mercoledì 20 giugno 2012

Salutisti sbugiardati

A pochissime ore dall'ultimo esilarante troll semianalfabeta ecco che arriva un altro troll, tracotante fino alla nausea.
Devo dire che mi fa un po' di piacere vedere tanta attività dopo mesi di insulti insulsi random.
Questo tizio è un sedicente affermato nutrizionista e un traduttore di lingua madre inglese che non sa neanche leggere l'italiano, che però grazie al suo prezioso contributo mi ha permesso di scoprire che i "salutisti" di sta minchia sono dei grandi ignorantoni:

Questo "simpatico" troll ha trovato il mio post "La soia fa male" dove elencavo alcuni aspetti nascosti delle sostanze contenute nella soia (antinutrienti) e il sospetto non confermato che possa portare al Parkinson.

Tale testo non è piaciuto a questa persona, che inizialmente si è posta in modo educato elencando alcuni file dove venivano elencate le proprietà delle sostanze contenute nella soia.

Anonimo educato:
Effetti lesivi???
http://www.eolss.net/Sample-Chapters/C10/E5-01A-06-05.pdf


http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/2071799


http://www.encognitive.com/files/From%20Antinutrient%20to%20Phytonutrient--%20Phytic%20Acid%20Gains%20Respect.pdf


http://www.aseanbiodiversity.info/Abstract/51007483.pdf


http://health.saraband.com.au/Research/Phytates%20Pt%201%202011%2017(1)%2021-24.pdf


http://maxwellsci.com/print/crjbs/v4-4-9.pdf
... ma che roba leggete, ragazzi?!?!
...


Ho letto tali file, e hanno confermato quanto ho detto in quel post, oltre che sputtanare alla grande tanti dogmi di "salutisti" come crudisti o vegani!
Il primo file addirittura è uno studio su come eliminare completamente tali sostanze dagli alimenti, attraverso una doppia cottura o trattamento, perchè esacerbano l'effetto delle malattie da malnutrizione, se non la malnutrizione stessa, nei paesi in via di sviluppo!
Leggendo ho scoperto che se si mangiano legumi crudi si rischiano nausea, vomiti, diarrea,  e addirittura cancro all'intestino, alla faccia dei crudisti di sta minchia.
Addirittura ho scoperto che la beta odap è una tossina presente nel legume cicerchia e sarebbe causa di paralisi e malattie ben poco piacevoli. La cicerchia viene coltivata anche in italia.


Il file parla anche della scoperta di alcuni effetti benefici di certi tipi di antinutrienti, in base alle quantità assunte, come la prevenzione di alcuni tumori e proprietà antiossidanti, ma comunque mantengono le proprietà antinutrienti.

Questo dopo una lettura veloce del testo, che chiunque può leggere.

Il secondo file parla delle proprietà antiossidanti della soia e di come bisognerebbe mangiarne di più, cosa smentita dal terzo file...

Il terzo file afferma appunto che questi antinutrienti, che impediscono di assorbire calcio, zinco e altre sostanze, hanno anche proprietà antiossidanti, ma sono presenti in tutti i legumi, granaglie, noci e semi, per cui mangiare soia è totalmente opzionale (anche perchè chi l'ha assaggiata dice che fa schifo). Chi ha scritto il testo consiglia di assumere grandi quantità delle sostanze bloccate appunto per non andare in malnutrizione o anemia.
Il bello però è che le proprietà antiossidanti di questa sostanza è stata scoperta con  la ricerca sugli animali! E' bellissimo, probabilmente gli stessi "salutisti" vegani e animalisti che vogliono bloccare la ricerca stanno beneficiando proprio di queste scoperte!

Il quarto file è una ricerca sul possibile impiego terapeutico di queste sostanze.

Nel riassunto iniziale del quinto file si legge chiaro e tondo che queste sostanze hanno portato a malnutrizione e alle malattie correlate nei paesi poveri, che sono antinutrienti e che hanno proprietà benefiche contro alcuni tipi di cancro, nulla di nuovo.

Il quinto file parla di aloe e non l'ho letto perchè è troppa roba tutta insieme.
I file sono pubblici e li può leggere chiunque.

