giovedì 7 aprile 2011

Le iene: i puttanieri caricano volentieri le minorenni

Il servizio di ieri delle iene è stato particolarmente illuminante.
Parlavano di puttanieri, quelli che ipocritamente vengono chiamati "clienti", mentre le donne vengono chiamate troie.
Hanno fatto un esperimento, e a quel punto ho smesso di stupirmi del perchè l'italia va a puttane economicamente.

Hanno preso una ragazza vent'enne, che dimostrava meno anni, e l'hanno messa sul ciglio della strada.
Aveva il classico zaino da studente, ma aveva una minigonna cortissima.

Il suo compito era quello di convincere i puttanieri a farsi caricare, e dire di avere sedici anni poco prima si salire.

Sedici anni, una minorenne, una bambina quasi...
Come si saranno comportati?
Hanno fermato circa 20 puttanieri, a tutti la ragazza ha detto di avere sedici anni...
Solamente quattro le hanno detto che era troppo piccola e non se ne faceva niente.
Tutti gli altri hanno trovato la cosa più "frizzante", usando le parole del viscido verme puttaniere.

Erano talmente convinti di caricare una minorenne in macchina che quando si presentava la iena questi andavano su tutte le furie e cercavano in tutti i modi di cacciare l'uomo e di caricare la ragazza.

Bhè che dire, oltre al fatto che sono 10 milioni i puttanieri, una buona parte è pure pedofila.
Poi ci si stupisce se il premier non accusa danni all'immagine per aver sfruttato la prostituzione minorile.
Milioni e milioni di porci pedofili che girano inpuniti e sopratutto con diritto al voto.
E' chiaro che sostengono al premier, sperano che un giorno elimini il reato di pedofilia, così non dovranno più andare in Thailandia

Complimenti vivissimi a questi vermi, avete raggiunto il livello più basso.

29 commenti:

  1. avevo fame, stavo per andare a far merenda, ma mi è venuta la nausea.
    Almeno questo post ha il merito di non avermi fatto alzare il culo per andarmi a intossicare l'apparato digerente al distributore automatico...
    Quello che mi fa più rabbrividire è che questi individui prima si cavalcano le minorenni per strada e poi vanno a casa dalle figlie della stessa età e se sentono parlare di pedofilia alla tv o radio, dicono "se uno così mette le mani addosso a mia figlia lo stronco"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hahahahahahahahah

      Elimina
    2. Nulla di intelligente da dire?

      Elimina
  2. Dicono così per ipocrisia, ma secondo me molto spesso ci passano le figlie stesse...
    I casi di pedofilia avvengono quasi sempre in famiglia.

    Il problema è la diffusione di questi vermi maledetti: sono milioni

    RispondiElimina
  3. si ho visto un servizio delle iene puntata del 24 marzo 2010 intitolato "abusata dal padre e dal nonno" di Mauro Casciari è una donna italo-francese che parla fa venir su i brividi.
    Ce ne sono che abusano dei familiari, senza dubbio, ma anche insegnanti... vedi te

    RispondiElimina
  4. Una piccola precisazione giuridica.

    Per parlare di pedofilia è necessario che il maggiorenne abbia rapporti sessuali con un minore di anni 14 (quattordici).
    Per parlare di sfruttamento della prostituzione minorile, è necessario che il maggiorenne abbia rapporti sessuali con un minorenne.

    Tanto per essere chiari, riprendendo l'esempio del servizio delle iene: se la 16enne semplicemente era alla ricerca di rapporti sessuali per proprio piacere, il maggiorenne che li avesse con lei non incorre nel reato di pedofilia. Viceversa, se il rapporto è a pagamento, il maggiorenne incorre nel reato di sfruttamento della prostituzione minorile.

    Ironia della sorte, proprio l'attuale esecutivo ha innalzato i limiti d'età di quest'ultimo reato: prima s'incorreva nello sfruttamento di prostituzione minorile se la prostituta aveva meno di 16 anni.

    RispondiElimina
  5. Quoto Rado il Figo, prostituzione minorile, e pedofilia, sono due cose molto diverse. Il sesso con minori, è reato solo se il minore ha meno di 14 anni(vedi il caso di Billy Ballo), o in alcuni casi particolari meno di 16. Ma da 16 a 18, c'è reato solo se il minore non è conseziente, o in caso di prostituzione!

    Cmq l'esperimento delle iene non mi stupisce affatto, tante volte d'estate, quando torno a casa passando per certe vie, vedo decine di ragazze del'est, che a occhio rimane sempre il dubbio se siano maggiorenni o meno, e su quei tratti si va a ritmo di processione, perchè c'è sempre una fila chilometrica di macchine che rallentano. Evidentemente il puttaniere medio preferisce nettamente le fanciulle che sembrano minorenni, o poco più che maggiorenni, piuttosto che le ragazze nettamente over 18!

