alle torture dei campi di concentramento nazista, istigandoli a protestare con loro. Avendo tale apoggio dai media e da persone potenti il reato di violazione di proprietà e privata e furto con scasso degli animalardi della domenica è passato IMPUNITO, anzi, il canile è stato messo sotto indagine preventiva.

A confermare i miei sospetti (le associazioni animaliste puntano agli oltre 7 milioni di euro di valore dei cani) LAV e legambiente, le associazioni denuncianti, si prendono i 2700 beagle che presto venderanno daranno in adozione alle famiglie di ritardati animalari della domenica.

Un bel bottino no?
Specialmente se contiamo che saranno tutti ricavi ESENTASSE per queste associazioni "animaliste".
Ma i danni non sono finiti qua...
Nel caso green hill risulti innocente contro le accuse, e visto il tipo di accuse e con quale scopo saranno sicuramente false e tendenziose, chi la risarcirà del danno economico di 7 milioni e mezzo (e rotti) di euro?
Lo stato... cioè noi... cioè anche quei coglioni che sono andati a protestare in strada, rabbiosi come animali infetti e affamati, con la testa piena di cazzate assurde, ma per colpa loro paghiamo anche noi.
Per non parlare del danno economico all'erario: quell'azienda produce fatturati enormi, e quindi anche introiti fiscali enormi. Ora invece non produrranno più, ci saranno posti di lavoro a rischio (e cazzo se si sentiva la necessità di questa cosa) e tutti i milioni di euro che portavano in italia i lavoratori di green hill finiranno in qualche paese povero, dove le leggi se ne sbattono i coglioni delle condizioni degli animali.
In pratica questi maledetti infami hanno danneggiato lo stato e gli animali stessi, pur di mettersi in tasca i milioni.

Complimenti a tutti i coglioni che hanno spalleggiato tale scempio.
Dovreste essere orgoglioni di questo, ma probabilmente non capiranno mai un cazzo (già prevedo diversi insulti e minacce per aver scritto questo)

127 commenti:

  1. Chapeau - devi essere Isaia redivivo! (Ho scritto qualcosina sugli animalardi, un'idea che mi è venuta leggendo un accenno ad una notizia qui sul tuo blog, se ti va dagli un'occhiata: http://cronachedeidisadattati.blogspot.it/2012/07/il-ratto-di-sabina.html )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avevo già visto il tuo nuovo racconto, ho votato su google + e iniziato a leggere, ma ancora non l'ho finito (finirò presto però)

      Elimina
  2. Visto che ritieni che la vivisezione non sia poi così dolorosa (cit: hanno reclutato migliaia di poveri mentecatti che associano la sperimentazione animale alle torture dei campi di concentramento nazista) perchè non ti offri volontario per qualche esperimento?
    Tanto non fa male giusto?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io comincerei dalle palle.

      Elimina
    2. Così vediamo se son davvero quadre come va dicendo.

      Elimina
    3. Perchè invece di fare domande del cazzo non ti vai ad informare SERIAMENTE su cosa consiste la sperimentazione animale?
      Così magari prima di sparare cazzate ci pensi due volte no?

      Oppure è troppo per il tuo cervellino?

      Elimina
    4. Non se hai letto il contratto proposto per l'AFFIDAMENTO (e non ancora adozione) dalle associazioni animaliste. Non se riesci a capire che un cane del genere può soltanto rivelarsi un costo, e non una risorsa. Chi mai se lo compra un cane del genere che darà solo problemi almeno per i prossimi due anni, secondo te?

      Elimina
    5. E certo che non danno in adozione, quelli vanno venduti mica regalati.
      Probabilmente è un modo per scaricare sulle spalle degli ennesimi imbecilli il mantenimento dei cani prima di poterli smerciare a caro prezzo (sempre se quello che dici è vero) e credimi che se i cuccioli li vendono a 350 euro ciascuno normalmente e a 3000 da ricerca puoi stare tranquillo che gente che li compra c'è.

      Elimina
    6. Nel contratto c'è scritto che qualora i cani fossero tolti definitivamente alla Marshall, le associazioni animaliste presenteranno automaticamente istanza per far restare il cane con la famiglia che l'ha tenuto. D'altra parte, quando sarà fatta luce su questa vicenda quei cani non saranno più cucciolotti di 2 o 3 mesi (conosci i tempi della giustizia italiana) e allora voglio proprio vedere chi se lo compra un cane adulto e per di più problematico.

      Elimina
    7. http://www.geapress.org/sperimentazione-animale/green-hill-e-laffido-dei-beagle-ad-arci-caccia/30398

      Raccolte fondi e nel caso di controversie le associazioni "animaliste" trascinano gli affidatari del nord italia a CROTONE.
      Io sento puzza di bruciato, come al solito.

      Sarà che non mi fido molto di gente che spara menzogne e fa raccolte fondi basandosi su di esse?

      Elimina
  3. noi "animalari" non siamo cosi mentecatti, e se parliamo lo facciamo con cognizione, al contrario di molti di voi ke si acontentano della favoletta ke la "vivisezione non esiste, si chiama sperimentazione animale e ed è fatta seguendo criteri che rispettano gli animali"... è più credibile biancaneve che pulisce casa dei nani con i cerbiatti.

    RispondiElimina
  4. Pulisce casa con cerbiatti? In compagnia dei cervi o usandoli a mo' di pelle di daino?

    RispondiElimina
  5. Certo che sei proprio ignorante..
    Io non sono stata tra quelli che hanno combattuto in prima linea per questa causa, ma ho seguito l'evolversi di tutta la faccenda e hai scritto delle castronerie tali che mi viene spontaneo domandarti se tu sappia anche minimamente di cosa stai parlando/BLATERANDO..
    In realtà le associazioni contro Green Hill hanno più volte criticato la Brambilla per la faccenda del suo canile, se le tue fonti mediatiche fossero diverse da Striscia la notizia lo sapresti bene anche tu.
    I dati parlano chiaro: a Green Hill non tutto è stato fatto nella legalità e ogni giorno si scopre qualcosa di nuovo, qualcosa di sporco e schifoso, di cui tu dovresti essere informato, dato che ti senti sufficientemente ferrato in materia da imbastirci su un articolo.
    Parli di "violazione di proprietà privata, furto con scasso"..mi chiedo come mai quella volta i Tedeschi non si siano lamentati allo stesso modo quando le truppe sovietiche hanno liberato Auschwitz!! Certo, la situazione non è proprio la stessa, ma mi domando dove sia il tuo raziocinio quando consideri il tutto solamente dal punto di vista finanziario. Insomma, se i nostri soldi sono stati evidentemente sprecati per cercare di educare un rincoglionito senza speranza come te, ben venga eventualmente risarcire Green Hill in futuro(cosa che credo non avverrà mai, tra l'altro).
    Gente mediocre come te pensa di mettere sotto una cattiva luce persone oneste e piene di energia che lottano per qualcosa di nobile e gli ideali in cui credono...e poi ci domandiamo perché il mondo sta andando a rotoli?!?
    A questo punto mi auguro che tu sia solo un bambinetto imbecille e che tu debba ancora fare quelle esperienze che ti fanno capire quali sono le cose vere e importanti nella vita! E se in realtà sei un uomo apparentemente maturo e la pensi davvero così..beh..COPPATE..fai un favore alla società, ci intasi solo i cessi!!
    Ciao coglione!!
    Virginia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Innanzitutto, Green Hill è sotto sequestro probatorio, perché una masnada di mentecatti attirati dai poveri beagle ha deciso che doveva tempestare la procura di denunce e segnalazioni, costringendola al sequestro. Che minchia significa sequestro probatorio?http://it.wikipedia.org/wiki/Sequestro_probatorio Significa che la procura sta indagando sull'effettiva regolarità dell'allevamento, che fino a prova contraria, è innocente. Dico che è stata una operazione da mentecatti perché siamo in un paese civile, dove la legge dovrebbe farla da padrone ed irrompere in una proprietà privata perché qualcuno ci ha convinto che si stiano perpetrando atrocità è da caccia alle streghe. Cioè, se senti al bar che "tizio x" a casa sua picchia la moglie, cosa fai, lo denunci oppure vai in casa sua a rapirgli la donna? E lo stesso per green hill. Ma siccome le precedenti verifiche sono state completamente positive, questa volta siamo dovuti andare più a fondo. Per chi non l'avesse ancora capito, ripeto il mio pensiero. Se le autorità troveranno irregolarità in GH è giusto che paghi, con multe, chiusura e tutti i mezzi necessari, ma non per linciaggio popolare. E sulla questione dei Beagle chiesti in affido da qualche migliaio di persone, mi domando perché i canili vicino a casa mia siano sempre pieni. Forse sono meno famosi?

      Elimina
    2. Vedo che virginia (minuscola d'obbligo) è l'ennesimo caso di perfetto servo indottrinato dalla propaganda.
      Infatti 100% insulti, 0% argomentazioni valide.

      Non dovrei neanche risponderti figlia mia, perchè sei troppo stupida anche per capire di essere stupida, ma voglio fare luce su una cosa:
      Se per irregolarità ti riferisci ai 100 cani congelati bhe, ho una brutta notizia per te: è normale.
      Quando i cani muoiono si devono portare alla asl per motivi igienici e di controllo, ma siccome è necessaria una certa procedura il trasporto è molto dispendioso. Allora negli allevamenti si sceglie di imbustare i cani morti, catalogarli e congelarli in attesa che il numero di corpi sia sufficente da rendere molto meno oneroso lo smaltimento delle carcasse A NORMA DI LEGGE.

      Cara la mia testa di cazzo, hai perso l'occasione per dimostrare che voi animalari del cazzo non parlate dando fiato allo sfintere che avete nella faccia, anzi hai equiparato un allevamento ai lager nazisti.

      Un essere sub-umano inutile come te, capace solo di insultare e dall'intelligenza di un sasso spaccato dal sole del deserto dovrebbe almeno trovare la decenza di stare zitto e nascondersi.