Dopo aver constatato questo ho scritto questo commento:
"Nel primo file che mi hai mandato parla di nausea, vomiti, diarrea e cancri all'intestino. Il che suggerisce che non si possono mangiare legumi crudi (io penso a quegli schizzati dei crudisti NDR). E' uno studio che mira ad eliminare completamente gli antinutrienti per migliorare l'alimentazione nei paesi poveri, dove gli effetti collaterali possono essere molto peggiori vista la malnutrizione.
Ottimo testo, molto interessante!

Hanno scoperto un lato positivo di quel antinutriente, comunque continua sempre ad impedirti di assorbire le sostanze, per cui rischia di creare seri problemi in presenza di una dieta squilibrata, come un vegano da internet che non sa come nutrirsi per esempio.

il penultimo link dice che nei paesi poveri questi antinutrienti hanno creato seri problemi di malnutrizione e malattie correlate.

E' indicato che la soia contiene alte concentrazioni di questi antinutrienti.

In poche parole, questi antinutrienti sono presenti anche in altri alimenti che si consumano normalmente, sono presenti in quantità decenti e se non si prendono in quantità troppo elevate (come tutto del resto) gli effetti negativi sono coperti da effetti positivi che si stanno studiando.
La soia ha alte concentrazioni di questi antinutrienti e possono creare seri problemi a chi segue una dieta sbilanciata.

Scusa un po', ma hai letto quello che hai linkato? Perchè ha confermato tutto quello che ho scritto sugli antinutrienti, hanno solo scoperto dei possibili effetti positivi se presi in quantità moderate (come fanno tutti).
"


Il commento in grassetto l'ho aggiunto durante la scrittura, non è presente nel commento originale.
Ho sottolineato alcune frasi, perchè il grande troll si è manifestato in tutto il suo splendore:

Anonimo ex educato che getta la maschera e trolleggia:
"A pallequadre, ma che c**** dici? Io leggo, tu poco, mi pare! Te li elenco uno per uno i post e te li traduco, oppure fai da te. Intanto ti traduco l'introduzione del primo (quarto capoverso, dopo il primo punto); Un gran numero di cosiddetti antinutrienti ha mostrato di possedere proprietà benefiche - antitumorali e antimicrobiche - che variano anche in rapporto ai loro livelli nella dieta -
Se vuoi ti traduco tutti i link, così impari qualcosa e racconti meno cazzate, ai poveri di spirito che ti seguono, ma questo ti costerà dai 100 ai 120 Euro l'ora!
In alternativa, se conosci la lingua inglese, cosa di cui dubito fortemente, data la tua sintesi di quanto ti ho mandato, traduci integralmente i testi e riportali nel tuo blog per quello che realmente dicono ... magari evitando di farti le pere prima di scrivere, perchè le tue "sintesi" mi sembrano all'LSD!
Ciao caro
"


Qua ad aver preso droghe devastanti per l'encefalo probabilmente è il troll...
Ho sottolineato le parti dove ho acennato agli effetti benefici, appunto per evidenziare che non ho affatto negato o ignorato la cosa.
Il povero mentecatto però ha voluto fare lo splendido dopo non aver capito un cazzo di quanto ho scritto, offrendosi di fare da traduttore (cazzo traduci se non hai capito un  commento?) con paga decisamente sproporzionata (120 euro l'ora? Sto ancora ridendo).
Ovviamente secondo lui io non capisco un cazzo di inglese (i file sono li, facilmente consultabili) e ho alterato il significato dei file. Mah!

Posso anche aver sbagliato, di certo non ho la presunzione di essere perfetto (a differenza del troll), ma di certo le frasi che dicono che questi antinutrienti hanno causato malattie nei paesi poveri è difficilmente equivocabile...

Da una trollata alla distruzione totale delle convinzioni di vegan (si ingozzano di tantissime tossine e antinutrienti), crudisti (si ingozzano di tantissime tossine e tantissimi antinutrienti) e animalisti (che dicono cazzate per bloccare il progresso scientifico di cui beneficiano), direi che è andata di lusso!

Aggiornamento:
E' tornato! E non ha capito un cazzo come al solito, ecco cosa ha vomitato:
"... io non "dico" nulla, mi sono limitato a tradurre ... tu "dici" e non traduci! E poi, pensa alle tue, di cazzate, che ogni volta che parli fai il pieno!

