martedì 12 aprile 2011

Il paradiso vegan

Qualche tempo fa scrissi un post riguardo le menzogne che i vegan vanno raccontando per tirare acqua al loro mulino e rompere le palle al mondo intero.
Ovviamente il post ha scatenato la reazione di una pacifica vegan, che scriveva commenti lunghi come interrogatori della digos a ciclo periodico, e ogni volta si potevano sintetizzare in "sei un coglione, sei ignorante, stai dicendo cazzate".
Ma cosa dicono i vegan?
Nulla di troppo intelligente, ovviamente.
Come gli altri tipi di complottisti (perchè ormai sono classificabili come complottisti: secondo loro le multinazionali complottano per arricchirsi sulla sofferenza delle bestie facendoci mangiare veleno, cioè la carne, e convincendoci che è giusto) forniscono una serie di prove antiscientifiche e campate per aria, ma sopratutto tutta una serie di "soluzioni" che sono assolutamente devastanti.
In questo caso per la natura...

Una di queste saccenti soluzioni l'ho letta per caso, ora non ricordo neanche come e dove, comunque è una gran bella vaccata.
Prima vediamo cosa sostengono:

L'accusa vegan: Per allevare un bovino servono 300 chili di cereali all'anno (non ricordo esattamente la cifra) per qualche anno, al termine dei quali, alla sua macellazione, si ricavano 150 chili di carne.
Secondo loro se tutti ci mettessimo a mangiare erba medica nei campi come le capre, ci sarebbe molto più cibo per tutti risolvendo la fame nel mondo!

Ova vi mostro un'immagine di quello che succederebbe se smettessimo di mangiare carne e andassimo a brucare l'erba medica dai prati:
Ora vi spiego perché:
Se un bovino mangia tanto, ad un certo punto CAGHERA' tanto, giusto?
E il letame per cosa si usa? Per CONCIMARE i campi!
Quindi, dire che la carne di un bovino rende cento volte meno la sua alimentazione è una cazzata stratosferica.
Parlano pure di acqua, questi vegan...23 litri d'acqua ogni chilo di carne, se non ho capito male...
Se un bovino beve molto, ad un certo punto PISCERA' molto, giusto?
E per cosa si usano i liquami? Anche quello concima, ma lo usano anche per produrre METANO.
Con il metano ci riscaldano le stalle e tutta la fattoria (adesso la chiamano azienda agricola...)
Quindi quanto dicono i vegan è solo una caterva di vaccate (e rimaniamo anche in tema) che non tiene conto di nulla tranne che della carne, il loro odiatissimo nemico

Ma di certo non è finita qua...
Anche ammesso il caso che i capi macellati forniscano così poca carne, c'è da tenere conto che le vacche producono il latte...
Ci si sfama con il latte? E cazzo! E' l'alimento migliore! E' stato studiato che è possibile sopravvivere a lungo nutrendosi solamente di latte e miele (forse lo sapevano già da molto tempo, visto che la terra promessa aveva fiumi di latte e miele, insomma sostentamento garantito), anche se dopo bisogna cambiare dieta, che a lungo vengono a mancare molte cose, ovviamente.
Vogliamo poi parlare dell'intestino? Si mangia o ci si insaccano le salsicce (ho l'impressione che usino qualche plasticaccia in quelle da supermercato)
Il fegato, il cuore, la lingua...ci si mangia parecchio con una bestia, nel caso dei maschi alcuni si mangiano pure le palle.
Ma oltre a quello, se non ci fossero gli allevamenti il cuoio dove cazzo lo vai a prendere?
Il cuoio che è stato importantissimo nella storia dell'umanità, e lo è ancora.