      Elimina
  6. Altro che "palle quadre"..speriamo PALLE STERILI!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Altro argomento inopugnabile.
      Grazie per aver dimostrato ai lettori che ho RAGIONE DA VENDERE.
      Invasata, stupida, ignorante, informata alla cazzo di cane e soprattutto violenta

      Elimina
    2. Per la serie "ce l'ho duro". E si vede che fine ha fatto colui che se ne vantava...

      Elimina
    3. Tu di duro hai solo la testa

      Elimina
    4. Indubbiamente.

      Elimina
  7. "Invasata, stupida, ignorante, informata alla cazzo di cane e soprattutto violenta"
    E questa sarebbe una risposta di una persona che non è niente di tutto ciò?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non riesci a vedere la differenza fra insulti gratuiti e reazione ad essi non perdo neanche tempo a spiegartelo

      Elimina
    2. Una reazione deve essere equilibrata, non puoi rispondere a un insulto coi cannoni.

      Elimina
    3. Come ho scritto prima: scrivo qualcosa per sfatare un mare di cazzate e mi si attacca con insulti e con quello stesso mare di cazzate per smentirmi.

      Io perdo la pazienza, e lo farebbe chiunque altro

      Elimina
  8. "Un essere sub-umano inutile come te"
    Anche questo commento sopra non è molto da persona equilibrata, sai?

    RispondiElimina
  9. Concordo con albert0010. Virginia ti ha offeso meno di quanto tu abbia offeso lei (e almeno l'ha fatto in modo più elegante). Gli allevamenti per la vivisezione sono lager nazisti a tutti gli effetti, così come lo sono gli allevamenti intensivi di bovini e altri animali da reddito. Anche le tecniche utilizzate per la soppressione sono le stesse (ad esempio le camere a gas).
    Poi, ti smebra una cosa normale parlare di danno economico e posti di lavoro quando ci sono delle creature fatte nascere per esser torturate e morire? Non esiste solo il denaro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Camere a gas?
      Per favore vaffanculo a sparare cazzate su, non farmi girare le palle con stronzate colossali.

      VACCI in un allevamento invece di sparare cazzate, muovi il culo, vedi le cose con i tuoi occhi, mi sono rotto il cazzo di burattini indottrinati da quattro coglioni che sparano cazzate.
      Sveglia cazzo sveglia

      Elimina
    2. Perché i pulcini come li ammazzano, scusa? Col tritacarne, con una massa schiumosa che li soffoca, oppure li lasciano nei campi a morire di stenti a mo' di concime.
      E i cani delle perreras come li ammazzano? In camera a gas, appunto.
      E i topi da laboratorio come li ammazzano? Con la ghigliottina. La trovi in vendita su www.ugobasile.com

      Elimina
    3. Comunque 10 insulti in 6 righe scarse - a chi tra l'altro sta parlando pacatamente - delineano già il personaggio.

      Elimina
    4. Ma che cazzo pacatamente se mi paragoni i nazisti ai ricercatori?
      Ma tu sei da mandare in miniera immediatamente, altro che cazzi.

      Delineano il personaggio?
      Ho scritto questo articolo per contrastare un mare di CAZZATE, e arrivi tu a ripetere quel mare di cazzate per contrastare le mie argomentazioni?
      Ma chi è che non perde la pazienza con simili idioti?

      Ma nasconditi e vai a vedere il mondo con i tuoi occhi, e due.

      Elimina
    5. Hai un po' le idee confuse su cosa sia una cazzata e cosa sia un'argomentazione.

      Elimina
  10. "Con tale clamore mediatico hanno reclutato migliaia di poveri mentecatti che associano la sperimentazione animale alle torture dei campi di concentramento nazista, istigandoli a protestare con loro."
    Ritengo tu sia uno di quelli che credono di cambiare la realtà chiamando qualcosa con un altro nome, che dicono che la vivisezione è qualcosa di crudele ed abominevole che non esiste più, mentre la s.a. è “buona” perchè è regolamentata da “severissime norme”. Avvelenare dei cani con dosi sub-letali di farmaci, iniettare sostanze irritanti nelle aticolazioni dei topi o indurre tumori ed infezioni, indubbiamente è – secondo la definizione letterale del termine – sperimentazione animale e non vivisezione. E' forse buona?

    "il canile è stato messo sotto indagine preventiva"
    Non è un canile, è un ALLEVAMENTO. In cui, ricordo, hanno trovato cento beagle morti nei frigoriferi.

    "Nel caso green hill risulti innocente contro le accuse"
    E chi ce li ha messi cento beagle morti nei frigoriferi? Gli animalisti? Ahahahahahaha!

    "con la testa piena di cazzate assurde, ma per colpa loro paghiamo anche noi"
    Cazzate assurde come le PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE che affermano che il 92% delle sostanze che passano i test su animali non passano quello su umani? (Usha Sankar. The Delicate Toxicity Balance in Drug Discovery. The Scientist 2005, 19(15):32)
    O quelle che affermano che tra topi e ratti, molto più simili tra loro di quanto lo siano all'uomo, vi sono diversità tali che il 46% dei prodotti chimici cancerogeni per i ratti non lo sono per i topi? (DiCarlo, FJ Drug Met Rev 1984;15:409-13)

    "ci saranno posti di lavoro a rischio (e cazzo se si sentiva la necessità di questa cosa)"
    E uno pensa "chissà quanta gente ci lavora", poi scopre che sono 20 persone... però nessuno pensa a tutti quei negozi con tantissimi lavoratori che chiudono, ma ovviamente a loro non ci bada nessuno, mentre per gli aiutanti dei vivisettori bisogna subito intervenire... che ipocrisia!

    "e tutti i milioni di euro che portavano in italia"
    E tutti gli euro che invece andavano alla Marshall? Che è la proprietaria di GH e ovviamente italiana non è...

    P.S.: ti prego di moderare il linguaggio, è brutto leggere una parola e una parolaccia ogni volta. Grazie ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avevo già risposto al fatto dei cani morti e congelati, ma qua il modus operandi è "seguitare a ripetere a pappagallo" sperando che prima o poi qualcuno ci creda.

      Ipocrisia per i posti di lavoro, peccato che non hai letto un cazzo.
      Ho scritto 500 post ma puntuale arriva il profeta di sta minchia a vomitare i suoi giudizi su 4 righe.
      Qui parlo di green hill, non dei negozi che chiudono. E' troppo chiedere che la gente capisca questo?
      Ovviamente si...

      Elimina
    2. Mi fa una certa tristezza vedere simili coglioni che vanno contro la sperimentazione ma allo stesso tempo stanno beneficiando delle sue scoperte.
      Sputate nel piatto dove mangiate e vi sentite pure degli eroi nel farlo.
      Un pizzico di vergogna no?

      Elimina
    3. Mi dispiace ma non potete sparare accuse a cazzo. Per dire che nei laboratori si verifica questo e quest'altro, dovete portare le prove.
      E per prove non mi riferisco a "Me l'ha detto mio cuGGino" o "L'ho letto sul sito della LAV"

      Quella dei beagle congelati è una normale procedura.
      Vengono raccolti un tot di Beagle morti e poi vanno mandati presso un'azienda secondaria per essere inceneriti.
      Non li possono seppellire come facciamo noi di solito con i nostri animali da compagnia.


      Le differenze fra gli uomini e le cavie ci sono, ma si devono considerare anche le somiglianze. Le medicine che prendiamo non sono cadute dagli alberi. Sono frutto della SA, e funzionano: mia madre ne fa uso da anni.

      Solo perchè si parla di Green Hill non vuol dire che una persona pensa solo a Green Hill. Parlare di altri lavoratori è semplicemente off topic.

      La Marshall ci guadagna, e non c'è niente di strano in questo, perchè nessuno regala i propri prodotti.
      Te lavori gratis(semmai lavori)? Ne dubito.

      Elimina
    4. "Mi fa una certa tristezza vedere simili coglioni che vanno contro la sperimentazione ma allo stesso tempo stanno beneficiando delle sue scoperte."
      1) Se potessi evitare di chiamarmi coglione mi faresti un favore
      2) I farmaci nascono NONOSTANTE la s.a.
      I farmaci che passano sia i test su animali che quelli su umani sono appena l'8%, il che significa che il 92% dei farmaci che passano i test su animali non passano quelli su umani. Un test che fallisce nel 92% delle volte è UN TEST FALLIMENTARE.
      Durante i test di validazione dei metodi alternativi, se un metodo alternativo avesse simili risultati sarebbe stato già scartato. IL MODELLO ANIMALE è CONSIDERATO GOLD STANDARD SULLA BASE DI UN'IPOTESI DI PREDITTIVITA' MAI VERIFICATA. Per contro esistono diverse evidenze e dati in letteratura che possono far supporre, semmai, la non validità di tale ipotesi e l’infondatezza dell’assunzione.
      Un esempio è l’effetto del talidomide sullo sviluppo degli arti degli embrioni umani (mancato sviluppo – neonati focomelici), che fu disastroso e successivamente non si riuscì a riprodurre tale effetto sugli animali. Si riuscì in seguito a riprodurre la focomelia in alcuni animali utilizzando dosi di farmaco molto maggiori ed alterando la fisiologia degli animali da esperimento. Il modello murino di distrofia muscolare umana si è rivelato un fallimento: due differenze precedentemente non notate (un interruttore genico, o promotore, e un nuovo sito di legame per la sintrofina) sono codificate dal gene per la α-distrobrevina di quasi tutti i tetrapodi, eccetto che nel topo e nel ratto. Le scimmie furono usate come modello per lo studio della poliomielite umana, fatto che causò notevole ritardo nella comprensione dei meccanismi patogenetici della polio nell’uomo. Gli scimpanzé (la specie più affine all’uomo filogeneticamente) sono stati impiegati fin dai primi anni ‘80 come modello di studio per l’infezione da HIV (virus responsabile dell’immunodeficienza umana – AIDS), epatite c ed altre patologie ma nessuno di questi studi ha avuto una significativa rilevanza per la specie umana. E questi sono solo alcuni esempi.

      I farmaci di cui noi disponiamo sono quelli che hanno passato 4 FASI CLINICHE SULL'UOMO. Ergo, se io posso disporre dei farmaci senza morirne non è grazie alla s.a. ma grazie a quei volontari che hanno provato sulla loro pelle delle sostanze di cui nessuno sapeva il vero effetto DATO CHE I TEST SU ANIMALI NON SONO PREDITTIVI E FORNISCONO RISULTATI FUORVIANTI PER L'UOMO.