 ... mi do ragione su cosa? ... io non ho affermato nulla; ho riportato letteratura dalla quale si capisce bene che tu hai poche idee e molto confuse, sull'argomento.

 Vedo che quando non hai argomenti per controbattere (ossia, la maggior parte delle volte), ti appoggi molto sui "cazzi"; per quanto ne so, i "cazzi" te li puoi mangiare a colazione, pranzo e cena ... così mangi carne e non ti intossichi con la soia! 

 "povero di spirito" non è un'offesa; non arrivi neanche a questo! Leggi "il discorso della montagna", sul Vangelo ... è breve, ce la puoi fare anche tu!"

Che sia un fanatico religioso? 

23 commenti:

  1. Sono esseri viventi assai curiosi questi salutisti, insieme a tutti i loro simili. Tutta questione di struttura della personalità: devono fare i fanatici con qualcosa. Arrivo qui dall'articolo "quanto mi amano i lettori vegan". Ho pubblica giusto qualche giorno fa un racconto dove compare anche un personaggio vegano, se ti va dagli un'occhiata, mi fa piacere: si intitola "Bobby, questioni di tassonomia dei vertebrati". Intanto ti aggiungo ai blog segnalati sul mio.
    Buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho letto il tuo racconto, potevi mettere direttamente il link non mi sarei di certo offeso.

      Grazie della segnalazione

      Elimina
    2. Non tutti apprezzano un link: molti lo trovano invasivo, e non volevo essere invasivo, ecco tutto :) Grazie a te: ora che ho scoperto questo blog hai un lettore in più.

      Elimina
  2. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21353476

    A quanto pare la soia non fa tanto bene a noi maschi, se se ne abusa si rischia grosso( ipogonadismo, disfunzione erettile, calo della libido). E addirittura serve ben 1 anno per disintossicarsi, e ritornare sessualmente sani!
    Adesso inizio a capire perché i vegani sono sempre incazzati col mondo intero!

    PS. se ci tienti alle tue pallequadre, ti conviene stare alla larga dalla soia!:-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa un po' come la prenderebbero i patiti di tofu e seitan.
      Oppure i colesterolofobici che si ingozzano di prodotti alla soia.
      O quelli che mangiano perfino il gelato di soia per non trovare mezza goccia di latte.

      Tranquillo, l'unica cosa di soia che entra in casa è l'olio per friggere, per cui la quantità è decisamente minima

      Elimina
    2. Il seitan non c'entra nulla con la soia.
      Saluti

      Elimina
    3. Ops, si mangia con la soia ma non è soia.
      Grazie della segnalazione

      Elimina
    4. In genere non si mangia con la soia (non che non si possa farlo). La soia va mangiata preferibilmente con riso e legumi, come fa chi la soia la mangia da secoli (popolazioni orientali). Il seitan va mangiato preferibilmente con verdure e legumi.
      A meno che tu non intenda con "si mangia con la soia" l'utilizzo della salsa come condimento.
      A parte i colesterolofobici (deduco inteso come "fanatici", non chi e' malato di cuore e a cui giustamente viene prescritta una dieta a basso tasso di colesterolo), c'e' chi mangia gelato di soia e beve latte di soia "suo malgrado", perche' intollerante al lattosio (circa la meta' della popolazione italiana adulta e' intollerante a vari livelli piu' o meno gravi, nei casi gravi non si tratta di una scelta).
      Non farei di tutta un'erba un fascio: e' abbastanza semplice quando si parla di complottismo, meno quando il tema trattato sono le scelte alimentari.
      Saluti

      Elimina
  3. a pallequadre, ma che cazzo leggi? Non ne hai indovinata una! ... o ti fai le pere, prima di scrivere? Leggi qui sotto così impari qualcosa e dici meno cazzate ... a proposito: troll e salutista lo dici a tua sorella!