Invece questa gente cosa vuol fare?
Costringere tutti a mangiare vegetali. Uno sfruttamento tanto intensivo del terreno, misto al crescente numero di bovini (che ovviamente verrebbero liberati in massa e i loro numeri assolutamente non controllati, poverini) porterebbe ad un impoverimento delle sostanze nutritive del terreno, rendendolo sempre meno fertile.
Il progressivo inaridimento porterà a delle carestie catastrofiche. Allora i vegan, svegliati nel peggior modo possibile dal loro ridicolo sogno inattuabile, andranno a caccia degli animali...peccato che, avendogli inaridito i terreni, anche loro patiscono la fame, e sono stati decimati. Mangiati i pochi capi rimasti non resterà altro che attaccarsi al cazzo e vivere nel deserto.
Andate a fare un corso intensivo dai beduini del deserto belli miei.

Come volevasi dimostrare, le soluzioni saccentone dei complottisti sono spesso ignoranti, frammentarie, stupide e sopratutto dannosissime, come quella dei signoraggisti che vogliono stampare più banconote per dare più soldi a tutti...

7 commenti:

  1. Tutto giusto, Dimentichi però che i gas emanati dagli animali contribuiscono all'avanzare del buco nell'ozono. L'unico scompenso a cui per il momento non è stata trovata soluzione. Bisognerebbe ridurre le emissioni "non naturali" dei gas di scarico e dei combustibili fossili. Se si lavora in questa direzione si risolve sia il problema dell'ozono che quello della salute di tutti noi. Allora si che possiamo sopportarci anche le puzzette di miliardi di bovini....

    RispondiElimina
  2. Secondo me basterebbe mettere dei sistemi di recupero dell'aria nelle stalle. Si risucchia il tutto e si mette da parte il metano.
    Così ci guadagni anche in energia, ma non so quanto costerebbe.

    Comunque i bovini sono un miliardo.
    Gli umani sono sette miliardi, e sempre di più pesano almeno 150 chili, e penso che scorreggino parecchio.
    Credo che a breve si dovrà trovare una soluzione anche a questo

    RispondiElimina
  3. Ci sono problemi logistici legati alla deambulazione dei bovini. Dovresti infilargli un tubo nel sedere lungo abbastanza per arrivare in alpeggio. Comunque sia, anche se una cosa giusta l'hanno scritta, il resto sono solo problemi che si pongono loro, che non sanno nemmeno quale delizia sia assaporare una fetta di prosciutto Pata Negra delle Asturie....
    :)

    RispondiElimina
  4. La maggior parte dei bovini stanno nelle stalle, e comunque anche quelli al pascolo brado l'invervo vanno al caldo.

    Comunque secondo me sono così incattiviti perchè oltre che al prosciutto devono rinunciare pure ad una semplice pizza

    RispondiElimina
  5. Hahah :) ma sei scemo? Ovvio che puoi usare la cacca delle mucche come letame, ma non consideri i tempi? Se hai un campo di soia che ti produce 100 di soia all'anno e un campo di soia per le mucche che ti da 10 di carne e 90 di cacca è vero che alla fine ti danno entrambi 100, ma ti mangi merda? Va bene, la puoi usare per concimare, ma intanto hai prodotto 10 e puoi sfamare 10, potrai concimare, ma sottolineo che la cacca ora non la puoi mangiare, e se avessi coltivato a soia avresti avuto 100.. Ma tanto è inutile vero? :) è una cosa anche alquanto oggettiva, ma devi per forza sparare castronate, non importa se non hanno un senso logico :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quindi tu campi di soia (piena di antinutrienti e tossine vegetali) e pure del gambo (cellulosa, che non puoi digerire). Sei un ruminante molto speciale?
      Credo di no...
      Il fatto è che fate i conti alla cazzo di cane, perchè agli animali viene dato soprattutto cibo non commestibile per gli umani.
      Se per esempio un campo di soia per vacche produce 100 per gli umani produrrebbe 10, perchè noi non digeriamo la cellulosa.
      In pratica le vacche mangiano cibo non commestibile per noi e lo trasformano in cibo utile (latte e carne).

      Insomma, stai parlando a venvera, probabilmente non hai mai visto un allevamento in vita tua ma vai in giro a pontificare e a dire agli altri che sparano castronate

      Elimina
  6. Tu sei pazzo. Carne o pesce o frutta che sia. Pazzo.
    Silvia.

    RispondiElimina