      Elimina
    5. Alcune pubblicazioni scientifiche su PUBMED su cui mi sono basato per le affermazioni:
      Usha Sankar. The Delicate Toxicity Balance in Drug Discovery. The Scientist 2005, 19(15):32

      Knight A, Bailey J, Balcombe J. Animal carcinogenicity studies: 1. Poor human predictivity. Altern Lab Anim 2006; 34(1): 19-27

      Knight A, Bailey J, Balcombe J. Which drugs cause cancer? Animal tests yield misleading results. BMJ USA 2005; 331: E389-E391.

      Knight A. Systematic reviews of animal experiments demonstrate poor human clinical and toxicological utility. Altern Lab Anim 2007; 35(6): 641-659.

      Stingl L, Völkel M & Lindl T. 20 years of hypertension research using genetically modified animals: no clinically promising approaches in sight. ALTEX 2009; 26(1): 41-51.

      Holmes, A.M., Solari, R. & Holgate, S.T. Animal models of asthma: value, limitations and opportunities for alternative approaches. Drug Discovery Today, Vol 16, 659-670 (2011)

      Bailey J., “An Assessment of the Role of Chimpanzees in AIDS Vaccine Research,”Alternatives to Laboratory Animals 36 (2008): 381-428.

      Pandora Pound, Shah Ebrahim, Peter Sandercock, Michael B Bracken, Ian Roberts Where is the evidence that animal research benefits humans? BMJ. 2004 February 28; 328(7438): 514–517.

      Matthews RA. Medical progress depends on animal models – doesn’t it? J R Soc Med 2008: 101: 95–8.

      Balls, M. (2004) Are animal tests inherently valid? ATLA: Alternatives to Laboratory Animals, 32(Suppl. 1B), 755–758.

      Sena, E., van der Worp, H., Bath, P., Howells, D., & Macleod, M. (2010). Publication Bias in Reports of Animal Stroke Studies Leads to Major Overstatement of Efficacy PLoS Biology, 8(3) DOI: 10.1371/journal.pbio.1000344

      van der Worp HB, Howells DW, Sena ES, Porritt MJ, Rewell S, O’Collins V et al.: Can animal models of disease reliably inform human studies? PLoS Med 2010, 7: e1000245

      Lindl, T., Völkel, M. & Kolar, R. (2006) Animal experiments in biomedical research. An evaluation of the clinical relevance of approved animal experimental projects: No evident implementation in human medicine within more than 10 years. [Lecture abstract]. ALTEX: Alternatives to Animal Experimentation, 23(2), 111.

      Grass GM, Sinko PJ. Physiologically-based pharmacokinetic simulation modelling. Adv Drug Deliv Rev. 2002 Mar 31;54(3):433–5.

      Arun K Mandagere e Barry Jones da Drug Bioavailability: Estimation of Solubility, Permeability, Absorption and Bioavailability (Methods and Principles in Medicinal Chemistry) Wiley-VCS 2003. P444–60.

      Knight BSc., Andrew The poor contribution of chimpancé experiments to biomedical progress. REDVET. Revista Electrónica de Veterinaria, vol. IX, núm. 10B, octubre, 2008, pp. 1-34 Veterinaria Organización Málaga, Españ.

      Bailey J. Non-human primates in medical research and drug development: a critical review. Biogenic Amines 2005; 19(4-6): 235–255.

      Niall Shanks, Ray Greek, Jean Greek, Are animal models predictive for humans? Philos Ethics Humanit Med. 2009; 4: 2. Published online 2009 January 15. doi: 10.1186/1747-5341-4-2

      Elimina
    6. Ma tu pensi veramente che le case farmaceutiche, che accusate dalla mattina alla sera di pensare solo al denaro, spenderebbe milioni su milioni nella sperimentazione animale se questa non servisse a nulla?
      Sono tutti ritardati? Oppure sono sadici nazisti che spendono 3000 euro pur di avere il piacere di "torturare" un animale?

      I metodi che voi chiamate alternativi non lo sono affatto, sono solo COMPLEMENTARE.

      Facile citare alcuni casi di fallimento nella ricerca quando siamo circondati da migliaia di casi di successo.
      Per favore, ti dico per favore, se devi parlare fallo dicendo qualcosa di concreto.
      Le cazzatine da siti spazzatura le conosciamo già a memoria e sono state smontate allegramente da molto tempo.
      Siete gli unici che le prendete come una religione e rifiutate ogni spiegazione

      Elimina
    7. I dati del 92% sono quelli dell'FDA, che è l'ente governativo statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici, ergo parlare di successo quando L'ORGANO CHE CONTROLLA L'IMMISSIONE DEI FARMACI SUL MERCATO e che quindi ha tutti i dati alla mano, afferma che il 92 % delle volte la s.a. sbaglia è un'assurdità.

      PUBMED ACCOSTATO A SITI SPAZZATURA? Ma sai almeno che cos'è? Mah...

      I metodi alternativi sono SOSTITUTIVI, ma non vengono utilizzati come tali, dato che si utilizzano spesso tessuti animali invece che umani, i metodi vengono utilizzati in modo isolato e non in associazione tra loro, non esistono normative e linee guida specifiche, non esiste obbligatorietà, mancano l’organizzazione e l’educazione, ecc

      Elimina
    8. Si buonanotte, o non capisci nulla o fai finta di non capire pur di continuare a fare i tuoi proseliti.
      Se la finisci fai un favore a tutti

      Elimina
    9. Ti chiedi perchè la s.a. è ancora in piedi, quando è PALESE che non è per niente predittiva?
      Le motivazioni sono giuridiche: anche in caso di disgrazia, le aziende implicate non subiranno alcun danno né giuridico né economico. Si parla di un enorme vantaggio per l’industria. L’animale in questo caso diviene l’alibi per poter sperimentare legalmente su umani (nelle fasi cliniche) e per fare in modo che la società lo accetti senza porsi troppe domande.

      Elimina
    10. Ah adesso da un costo è diventato un vantaggio!
      Più vai avanti e più viene fuori la debolezza delle argomentazioni animalare.
      Io te l'ho detto che se smettevi facevi un favore a tutti...

      Elimina
    11. P.S.: se ritieni che ciò che scrivo sia un mare di "cazzate", rispondimi con la verità scientifica (citando fonti attendibili), non con insulti. Grazie.

      Elimina
    12. La vita media è salita di più di 23 anni grazie al progresso medico, e quindi della sperimentazione animale.
      Vuoi negare anche questo? Hai bisogno del linkino per realizzare questa cosa ovvia?

      Elimina
    13. Grazie alla sperimentazione clinica SULL'UOMO, semmai.
      La sperimentazione animale fallisce nel 92% dei casi.
      Ergo diventa L'UOMO LA VERA CAVIA.

      Elimina
    14. http://www.scienzainrete.it/contenuto/articolo/perche-sperimentazione-animale-e-ancora-necessaria

      E spero che con questo la finirai di ripetere a pappagallo quelle quattro stronzate sulla sperimentazione animale.

      Elimina
    15. "per un lavoro fatto con le cellule in coltura o in silico (che vuol dire simulazione al computer di fenomeni biologici) ce ne sono dieci che impiegano topi e ratti."
      Che però funzionano sui topi, ma solo sui topi (nel 92% dei casi, poi ci sono le eccezioni, ma anche un black jack ogni tanto ci prende)
      Ricordo che "grazie" alla ricerca bio-medica abbiamo guarito i topi da diverse forme di distrofia muscolare [http://www.corriere.it/Primo_Piano/Scienze_e_Tecnologie/2006/09_Settembre/17/distrofia.shtml – Minetti et al. Functional and morphological recovery of dystrophic muscles in mice treated with deacetylase inhibitors. Nat Med. 2006 Oct;12(10):1147-50. Epub 2006 Sep 17], [http://fmfpc.altervista.org/archinews.htm#191103 Irwin WA, Bergamin N et al. 2003 Mitochondrial dysfunction and apoptosis in myopathic mice with collagen VI deficiency. Nat Genet. 2003 Dec;35(4):367-71. Epub 2003 Nov 16], dal CANCRO [http://www.repubblica.it/2007/11/sezioni/scienza_e_tecnologia/usa-topo-cancro/usa-topo-cancro/usa-topo-cancro.html – Zhao Y, Burikhanov R, Qiu S, Lele SM, Jennings CD, Bondada S, Spear B, Rangnekar VM. Cancer resistance in transgenic mice expressing the SAC module of Par-4. Cancer Res. 2007 Oct 1;67(19):9276-85], dal diabete di tipo 2 [http://www.saluteme.it/scienza/2298-diabete-2-nmn-guarisce-topi.html Yoshino J, Mills KF, Yoon MJ, Imai S. Nicotinamide mononucleotide, a key NAD(+) intermediate, treats the pathophysiology of diet- and age-induced diabetes in mice. Cell Metab. 2011 Oct 5;14(4):528-36], abbiamo ripetutamente vaccinato i topi contro l’Alzheimer [http://www.sciencedaily.com/releases/2010/11/101116204730.htm] ed abbiamo fatto nuovamente camminare i ratti a cui erano state provocate lesioni spinali [http://www.physorg.com/news172672409.html]. Fossimo topi potremmo curare quasi tutte le patologie che ci affliggono. Ma siamo UMANI e le cure in questione funzionano soltanto sui topi [Begley S. Wall Street Journal. New York City; 2003. Physician-Researchers Needed To Get Cures Out of Rat’s Cage].
      "C’è poi il caso della chirurgia. Oggi più di un milione di persone al mondo vivono grazie ad un trapianto."
      Si dà per scontato che le reazioni dell’animale corrispondano a quelle dell’uomo e che provare un trapianto sul cane o sul maiale prima di effettuarlo su un uomo servirà a preservare la vita del paziente. Se fosse davvero così nella storia dei trapianti (e della medicina in genere) non esisterebbero così tanti fallimenti, persone morte per rigetto, sepsi, ecc.
      Tornando a noi qui e ora, ormai si effettuano trapianti di moltissimi organi, rimane il problema immunologico del rigetto ma dubito sinceramente che basandosi sulle reazioni immunitarie dei topi potremmo ricavarne qualcosa di buono. Bisognerebbe approfondire le conoscenze di base sul sistema immunitario UMANO, cosa che non avverrà mai finché la s.a. assorbirà la maggior parte delle risorse destinate alla ricerca.