    dal primo file:
    http://www.eolss.net/Sample-Chapters/C10/E5-01A-06-05.pdf
    "a number of so - called antinutrients have been shown to possess beneficial - anticancer, antimicrobial - properties

    dal secondo file: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/2071799

    J Am Diet Assoc. 1991 Jul;91(7):836-40.
    Increasing use of soyfoods and their potential role in cancer prevention.
    Messina M, Messina V.
    Source
    Division of Cancer Prevention and Control, National Cancer Institute, Bethesda, MD 20892.
    Abstract
    The United States produces approximately half of the world's soybeans. Although most of what is produced is used as animal feed, soy-protein products (eg, soy-protein flour, concentrates, and isolates) are used extensively by the food industry, primarily for their functional characteristics, such as emulsification. During the past decade, however, there has been a marked increase in the use of both traditional soyfoods, such as tofu and soymilk, and second-generation soyfoods, products which generally simulate familiar American dishes. Recently, attention has focused on the possible role of soybean consumption in reducing cancer risk. Soybeans contain, in relatively high concentrations, several compounds with demonstrated anticarcinogenic activity. Two of these compounds--protease inhibitors and phytic acid--have traditionally been viewed as antinutrients. The scientific community has begun to appreciate the potential importance of nonnutritive dietary compounds (phytochemicals) in foods such as soybeans. Dietitians need to become more aware of the phytochemical content of foods and the possible effect of phytochemicals on health and disease.

    dal terzo file: http://www.encognitive.com/files/From%20Antinutrient%20to%20Phytonutrient--%20Phytic%20Acid%20Gains%20Respect.pdf
    However, new research from animal and test tube experiments has shown
    that phytate also functions as an antioxidant and may actually play more of a
    protective role in health.
    IP6
    appears to have a tumor-blocking effect on many types of human cells including breast, lung, colon and prostate...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio non ci arrivi eh.
      Peccato, pensavo tu potessi essere un troll divertente e invece sei solo un povero esaltato noioso.

      Fra l'altro non hai capito una benemerita minchia degli stessi file che hai linkato.
      Fra l'altro copiando 4 righe su 300 non stai modificando il significato di quei file, stai solo facendo la figura del cretino, perchè qua praticamente tutti sanno leggere l'inglese bello mio.

      Elimina
    2. http://www.iss.it/binary/prvn/cont/RB_fitoestrogeni_ITA.pdf

      Ho trovato un bel documento in italiano(dell'Istituto Superiore di Sanità, quindi roba seria, non cazzate ideologiche!), che riassume molto bene rischi e benefici della Soia, almeno il troll la smette di dire cazzate!

      Elimina
    3. Mi chiedo se riuscirà a capire un testo così semplice e ordinato in maniera inequivocabile

      Elimina
    4. Di sicuro non gli piacerà, e magari dirà che l'ISS è falso e corrotto...
      Comunque mi pare di capire che pro e contro più o meno si equivalgono, quindi un po' di soia male non fa, anzi, ma mangiarla a tutti i giorni a tonnellate, come fanno alcuni vegani, potrebbe far male, e provocare squilibri ormonali e problemi sessuali(soprattutto sugli uomini)

      Elimina
    5. C'è da calcolare anche l'azione antinutriente, per cui se non si fa una dieta bilanciata può causare problemi, e sono in molti a non avere una dieta bilanciata, anche quelli convintissimi del contrario.

      Chissà cosa dirà il caro anonimo a malapena senziente.

      Elimina
    6. Secondo me è questione di gusti, se a uno gli piacciono tanto i cibi a base di soia, se li mangi pure, di sicuro non sono tossici, di soia non c'è mai morto nessuno. Però quelli che vorrebbero spacciare sta roba come fosse un cibo miracoloso(e intanto demonizzano tutti i cibi animali) fanno girare le palle!

      Elimina
  4. dal quarto file: http://www.aseanbiodiversity.info/Abstract/51007483.pdf
    Plant-based formulations have been used since ancient times as remedial measures against various human and animal ailments. Over the past 20 years interest in traditional medicines has increased considerably in many parts of the world. Whereas modifications in lifestyles, including diet, have had a profound effect on the increased risks of various diseases, there is considerable scientific evidence, both epidemiological and experimental, regarding vegetables and fruits as key features of diets associated with reduced risks of diseases such as cancers and infections. This has led to the use of a number of phytometabolites as anticarcinogenic and cardioprotective agents, promoting a dramatic increase in their consumption as dietary supplements. There are changing perceptions regarding the therapeutic potential of various plant secondary metabolites (PSMs), some of which have also been known to possess certain antinutritional qualities. The knowledge gained at the cellular and molecular levels, and biological activities of PSMs including tannin-polyphenols, saponins, mimosine, flavonoids, terpenoids, and phytates, would be useful in planning for future epidemiological studies and human cancer prevention trials, especially when a large pure dosage is not the option to deliver the active compounds to many tissues. It is well observed that alteration of cell cycle regulatory gene expression is frequently found in tumor tissues or cancer cell lines, and studies have suggested that the herbal-based or plant-originated cell cycle regulators might represent a new set of potential targets for anticancer drugs. The recent upsurge of interest in this area of research and advances made therein indicate that the impact of a number of diseases affecting humans and animals may be lessened, if not prevented, by simple dietary intake of PSMs with putative therapeutic properties.