      "Ma se topi e ratti non aiutano a prevedere quello che può succedere nell’uomo, aiuteranno ancora meno le cellule o le simulazioni al computer."
      Lo studio MEIC (Multi Evaluation of in vitro Cytotoxicity), condotto a cavallo tra gli anni 80 e 90, che venne eseguito per verificare la capacità predittiva delle colture cellulari umane rispetto agli animali nei test di citotossicità, sulla base di alcuni dati noti di tossicità di alcune sostanze sull’uomo, dimostrò che una batteria di tre saggi su colture di cellule umane era maggiormente predittiva, economica e pratica degli studi condotti su animali.

      Elimina
    16. "Le conseguenze della talidomide in gravidanza si potevano prevedere - e si sarebbero evitate a migliaia di persone gravi malformazioni - solo che si fosse sperimentato su animali in gravidanza. Feti di coniglie gravide che ricevono talidomide hanno le stesse malformazioni che si sono viste nell’uomo."
      Schardein, che ha studiato tale tragedia, osservò:
      in circa 10 ceppi di topi, 11 razze di conigli, 2 di cani, 3 di criceti, 8 specie di primati e in altre specie quali gatti, armadilli, cavie, maiali e furetti sui quali il talidomide fu testato, gli effetti teratogeni si verificarono solo occasionalmente, IN CONDIZIONI SPERIMENTALI PARTICOLARI ED A DOSI SUPERIORI A QUELLE IMPIEGATE NORMALMENTE PER GLI ESSERI UMANI. [Schardein J: Drugs as Teratogens CRC Press; 1976] [Schardein J: Chemically Induced Birth Defects. Marcel Dekker 1985]
      Ergo IL DISASTRO DEL TALIDOMIDE NON SI SAREBBE POTUTO EVITARE CON LA S.A.

      "I nostri stabulari sono fra i più moderni e confortevoli che si possa immaginare e mettiamo in atto tutte le misure necessarie perché gli animali non soffrano."
      Anche la sola manipolazione (e per “manipolazione” si intendono tutte quelle pratiche routinarie non invasive correlate con l’allevamento e la pulizia degli animali: pulizia delle gabbie, spostamento delle stesse, spostamento degli animali) fà si che le bestie rispondano con rapida, pronunciata e significativa elevazione dei parametri collegati allo stress. Non solo, essa suscita alterazioni variabili al sistema immunitario. Le alterazioni variano tra il 20% ed il 100% ed oltre in più rispetto ai valori basali o ai controlli. Tali alterazioni hanno una durata minima di 30 minuti dalla fine della pratica. Questi fenomeni hanno implicazioni etiche e scientifiche (dato che si altera il sistema immunitario...) per quanto riguarda l’uso degli animali nella ricerca.
      [Balcombe J, Barnard N, Sandusky C. Laboratory routines cause animal stress. Contemp Top Lab Anim Sci 2004; 43(6): 42-51. Articolo originale reperibile qui: http://www.psychologytoday.com/files/attachments/41209/lab-routines-cause-animal-stresspdf.pdf]

      Elimina
    17. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    18. "Quanto a limitare l'impiego degli animali è proprio quello che stiamo facendo e lo facciamo da anni"
      "le statistiche confermano che non c'è nessuna diminuzione del ricorso ai beagle, e degli animali in generale, anzi sottolineano l'aumento dell'uso di animali in campi fortemente invasivi come le modificazioni genetiche che fanno nascere animali già ammalati o sofferenti dalla fase gestionale"
      http://www.corriere.it/cronache/12_luglio_18/vivisezione-punto-dati_7da68f7e-d0e2-11e1-bab4-ef0963e166ba.shtml

      "ci sarà qualche inconveniente per una decina di scimpanzé, ma questo ha un impatto enorme sulla salute di milioni di persone, sarebbe semplicemente non etico non farlo"
      Nonostante le innegabili similitudini diversi studi dimostrano che i Primati non si sono rivelati buoni modelli predittivi per lo studio dei processi fisio-patologici ed in tossicologia.
      Vi sono accertate differenze per quanto riguarda quelle patologie che costituiscono importanti cause di morte o malattia nell’uomo: AIDS, epatite B e C, malaria, infarto del miocardio, influenza A. Non sono mai stati inoltre osservati nelle scimmie antropomorfe, sia in cattività, che allo stato libero, condizioni patologiche comuni invece nella specie umana, quali ictus ischemici, morbo di Azheimer, cancro epiteliale, artrite reumatoide ed altre malattie autoimmuni, endometriosi, tossiemia gravidica, aborto spontaneo per aneuploidia, asma bronchiale, psicosi maggiori.
      [Shanks and C Ray Greek. Animal Models in the Light of Evolution. Boca Raton: BrownWalker Press. 2009. 443ISBN-10: 1599425025, ISBN-13: 9781599425023. pp. 324-350] [Bailey J. An assessment of the use of chimpanzees in hepatitis C research past, present and future: 1. validity of the chimpanzee model. Altern Lab Anim 2010; 38: 387-418] [Bailey J. Non-human primates in medical research and drug development: a critical review. Biogenic Amines 2005; 19(4-6): 235–255] [Bailey J., “An Assessment of the Role of Chimpanzees in AIDS Vaccine Research,”Alternatives to Laboratory Animals 36 (2008): 381-428. Abstract: https://www.ethicshare.org/node/444000] [Bailey J. Lessons from chimpanzee-based research on human disease: the implications of genetic differences. Altern Lab Anim. 2011 Dec;39(6):527-40] [Knight BSc., Andrew The poor contribution of chimpancé experiments to biomedical progress. REDVET. Revista Electrónica de Veterinaria, vol. IX, núm. 10B, octubre, 2008, pp. 1-34 Veterinaria Organización Málaga, Españ.] [Knight A. The beginning of the end for chimpanzee experiments? Philos Ethics Humanit Med 2008; 3:16. (2 June). http://www.peh-med.com/content/3/1/16] [Knight A. Chimpanzee experiments: questionable contributions to biomedical progress. Altern Animal Testing Experimentation 2008; 14 (Spl. Issue: Proc. 6th World Congress on Alternatives & Animal Use in the Life Sciences): 119-24] [Knight A. Assessing the necessity of chimpanzee experimentation. ALTEX 2012; 29(1): 93-4] [Aiuti F. 2012 Slides: http://www.dossetti.it/convegni/2012/0124patem/Relazioni/AIUTI.pdf]

      Elimina
    19. Da studi recenti è emerso che molti geni hanno subìto diversi gradi di delezione o duplicazione nello scimpanzé e nell’uomo. La scoperta di diversi RNA non codificanti ed il crescente apprezzamento del ruolo delle modificazioni post-traslazionali ed i fattori epigenetici aggiungono ulteriore complessità al passaggio da genotipo a fenotipo.
      [Varki A, Geschwind DH, Eichler EE. Explaining human uniqueness: genome interactions with environment, behaviour and culture. Nat Rev Genet. 2008 Oct;9(10):749-63.]

      Detta in un linguaggio più semplice, la mera condivisione di geni , anche se molto importante dal punto di vista comparativo, dice ben poco sulla complessa realtà genetica e sulle risposte delle varie specie agli stimoli ambientali (farmaci, processi patologici, infezioni, ecc.). Ne viene che mentre degli studi di tipo comparativo potrebbero avere un senso, lo stesso non si può dire per l’uso dei Primati quali modelli predittivi.

      Elimina
    20. Tutto sto wall of text per ripetere a pappagallo la solita solfa...

      A cosa ti ho linkato quel testo a fare?
      Ti spiegano che la ricerca non si limita solo ai topi, appunto perchè sarebbe molto limitata, ma a diversi tipi di animali.
      Più animali si usano, più i dati sono accurati.

      Dovresti finirla di fare sta cazzo di propaganda, sto di nuovo perdendo la pazienza.
      Prendere un dato incompleto e usarlo per buttare discredito sulla ricerca è totalmente fuorviante e soprattutto SCORRETTO

      Elimina
    21. E infatti se vedi questa è la risposta, le parti tra virgolette sono le parti del testo linkato (che data la risposta probabilmente neanche hai letto) che ho commentato smentendolo e usando come fonti PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE, che ho messo tra parentesi quadre.

      Elimina
    22. "Più animali si usano, più i dati sono accurati."
      Dopo che abbiamo osservato che un farmaco produce tachicardia nel topo ma non nel ratto o nel cane, cosa ne deduciamo per l’uomo?

      "Ti spiegano che la ricerca non si limita solo ai topi, appunto perchè sarebbe molto limitata, ma a diversi tipi di animali."
      Infatti, nei post precedenti ( http://www.pallequadre.com/2012/07/beagle-associazioni-animaliste.html?showComment=1343225056301#c5470158656823981200
      e
      http://www.pallequadre.com/2012/07/beagle-associazioni-animaliste.html?showComment=1343225096748#c6142064207311042252 )
      ho smentito, servendomi di pubblicazioni scientifiche, anche la predittività dell'uso dei primati, che sono gli animali più affini a noi geneticamente.

      Elimina
  11. albert = idolo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccolo, spara quattro stronzate, ripetute a pappagallo e ignorando la smentita colossale, e subito diventa l'idolo delle masse idiote e ignoranti.

      Che spettaccolo raccapricciante

      Elimina
    2. Che bella educazione! E' meraviglioso vedere come ci sia ancora qualcuno che risponde in maniera pacata e civile! E' senz'altro un vero esempio per tutti!

      Elimina
    3. Ma quanto sei triste?
      Cerchi di screditarmi usando questi mezzucci da politica italiana del cazzo o da giornaletto di quartiere?
      Di gente come te è pieno il mondo, non credere di essere tanto speciale

      Elimina
    4. Se moderassi il linguaggio saresti preso più sul serio. Capisco che la pagina si chiama "Pallequadre" per un motivo, ma usare le volgarità per scherzo è un conto, usarle per insultare il prossimo, invece, è da burini.

      Elimina
    5. Io non modero il linguaggio.
      Se mi girano le palle lo faccio capire chiaramente, non mi metto troppi problemi.
      E se vogliamo essere puntigliosi a farmi girare le palle sono stati gli insulti di gente che non capisce una sega di niente e invece di ragionare su quanto letto si sono buttati a vomitare merda.

      Comunque il concetto è quello: screditare qualcuno attraverso una reazione provocata ad hoc è un mezzuccio triste e scorretto

      Elimina
    6. E sentiamo, quale sarebbe stato l'insulto da parte mia che avrebbe provocato la tua reazione?
      Certo, far capire che una cosa ci infastidisce è lecito, ma usare quest'emozione per legittimare le offese verso il prossimo non è giustificabile.
      Se una persona non si sa moderare in questo senso significa che non si è adattata bene alla società civile.

      Elimina
    7. Non è il tuo l'insulto, il tuo è il discredito, che comunque mi fa girare le palle (e mi hai trovato già incazzato per via degli insulti).

      Facile attaccare in cinquanta e lamentarsi se questo, la sera quando è stanco, si incazza.

      Un comportamento veramente miserabile

      Elimina
    8. Faccio i miei sinceri complimenti ad albert. Hai una conoscenza in materia davvero invidiabile. Fa parte del tuo lavoro, dei tuoi studi universitari, oppure è un argomento che approfondisci per pura curiosità?
      Per quanto riguarda PalleQuadre: gli insulti gratuiti contro tutti non sopperiscono alla tua mancanza di argomentazioni.
      Concludo ringraziando i ragazzi che hanno avuto il coraggio di sfidare la legge per salvare quei cani da morte certa.

      Michele

      Elimina
    9. @PalleQuadre:
      Avere idee simili non significa essere la stessa persona con cui dialoghi. Se ti arrabbi con una persona insulta lei, non me.
      D'altra parte posso, restando nei limiti dell'essere civili, farti notare come la tua reazione sia eccessiva, ad esempio nel caso di Virginia. Qualora tu senta di dover rispondere a pan per focaccia devi 1) rispondere in maniera equilibrata (ovvero senza reazioni eccessive) e 2) rispondere in questo modo ALLA PERSONA CHE TI INSULTA e non ad altri.
      Spero di essere stato chiaro.

      @Michele: Grazie ^^
      Ho iniziato a interessarmi alla questione grazie a una mia amica che fa ricerca utilizzando metodi alternativi nel Regno Unito e a una biologa che ho conosciuto, ho fatto varie ricerche a proposito e ho conosciuto il gruppo di ricercatori, biologi e medici "Critica scientifica alla sperimentazione animale", che mi hanno mostrato l'enorme numero di dati nella letteratura scientifica che smentiscono l'utilità della sperimentazione animale e che provano invece la sua mancanza di predittività. D'altra parte, ho fatto anche alcune domande alla "fazione opposta", ottenendo sempre risposte insoddisfacenti. Ad esempio ho chiesto a un dottore del CNR la sua opinione sull'utilità dei modelli animali, e mi ha risposto in maniera contraddittoria (ha unito il "serve perchè non puoi testare direttamente su umani" e "ma non sempre danno gli stessi risultati dell'uomo", andando poi a vedere le percentuali, ho scoperto che la s.a. fallisce nella stragrande maggioranza dei casi e che i metodi alternativi invece devono superare test su sensibilità, specificità, valore predittivo positivo e valore predittivo negativo, che i test su animali non hanno mai passato)

      Elimina
    10. Ah, io non ho argomentazioni.
      Sbattiamoci le palle della realtà e continuiamo a costruire un mondo fittizzio. Avanti così, un giorno forse ti sveglierai dal sogno incantato.

      Albert, sai cosa significa avere le palle girate?
      Oppure tutti questi concetti diventano astratti nel momento in cui devi scassare le palle a qualcuno per giorni e giorni?

      Elimina
    11. Non hai argomentazioni. Portami un solo studio di predittività del modello animale che riveli alti livelli di ensibilità, specificità, valore predittivo positivo e valore predittivo negativo e allora potremo parlare di argomentazioni.

      PalleQuadre, se ti girano le palle puoi benissimo prendere, farti una corsa e rispondere quando sei più calmo.

      Elimina
    12. http://difesasperimentazioneanimale.wordpress.com/2012/04/28/elementi-di-probabilita-per-babbei/
      Leggitelo, così forse capisci quel 92% che continui a ripetere a pappagallo.
      Ah, non ho letto tutto il muro di roba che hai copiaincollato ma per quanto riguarda la talidomide semplicemente per la fretta di commercializzare il farmaco non furono fatti i test sui topi in gravidanza, questa vicenda che con molta fatica avete imparato a memoria non fa altro che dimostrarela validità della sperimentazione animale. E no, sperimentazione e vivisezione non sono sinonimi, un qualunque vocabolario dai 3€ in su dovrebbe confermarlo.
      Per finire, sì, ci sono delle differenze tra le varie specie, ma credi che i ricercatori non le conoscano? Voi animalari siete soliti a credervi più furbi dei ricercatori, anni di studio vs 17 minuti su lav.it...

      Elimina
  12. Sono sicuro che palle quadrate sia un comunista. Dovrebbe tra l'altro imparare a scrivere inoPPugnare in modo corretto prima di avere velleità scribacchiane.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' arrivato il genio della situazione che cerca di screditarmi dandomi del comunista e attaccandosi ad un errore.
      Nasconditi anche tu bello mio, che qua di idioti ce ne sono fin troppi.

      Ah, fino a ieri ero considerato un servo delle banche, quindi capitalista. Qua arriva il coglione di turno a etichettarmi come cazzo gli pare e piace e alla fine sono tutto e il contrario di tutto secondo la popolazione decerebrata italiota (di cui tu sei un degno esponente)

      Elimina
  13. hai studiato a Oxford immagino a giudicare dall'eloquio elegante. PS perche ti nascondi dietro un nome falso? hai paura che qualche animalaro cattivo ti aspetta sotto casa e ti fa la bua

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu mi sa che non hai studiato affatto a giudicare da come scrivi...

      Forse se non fossi un perfetto idiota ignorante e con l'onestà intelletuale di un nazista in fuga ti saresti sprecato a leggere qualcosa del blog, e magari avresti scoperto le ragioni del mio anonimato: minacce di morte (reali, non degli animalardi del cazzo) e persecuzioni (tipo stalking).

      Adesso cerca un paio di errori di battitura così ti puoi attaccare a quelli per rompere le palle

      Elimina
  14. PalleQuadre sei un mito. Finalmente una persona intelligente ha fatto sapere la verita' su questa vicenda e che branco di coglioni ci marciano dietro. Grande, continua così e speriamo che anche i finti animalisti che sparano cazzate aprano gli occhi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vista la situazione non credo apriranno mai gli occhi.
      Meglio vivere nelle favole fatte di uomini eroici e animali mitizzati

      Elimina
    2. Purtroppo dobbiamo sempre subire gli abusi di ignoranti che ipnotizzati dalle immense cazzate sparate dal famoso politico......... porteranno a peggiori conseguenze. la prima e che dovremo importare altri cani . la seconda sarà ovviamente l'aumento dei medicinali.la terza che grazie alla loro ignoranza 20 famiglie rimarranno senza uno stipendio. io spero solo che questi poveri mentecatti si ammalino i che abbiano bisogno di medicinali che esistono grazie anche a green hill.ciao sei un grande

      Elimina
    3. Già usufruiscono dei progressi della medicina e della sperimentazione, ma sono troppo ipocriti per ammetterlo.

      Si, 20 lavoratori rischiaono il posto, quindi di riflesso almeno altre 10 persone che vendevano loro qualcosa (scendono i loro consumi), e così via

      Elimina
    4. @PalleQuadre:
      Sai che dopo la sperimentazione in vivo su animali un farmaco deve subire 4 fasi cliniche?

      E se il 92% dei farmaci che passano le prove su animali non passano queste 4 fasi, possiamo dire che sia realmente grazie agli animali che abbiamo questi farmaci o piuttosto che abbiamo i farmaci grazie alle persone che si sono offerte nelle fasi cliniche?

      E se i test su animali non sono capaci di riprodurre gli stessi effetti su umani nel 92% delle volte, cosa stiamo aspettando a sostituirli con metodi che vengono VALIDATI per elevati standard di sensibilità e specificità, valore predittivo positivo, valore predittivo negativo e riproducibilità?

      E cosa stiamo aspettando a fare una norma che finanzi lo sviluppo di questi metodi, dato che non c'è?

      Elimina
    5. Visto che sei tanto bravo e fai sembrare dei poveri idioti migliaia di ricercatori e persone del mestiere, perchè non ti proponi per rivoluzionare la ricerca scientifica?

      Ancora qua a ripetere sto cazzo di 92%?

      Elimina
    6. Ma se come dici e tutto cosi semplice perche in tutto il mondo sperimentano e pagano fior di quatrini questi animali? ma lo sai che in grin hill e te lo posso garantire vengono trattati meglio delle persone ?altro che lagher questi cani del valore di circa 2700 3000 euro devono essere perfetti. se verrano adottati diventeranno infetti e non serveranno più alle case farmaceutiche. e quando green hill vincerà la causa perchè è in regola e sta pur sicuro che la vincerà verrà rimborsata di il 4 milioni di euro da te? Ho tocchera ancora ha noi coglioni solo perchè una politica di merda per avere due voti issa la plebe ignorante contro al nulla. approposito la famosa politica chi si batte per le cause giuste perchè non si batte per far schiudere il suo canile lager con circa 150 cani ad detts dell asl fuori norma colpletamente.o perche non chiude le sue macellerie?informateviii

      Elimina
    7. Io non sono nella loro testa, non so perchè lo facciano, io porto dati SCIENTIFICI, supportati da PUBBLICAZIONI SU PUBMED, ergo riconosciute ufficialmente dal mondo scientifico, non sono uno psicologo, non sono un economista nè altro, pertanto io affermo che un metodo non va, ho le prove? Sì, ho le prove.
      Pertanto qualunque controffensiva dovrebbe portare prove attendibili per confutare ciò che dico, altrimenti è parlare del nulla.