    dal quinto file: http://health.saraband.com.au/Research/Phytates%20Pt%201%202011%2017(1)%2021-24.pdf
    KEY MESSAGES: MORE RECENT RESEARCH IS SHOWING MASSIVE BENEFITS OF INCLUDING PHYTATES IN THE DIET, PARTICULARLY IN THE AREA OF CANCER PREVENTION AND TREATMENT (THIS WILL BE THE SUBJECT OF THE PART TWO OF THIS ARTICLE)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sto imbecille continua a prendere stralci di quei file ignorando il resto, come se chi legge non fosse in grado di andare a vedere di persona.
      Tutto questo è decisamente ridicolo

      Elimina
    2. A proposito, facendo un po' di ricerche per sbugiardare le bufale dei vegani, ho trovato alcuni link interessanti:

      1) http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21540747
      "The available epidemiologic data are not sufficient to support an independent and unequivocal positive association between red meat intake and CRC." TRADOTTO: NESSUNA PROVA CERTA CHE LA CARNE ROSSA AUMENTI IL RISCHIO DI CANCRO AL COLON

      2)http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19303221
      "Although many of the summary results were positive, all were weak in magnitude, most were not statistically significant, and associations were attenuated among studies that adjusted for key potential confounding factors. In summary, the findings of this meta-analysis are not supportive of an independent relation between red or processed meat intake and kidney cancer." NESSUNA PROVA CHE LA CARNE ROSSA AUMENTI IL RISCHIO DI CANCRO AI RENI

      Elimina
    3. E aggiungo anche questo, scritto da un oncologo:

      http://www.senosalvo.com/carne_rossa_va_demonizzata.htm


      VERONESI, MA VAFFANCULO VA!

      Elimina
  5. Paolo, ex anonimo firmato23/6/12 17:28

    Una nota di curiosità: nel commercio agroalimentare, i "crudisti" sono una categoria (ormai rara) ben definita: i commercianti di caffè crudo. Solo di quello.
    Ah, approfitto per fare outing: mi piace la cacciagione e da uno chef mi sono state passate ricette che ha messo a punto lui per ovviare al calo di questo tipo di carni, permettendo di dare lo stesso "sentore" a quelle commerciali (tipo coniglio "insaporito" come lepre, porco che pare cinghiale e tacchino che pare fagiano).
    Certo animalismo non lo capisco: caccia, che orrore... e ci troviamo i cinghiali a spasso nelle città.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il giorno che un cinghiale spaventato li carica voglio vedere che dicono.
      Non sono d'accordo allo sterminio totale degli animali, quando sento "in via di estinzione" o "caccia di frodo" io mi incazzo e seriamente, ma quando rompono il cazzo a gente che fa il dito medio a cani gatti e vacche allora si sta andando a degli estremismi religiosi da eradicare con la forza (afferrati per le orecchie e portati a calci in culo a vedere un po' di natura)

      Elimina
  6. Cazzo, 120€/h per tradurre?
    Per chi diavolo lavora, voglio il contatto anche io! E dire che tutti i miei amici traduttori lavorano a parole o "cartelle", scommetto che lavorare a ore gli farebbe fruttare un sacco di soldi! **

    (Ps, so che PQ ci arriva, ma è pesante sarcasmo...)

    RispondiElimina
  7. ho del materiale da mostrarti sui beta odap dove sono stati sperimentati e perche' ti interessa leggerteli? troverai quello che ho trovato MOLTO interessante.

    RispondiElimina