      Elimina
    8. Io so soltanto che prove o non prove gli scienzati li usano.che e di certo il volere di alcune persone non cambiera certo col rubare e ripeto rubare e dannegiare una attivita pubblica.perche non andate a rubare dove gli esperimenti li fanno? In ogni citta c`e la spermentale dove vivisezinano ogni tipo di animale perche non andate li?perche non bloccate i macelli i pescherecci perche si usano gli inetticidi non siete realisti il cane si lamucca puo morire troppo sempiciotti e poco realisti e non vi rendete conto chr vi usano solo per politica

      Elimina
    9. A dimenticavo che quei poveri cristi che lavorno li ,hanno figli mutui e grazie a voi che setenziate dall alto magari perderanno il lavoro la casa e chi sa cos altro perche questa non e una vittoria ma solo ignoranza visto che green hill stufa aprira in un altro stato con pochi controlli andra avanti allinfinito alla faccia vostra

      Elimina
    10. Guarda che quelli che hanno liberato quei cani sono veg*, ergo pensano anche alla mucca.

      Tuttavia qui non parliamo di questione ETICA, ma SCIENTIFICA.
      D'altra parte anche gli scienziati possono sbagliare, altrimenti non avremmo farmaci ritirati, anzi, proprio questi ci dimostrano che la società ammette pochi errori e perseverare con un metodo non-predittivo (quale la sperimentazione animale, che fallisce il 92% delle volte) la mette a rischio.

      Ciò che non sbagliano sono i numeri, essendo la FDA (che ci fornisce questa cifra) l'ente governativo statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici, CHE CONTROLLA L'IMMISSIONE DEI FARMACI SUL MERCATO e che quindi ha tutti i dati alla mano per fare una stima precisa.

      Elimina
    11. Quelle persone (che lavorano a GH) alimentano un'industria che produce DANNI a tutti i volontari delle prove cliniche, che vanno a sperimentare sulla propria pelle delle sostanze che gli stessi scienziati non sanno che effetti possono avere sull'uomo, perchè il modello animale NON CE LO FA SAPERE. Perchè? Perchè sbaglia 92 volte su 100.

      Se una persona si offre come "cavia" per i test clinici di certo non sta bene eppure la si truffa, le si dice "ha passato i test su animali!" come se fosse una protezione. Le dà un falso senso di sicurezza. QUESTO E' ABUSO DELLA CREDULITA' POPOLARE. E' SPECULARE SULLA SALUTE DEI MALATI.

      Elimina
    12. Ancora con sto cazzo di 92%?
      Lo vuoi capire che quello è solo una minima parte degli esperimenti?
      Sei duro di comprendonio oppure vuoi scassare la minchia?

      Stai sparando cazzate assurde, stai sostenendo che una casa non è sicura perchè quattro mattoni vengono sfondati da una macchina in corsa. Peccato che una casa sia costruita con ben più di 4 mattoni...

      Riesci a cogliere la cosa o vuoi insistere con sto cazzo di 92% di sti merda di topi?

      Fra l'altro pensare che alla prima sperimentazione si possano avere percentuali di successo pari al 100% è semplicemente ridicolo!
      A quest'ora avrebbero curato tutti i tumori e cancri, e pure l'AIDS.

      Speculare sulla salute dei malati... buttando via miliardi che secondo te si potrebbero benissimo risparmiare.
      Logico no?

      Elimina
    13. Non è una minima parte degli esperimenti, l'FDA ha fatto una stima di TUTTI I TEST PRECLINICI su animali, non solo su di una specie specifica (come i topi da te citati). Come ha avuto questi dati, ti chiederai? Semplice, essendo L'ORGANO CHE CONTROLLA L'IMMISSIONE DEI FARMACI SUL MERCATO ha tutti i dati alla mano.

      Non pari al 100%, ma almeno un minimo sì. Contando che i test alternativi invece DEVONO ESSERE PREDITTIVI e quindi avere elevati criteri di sensibilità, specificità, valore predittivo positivo, valore predittivo negativo e riproducibilità per essere validati, la s.a. si dimostra MENO ATTENDIBILE dei test alternativi.

      Elimina
    14. Ancora sei qua?
      Perchè non stai rivoluzionando il mondo della medicina invece di perdere tempo qua?
      Se sei così bravo vai e prenditi un bel nobel.
      Su forza, muoviti

      Elimina
    15. Sono cose già sapute da tutti (pubmed è pubblico, lo stesso per i dati dell'FDA), mi dispiace, ma puoi sempre prenderlo tu, se mi fornissi degli studi di predittività del modello animale che riveli alti livelli di ensibilità, specificità, valore predittivo positivo e valore predittivo negativo. In fondo non eri a favore? Forniscimi i dati allora!

      Elimina
  15. Grande palle quadre, i vegani sono la feccia del mondo.

    RispondiElimina
  16. Scusa PalleQuadre, so che sono un po' fuori tema, ma non riesco a trattenermi dall'esprimere un giudizio su questo blog ed in particolare sul tuo operato. Ho scoperto il sito per caso, gironzolando su internet. All'inizio ho creduto che fosse un blog serio, che sfatasse alcuni miti o credenze analizzando i vari temi con pacatezza, argomentazioni e dibattiti civili tra i vari frequentatori. Incuriosito dai titoli dei post ho dato un'occhiata ai contenuti ed i relativi commenti (soprattutto i tuoi). Mi sono trovato davanti ad un profluvio di insulti, offese gratuite, derisione verso tutto e tutti. Chi ha un parere diverso dal tuo viene etichettato come "masse idiote e ignoranti", "burattini indottrinati da quattro coglioni", "poveri cialtroni", "animalari del cazzo"; sei arrivato a definire delle povere ragazze malate di anoressia "manica di poveri mentecatti" e "marmaglia di idioti", incitando qualcuno a buttarle in miniera; hai etichettato come "minchioni" coloro che effettuano donazioni alle associazioni animaliste; ogni volta che qualche commentatore ti mette alle strette con fior di argomentazioni le tue risposte sono del tipo: "non farmi girare le palle", "vaffanculo a sparare cazzate", "inizio veramente a stufarmi delle vostre stronzate", "non perdo più tempo a leggere quei deliri"; il tutto condito con espressioni da raffinato intellettuale, quali "essere sub-umano inutile", "animalisti di merda", "salutisti di sta minchia", e via dicendo. Insomma, un sito da far invidia a Sgarbi! Leggendo ciò che scrivi sembra che l'unico scopo di questo blog sia provocare, offendere e deridere chi ha una sensibilità diversa dalla tua. Il tutto con argomentazioni flebilissime, che quando non riesci più a difendere inizi a dare di matto. Ma la cosa più impressionante è vedere come ti adoperi in maniera frenetica per gettare veleno su tutto ciò che abbia a che fare con l'animalismo. Hai forse subito qualche trauma che ha a che fare con gli animali?

    Michele

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prima di tutto non ho insultato chi è malato di anoressia, ma quei cialtroni idioti che PROMUOVONO l'anoressia.
      C'è una bella differenza non credi?

      Qua il "fior di argomentazione" è il 92%, gli hanno risposto che i topi non sono la totalità degli esperimenti, solo una minima parte.
      Cosa ho ottenuto? Che insiste con sto 92% come se fosse la totalità degli esperimenti.
      Insomma, tarato. Non ascolta. Ti sembra fior di argomentazione questa?

      Ho una notizia per te: questo non è animalismo, è solo idiozia.
      I canili straboccano di cani, ma nessuno li vuole. Guardacaso sono arrivati a migliaia a fare casino contro green hill e a inoltrare domanda per adottarli.
      Idiozia? Ipocrisia?

      Farsi delle domande è troppo difficile immagino, meglio prendersela con PalleQuadre che è più facile

      Elimina
    2. Comunque sia chi ha un parere contrario al mio e lo espone senza darmi dell'idiota e senza cercare di convertirmi non viene affatto preso a insulti.
      Ho commentato con vegan e con animalisti senza che venisse fuori un singolo insulto ne da parte loro ne da parte mia.

      Ecco chi è sta gente: vedono qualcuno che ha un'opinione diversa dalla loro e devono per forza buttare discredito.

      Elimina
  17. Credo che qua qualcuno abbia abusato un po' troppo della libertà democratica che io, definito "saccente e arrogante", ho lasciato a questa gentaglia.

    Dopo interi giorni passati a rompere le palle, attaccare e screditare questo blog blocco i commenti.

    Se non ti piace, non leggere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per curiosità, quanti commenti hai intenzione di censurarmi?

      Michele

      Elimina
    2. Finchè il tuo obbiettivo è quello di farmi comparire per quello che non sono, cioè sparare cazzate con l'unico intento di screditarmi, i tuoi commenti non verranno pubblicati.

      Semplice no?
      Del resto dubito che nella maggior parte dei siti animalisti/contro la sperimentazione uno come me possa pubblicare anche un solo commento.
      Anzi, ho visto parecchie iniziative per far chiudere le pagine a favore della sperimentazione.

      La libertà che sto lasciando io a voi è miliardi di volte più ampia di quella che voi lasciate agli altri, me compreso.
      Ne state abusando, usate questa mia democraticità per spalarmi merda in faccia giorno e notte, poi vi lamentate se ve lo impedisco.

      Eh, sto censurando!

      Elimina
    3. Io non ho mai sparato cazzate; ho riportato ciò che tu hai scritto aggiungendo delle considerazioni personali. Io non gestisco nessun sito di animalisti censori che ti hanno tolto la libertà di parola, quindi quel "voi" generico è usato totalmente a sproposito. Io non ti ho mai insultato, ho solo criticato un tuo atteggiamento (e te l'ho spiegato). Ho davvero spalato merda nei tuoi confronti dicendo cazzate? Allora abbi il coraggio di pubblicare il primo commento che mi hai censurato (quello lungo, per intenderci), così i lettori potranno vedere se è davvero così. È troppo comodo pubblicare selettivamente i commenti che ti danno ragione, o al limite quelli in cui vieni insultato per passare da vittima. Forse ti aiuta a non perdere la faccia nei confronti degli utenti, ma di sicuro non ti fa onore. Vuoi censurarmi anche questo? Fai pure, il padrone di casa qui sei tu!

      Michele

      Elimina
    4. Commenti moderati da cinque minuti e parte l'accusa: fai passare solo quello che ti fa comodo.
      Questa è un'accusa ridicola tanto quanto quelle precedenti.
      Dovrei lasciarti la libertà di raccontare cazzate su di me?
      Scherzi?

      Elimina
    5. Come puoi immaginare, non mi riferivo al fatto che tu abbia introdotto la moderazione, bensì al fatto innegabile che abbia bloccato alcuni miei commenti (in cui non ti ho insultato e non ho raccontato cazzate, ho solo riportato alcuni frammenti di ciò che hai scritto TU su questo blog e che tutti possono leggere, specificandone il contesto e giudicandoli offensivi). Se sei davvero convinto che abbia raccontato cazzate, pubblica il commento e smentisci la marea di falsità che avrei detto sul tuo conto.

      Michele

      Elimina
    6. Facile estrapolare piccole frasi dal contesto o prendere dei semplici commenti e poi fare proseliti.
      Molto facile.
      E continui a insistere a volermi screditare.
      Cosa ti fa rodere? Che la penso diversamente da te o che non me ne frega di nascondermi dietro della falsa educazione e dico quello che penso?

      Elimina
    7. Fare proseliti? Senza offesa, ma questo blog non è super frequentato, se volessi fare proseliti probabilmente andrei da un altra parte.
      Le frasi a cui mi riferisco sono presenti su questo blog, e chiunque, se crede che io le abbia volutamente decontestualizzate per metterti in cattiva luce, può leggersi la relativa parte per intero. Se non pubblichi il commento, mi viene il dubbio (e credo non solo a me) che ti sia reso conto di non avere il 100% della ragione, e cerchi di nasconderlo a tutti costi.
      Non sono io a screditarti, è il tuo stesso atteggiamento che ti fa perdere credibilità. Quando si comunica la forma è importante. Si può dire quello che si vuole, basta che lo si faccia con educazione. L'arroganza è la tipica arma di chi, avendo poche argomentazioni, deve spostare il fulcro del discorso dal ragionamento all'emotività, e se ne esce con espressioni infelici che fanno presa solo perché sono "forti". O peggio, rischi di passare per chi in realtà non ha niente da dire e usa il blog solo per sfogare la sua rabbia.
      Ammetto di non pensarla come te su molte cose, ma non ho bisogno di "fare proseliti" o "screditarti". Certo, devo ammettere che un po' le offese gratuite mi infastidiscono, anche se non sono rivolte direttamente a me.

      Michele

      Elimina
    8. Ma come fai a dire che mi nascondo se hai finito di dire due secondi prima che quello che hai copiato è di pubblico dominio e sotto gli occhi di tutti?
      Ancora insisti a dire falsità, e questo non si chiama screditare qualcuno?

      Quello che avevo da dire l'ho detto, è scritto nero su bianco.
      Se secondo te queste sono argomentazioni inesistenti mi sa che non hai letto bene.

      Fra l'altro io in questo specifico articolo ho espresso il mio dubbio che l'intera faccenda sia solamente una trovata per riempirsi le tasche di soldi. Che commenti sono stati fatti?
      Insulti, discredito, sperimentazione animale (che non c'entra poi tantissimo con quanto scritto qua).
      Non dovrei incazzarmi?
      Ce ne fosse stato uno, UNO, che ha ragionato su questa cosa del valore dei cani dati agli stessi che hanno vomitato menzogne per mesi.
      Uno c'è stato, ma ha sparato una menzogna sul contratto (i cani tornano sempre a lav e legambiente).

      Poi arrivi tu, in questo mare di merda dove io in mezzo a decine di insultatori e vaneggiatori che cambiano totalmente argomento, e ti scandalizzi che uso parolacce, e decidi di demolire il blog, perchè ho perso le stavve con dei cretini!
      Ti spulci i post e pubblichi quattro frasette, prese pure dai commenti che si scrivono in 3 secondi, e dai la tua sentenzina.

      Poi quello che non ha argomenti ovviamente sono io, chiaro, basta dirlo decine di volte e gridare alla censura se alla fine uno finisce di rompersi le palle

      Elimina
    9. Scusa, è un errore mio oppure mi hai bloccato un altro commento?

      Michele

      Elimina
  18. Ciao a tutti... e ciao PalleQuadre [ammazza,come ti infiammi subito! ;-) ]
    Sono capitata per caso in questo blog e ho letto praticamente tutti i commenti.
    Da un po' di tempo mi interesso di questi argomenti, soprattutto di alimentazione vegetariana e vegana (sia da un punto di vista etico che salutistico).
    Tralasciando il discorso 'tipo di dieta', mi piacerebbe proporvi un video all'interno del quale vengono riportati esperimenti, date e quant'altro: mi sono documentata (e quindi ho potuto verificare) la veridicità delle affermazioni di Massimo Tettamanti.
    Vi lascio il link che, secondo me, potrebbe essere utile pe capire meglio certi meccanismi. (è la prima parte, ma dovrebbe già essere abbastanza esaustiva. Ovviamente, se avete voglia andate avanti)
    http://www.youtube.com/watch?v=ewDvBVUox3s
    Non credo ci si la volontà di farci cadere come polli davanti ad eventi simili (la vivisezione, appunto).
    Mi piacerebbe portare avanti una discussione seria e senza insulti se possibile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non insulto quasi mai nessuno se non se lo merita. Non è che adesso arrivano quattro imbecilli a ricoprirmi di merda e si prende la mia reazione come assoluta.

      Ho guardato qualche minuto di video fino ad ora, e ho già trovato una castroneria: i medicinali che si devono prendere prima o dopo i pasti.
      Non è questione di organismo, è questione che certe medicine se passano in uno stomaco pieno perdono molta efficacia, mentre se non mi hanno riferito una castroneria se prendi una medicina a stomaco vuoto ma è consigliato di prenderla dopo i pasti, rischi di danneggiarti lo stomaco.
      Quella che cambia l'effetto della medicina dopo mangiato è una cazzata magistrale, semplicemente o fa molto meno effetto, o viene rallentata, se la prendi nel modo sbagliato ti fa male, ma pure l'acqua se la respiri non è un toccasana.

      Certo che, comunque sia, prendere d'esempio un articolo del 1917 per criticare la sperimentazione di oggi è lo stesso una grandissima cazzata, visto che sono cambiate tantissime cose.

      Il caso del fumo è un'emerita cagata, ma stiamo parlando con il senno di poi, chi lo sa come andavano le cose allora.
      Parlare dei processi è lo stesso scorretto: è chiaro che le due parti portano prove completamente opposte!
      Non puoi dire che la sperimentazione animale non serve perchè a quel tale processo le sperimentazioni sugli animali erano opposte ai dati delle persone. Se vai a vedere il processo di Cogne (uno dei più martellati sui media) l'accusa dava la donna per colpevole, e la difesa per innocente.
      Come mi interpreta sta cosa questo tizio?

      Anche dire che le sperimentazione sugli animali non sono prova scientifica per screditare la ricerca è parecchio scorretto. Molto scorretto.
      Chiaramente il comportamento di alcuni animali è diverso che nell'uomo, come nel caso del fumo, e appunto per evitare simili casi si prendono in considerazione solo studi sulle persone. Non per questo la sperimentazione deve essere screditata. Un periodo non era considerata prova la testimonianza dei parenti (alcuni dicono sia ancora così, ma non saprei), come interpretiamo questo? Che quando sto in casa sentirò menzogne dalla mattina alla sera?

      Non si può parlare di processi per dire che la sperimentazione animale è inutile. Anche perchè è solo un passaggio della ricerca scientifica.

      Le speculazioni finali non le commento, mi pare parecchio strano che le sostanze chimiche vengano commercializzate anche con risultati negativi sugli animali.

      Gira e rigira torniamo li: gente che prende dei dati ad hoc e li usa per portare acqua al suo mulino.

      Elimina
    2. @Chiara: più che un video di questo genere, che lascia il tempo che trova e che rischia di riportare dati sbagliati per spiegarli in maniera più semplice, sarebbe meglio fare riferimento a mezzi di informazione più autorevoli e che riportino fonti, come "American For Medical Advancement" (AFMA) o "Critica scientifica alla sperimentazione animale" (che riprende lo stile del primo).

      Elimina
  19. Ti ammiro Pallequadre sfidi l'ipocrisia imperante e ti esponi a facile bersaglio a tutti questi inetti moralisti che per questo paese non fanno nulla se non pretendere welfare a gratis. Continua così noi lavoratori non abbiamo il tempo dei studentellu vegani di intasare internet di propaganda ma ti supportiamo comunque e siamo in tanti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oggi ho una bella notizia, bruttissima per gli ipocriti indottrinati

      Elimina
  20. non hai argomenti, sei solo uno strillone

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I tuoi argomenti invece sono solidi come la roccia!
      Fatti un giro va

      Elimina
  21. La solita pappardella della predittività: i risultati della predittività della sperimentazione su modello animale sono visibili a tutti, sono nelle nostre farmacie, sono nell’armadietto dei medicinali delle nostre case, sono negli ospedali, nelle sale operatorie… Tutto questo è risultato del solo 8% di ciò che viene testato? Cavolo! A me non sembra affatto poco, dato che ha permesso e permette tuttora di allungare la vita delle persone!

    Ma perché non parliamo della predittività dei metodi cosiddetti alternativi? Te lo dico io perché, perché non sono minimamente paragonabili, non si può proprio fare un confronto. Hai presente come è fatto un organismo? Hai presente cosa si intende per “sistema”? Credo di no!
    Ti risulta che esista qualcosa che riproduca fedelmente un organismo complesso fatto di organi che funzionano insieme? Purtroppo a me non risulta! Che senso ha allora parlare di predittività del modello?
    Con gli studi in vitro si può verificare se un prodotto è tossico per alcune cellule, si possono studiare gli effetti di una sostanza su organi isolati, o sui tessuti, ma quando si deve verificare l’azione di una molecola sull’intero organismo, con cosa lo si può testare? Se si vuole verificare se un farmaco assunto per via orale provoca sanguinamento allo stomaco, come lo si può testare con un mucchietto di cellule? E qui non servono le pubblicazioni scientifiche, è sufficiente usare un pochino di logica.
    E non venitemi a dire che possimo eseguire i test sugli umani! Voi testereste i medicinali di cui non si conoscono ancora gli effetti sulle donne incinta? Così come venne fatto con la Talidomide, che tanto gli animalari amano portare a difesa del fallimento della sperimentazione? Testereste i farmaci direttamente sui bambini? Volete che i medici si esercitino per i trapianti o, per esempio, per impianti di nuove valvole cardiache direttamenete sugli umani in sala operatoria? Io no!
    Non esiste sistema in vitro, né macchina, in grado di ricostruire un sistema complesso come quello umano o animale, niente ancora che riesca a prevedere tutte le possibili variabili.

    Il fatto la percentuale di successi sia bassa, non significa che la ricerca sia inutile! Quel 92% di farmaci che non superano i test sugli animali non rappresentano affatto un fallimento, quei test consentono di escludere dalle fasi successive di sperimentazione i composti nocivi e quindi letali o quelli inutili! In altre parole, si evita che le persone sulle quali gli animalisti vorrebbero concentrare direttamente i test muoiano o che perdano tempo in cure che non avrebbero effetto! A te questo sembra un fallimento? A me no, affatto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiedo scusa per il precedente anonimato, non sono molto pratica di blog. Il mio post è rivolto principalmente a albert0010

      Elimina
    2. Anestesie, trapianti, organi stessi da trapiantare sono altri risultati provenienti dalla ricerca animale.
      Io dubito che albert non abbia MAI usufruito di una anestesia, è impossibile.

      Usufruisce dei risultati della sperimentazione animale e allo stesso tempo ci sputa sopra, guardando mezzo dato e quello che gli fa comodo. Sarà ipocrita tutto questo?

      Elimina
    3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    4. Guarda che la predittività dei metodi alternativi è provata grazie ai test di validazione e di prevalidazione...
      Inoltre conti come metodi alternativi i soli metodi in vitro, senza tener conto dei modelli in silico, neuroimmagine, ecc. Qua trovi alcune spiegazioni meno tecniche: http://www.novivisezione.org/info/alter.htm

      E qua più tecniche:
      http://sperimentazioneanimale.wordpress.com/2012/03/02/sulle-metodologie-alternative/

      Qui puoi trovare un elenco completo dei metodi alternativi: http://www.lav.it/uploads/10/2264_IMPBNMA2ed.pdf

      Qua infine fa alcuni esempi di come poter sostituire gli animali nei vari campi usando i soli metodi alternativi: http://sperimentazioneanimale.wordpress.com/2012/04/15/risposte-alle-piu-comuni-domande-di-chi-sostiene-la-s-a/

      Elimina
    5. Tu con tutti sti link mi dai l'impressione di essere un tipetto che va in giro a convertire la gente alla "lotta" contro la sperimentazione

      Elimina
    6. No, forse non mi sono spiegata bene, o forse non stai usando la logica, anche una taglierina è un ottimo strumento di taglio, taglia la carta, il cartone, il sughero: funziona! E' stata validata più volte, prova però a tagliare un albero! Prova a aragonarla a una motosega! Rendo l'idea? Non ho detto che i metodi in vitro non siano stati validati, dico che non siano confrontabili con la sperimentazione animale in toto. I metodi in vitro funzionano dove possono: sulle cellule e sui tessuti! Ed infatti vengono utilizzati sempre nelle primissime fasi della sperimentazione. Si tratta però, proprio per le cose che ho scritto nel precedente post, di metodi complementari, non sostitutivi. Una coltura di cellule non potrà mai, dico MAI sostituire un organismo.
      Quanto ai modelli in silico... beh, mi spiace deluderti, ma siamo ancora lontani dal poterli utilizzare.
      Quanto ai link che hai indicato, mi dispiace, dicono una marea di falsità, ma per favore, smetti per un attimo di leggere pagine piene di cavolate non dimostrate e usa il cervello!
      Hai presente cosa sono i modelli in silico? Sai come si crea un software? Sai che un software non può prevedere niente di quello che non conosce, ossia di quello che viene programmato possa accadere? Sai che l'intero organismo con tutti i suoi parametri TUTTI (hai idea di quanti siano?)dovrebbe essere riprodotto su un computer? Sai che nonostante gli studi siamo ancora molto ma molto lontani dal poter dire che abbiamo un metodo sostitutivo?

      http://www.sciencedaily.com/releases/2012/07/120721091451.htm

      Ancora una volta ti chiedo di lasciar perdere le tue fonti, dicono un mare di falsità, attieniti alla logica, ti assicuro che è sufficiente per capire che ad oggi non esiste alternativa alla sperimentazione animale. Non in toto. Dove è possibile i metodi complementari sono già usati, e infatti il numero di animali negli ultimi anni si è ridotto tantissimo. La speranza è che tale numero sia sempre minore, per ora quel numero di animali sacrificato serve a salvare un numero esponenzialmente superiore di persone e animali. Al momento si tratta solo di scegliere, non esiste alternativa, io, a fronte di qualche animale qualunque specie sia, scelgo l'uomo!

      Elimina
  22. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  23. Spero che nessun animale venga mai usato per salvare UNA GRAN TESTA DI CAZZO COME TE! Er vivere 1 ora in più tu quanti animali sei disposto ad UCCIDERE?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai mai subito un intervento con anestesia?
      Hai mai preso una medicina?
      Hai mai subito un trapianto?
      Hai mai portato un animale dal veterinario?
      Hai mai preso un vaccino?

      Se hai risposto si ad una sola di queste domande si un IPOCRITA da quattro soldi, essendo tutte queste cose scoperte attraverso la sperimentazione animale.

      Butta la tessera sanitaria, non vedere più un dottore ne un veterinario e non andare mai più in ospedale. Solo così sarai MINIMAMNETE coerente con le stronzate che dici.

      Bello fare "battaglie" e insultare chi non la pensa come i tuoi beniamini racatta soldi delle associazioni animaliste e allo stesso tempo beneficiare del progresso medico e scientifico derivante dalla sperimentazione.
      Nasconditi

      Elimina
    2. Mi associo alla risposta di PalleQuadre, oltre a buttare la tessera sanitaria, dovresti andare a vivere nella foresta. Dove puoi dire davvero di essere alla pari con gli animali. Comodo criticare l'uccisione di animali quando si vive in città, nella propria bella casetta, nei quartieri deratizzati, deblatizzati, usando le strade asfaltate, le fogne, in milioni di metri cubi di cemento... hai idea di quanti animali siano stati sacrificati?

      Elimina
  24. Ma perchè questi animalisti del cazzo non sono stati presi a fucilate in faccia ? Scasso e violazione di proprietà privata, danneggiamento e furto : io sparo per molto meno. Ma poi.. cazzo sono CANI ! Un lavoratore disoccupato con famiglia vale meno ? Tutta questa rumorosa indignazione così "nobile" (è "il potere dei più buoni" come -profeticamente- cantava Gaber) perchè non viene rivolta a problemi drammatici come l'eccidio (per esempio) di donne e bambini inermi in Siria ? No eh ? Cazzi loro, fa più "scena" fare i puri per dei poveri animaletti costosissimi. Fossero stati volgari bastardini manco li avrebbero filati probabilmente ! ANIMALISTI : LE NUOVE MERDE, un po' bimbiminkia, un po' radical-chic, un po' mantenuti da mamma e papà, un po' teste di cazzo che la vita vera manco sanno cos'è... Sterminarli tutti 'sti parassiti !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piano con i toni... questi sono di querela e piagnistei facili...

      No, i bastardini non se li filano, infatti i canili ne sono pieni.
      Però le richieste di beagle sono state oltre le 5 mila.
      Ah, la coerenza.

      Fra l'altro sono contro la sperimentazione però col cazzo che rinunciano ai progressi fatti con essa

      Elimina
  25. E alla fine grazie a dei politici e a dei poveri animalisti la grenhill va verso la vittoria della causa chiedendo il risarcimeto danni forti della legge europea e dopo aver dimostrato che i cani non andavano venduti x i cosmesi. i cani nom sono stati dissequestrati solo per ordine pubblico. grazie grazie sono solo nove milioni di euro piu ottocento mila euro al giorno e adesso chi li da spero quei bastardi che hanno lottato per tutta questa merda e magari anche chi non poteva fare a meno di avere un cane da 3000 euro gratis.a questi grandi animalisti se non era cucciolo non lo voleva

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adesso paghiamo noi, dopo ovviamente aver fatto una figura di merda internazionale

      Elimina
  26. A proposito della sorte dei beagle di Green Hill, vi segnalo questo articolo, trovato su una pagina FB di animalisti (una volta tanto, si preoccupano di cosa succede "dopo" la liberazione). Mi viene da pensare che queste persone che ridanno indietro i cani o, peggio, li abbandonano, pensassero che i beagle fossero pupazzi di peluche. Oltre ai danni per il canile e per la ricerca e alla figura di merda, ci rimettono pure i cani.
    Ecco il link: https://www.facebook.com/#!/photo.php?fbid=522461624435978&set=a.136087539740057.26731.130953013586843&type=1&theater
    http://it.notizie.yahoo.com/green-hill-beagle-rigettati-dalle-famiglie-di-adozione.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uno dei motivi per cui mi incazzo...
      Hanno fatto un casino nero per i cani di green hill mentre le principali fomentatrici torturavano in maniera disumana i loro, hanno fatto a pugni per l'affidamento mentre i canili scoppiano di cani randagi.
      Ora si vede la grande buonafede dei minchioni di occupy green hill, la grande intelligenza nello scegliere a chi affidare e gli affidatari stessi

      Elimina