    RispondiElimina
  6. Legge o no, una ragazzina di sedici anni è ancora molto piccola...
    Magari non c'è il reato di pedofilia, ma secondo me uno di 35-40 anni che va con una di 16 è un pedofilo

    RispondiElimina
  7. Scusa, ma allora mi sa tanto che il 90% del genere maschile è pedofilo, visto una 16enne ben sviluppata fisicamente, può essere attraente dal punto di vista sessuale quanto una 20enne.
    Che poi pagare per sesso è già di per se abbastanza squallido, e cercare sesso a pagamento con una minorenne lo è ancora di più(oltre ad essere reato), ti do perfettamente ragione, ma sarei un po' ipocrita se dicessi che una 16enne non può essere sexy.
    E sinceramente non ci credo che se incroci per strada una 16enne bella prosperosa, e molto scollata, non ci dai nemmeno un'occhiata!

    RispondiElimina
  8. La mia età si avvicina molto a quella di una sedicenne...a parte questo, abbiamo il dono della ragione.
    Si può aprezzare, ma aprofittarsi e mettere le mani addosso ad una ragazzina è da criminali

    RispondiElimina
  9. Appunto, un conto è guardare, desiderare, o magari anche corteggiare una sedicenne(senza cercare di comprarla coi soldi), un'altro conto è aprofittarsi di una ragazzina in difficoltà economica, e tentare di comprarla con 50euro!
    Per un maggiorenne, avere un'attrazione e magari una storia corrisposta con una 16enne, NON E' REATO, e se non c'è ricatto psicologico, o forzature di altro genere, non ci vedo nemmeno nulla di male, o di squallido.
    La cosa squallida(oltre che illegale), è quando non c'è attrazione e interesse reciproco, nè tantomeno amore corrisposto, ma solo un porco(e pure sfigato), che tenta di comprare una minorenne con i soldi!

    RispondiElimina
  10. Legge o no, una ragazzina di sedici anni è ancora molto piccola...
    Magari non c'è il reato di pedofilia, ma secondo me uno di 35-40 anni che va con una di 16 è un pedofilo


    Scusa, ma non è che puoi affibbiare la patente di criminale a qualcuno solo perché secondo te sta compiendo un qualcosa che non andrebbe fatto. tanto più che qui il crimine è uno dei più abbietti (pedofilia).
    E stiamo parlando della legge italiana.

    Poi se per tuoi gusti personali ritieni di non andare colle 14enni, 15enni, 16enni e 17enni, per carità non discuto (anch'io per gusto personale non andrei mai con 80enni ed oltre, per dire), ma a chi ci va non gli puoi certo dare del pedofilo.

    RispondiElimina
  11. "se non ci sono ricatti psicologici una storia tra un maggiorenne e una minorenne non c'è niente di male"???????
    ...ma come parlate?
    Qui dipende da quanto sia la differenza di età; una storia tra una(o uno) di 17 anni e l'altro di 20, è una storia tra minorenne e maggiorenne. Eppure è assolutamente compatibile a livello di equilibrio e di età, nel senso che bene o male si è della stessa generazione.
    Se uno di anni inizia ad averne dai 30 in su, o anche una, perché gli approfittatori non sono solo uomini, le cose cambiano e anche se non c'è violenza, diventa comunque abuso.
    Io non ho esattamente idea giuridicamente come sia, però si parla sempre di abuso sessuale inteso come stupro; invece l'abuso sessuale, approfittare sessualmente di una persona, è anche quando gli "rubi" il consenso. Non so se mi spiego.
    Una persona in adolescenza si sente un po' "né carne né pesce", conflittuale con mezzo mondo, i genitori, la scuola, cerca nella vita dei punti di riferimento. Una persona adulta ha già vissuto quel periodo e potenzialmente ha fatto più esperienza a livello sessuale, per cui sa come trattare la ragazzina per poter ottenere ciò che vuole.
    Non serve mica ricattarla psicologicamente o farle pressioni, tu una ragazzina di pochi anni la porti dove vuoi, se vuoi. E lei sarà convinta di aver fatto ciò che lei vuole.
    Per quel che mi riguarda, una ragazzina che cerca affetto e amore da un adulto con marcata differenza d'età, ha qualcosa che non va nell'ambiente familiare e scolastico in cui vive; può essere quanto sviluppata fisicamente e attraente che si vuole, può anche aver trombato da qualche anno, perché oramai a 14 anni una ha già avuto esperienze di sesso... ma sempre ragazzina è. E un uomo adulto deve capire che se la piccolina gli si attacca, lui deve tenere il pisello dentro la cerniera e comportarsi da padre, se proprio dice di amarla. e basta.

    RispondiElimina
  12. Meno male che qualcuno mi capisce

    RispondiElimina
  13. Guardate che state facendo un gran casino fra "abuso sessuale" e "pedofilia". Sul primo non c'entra un tubo l'età (o meglio, può anche c'entrare ma non è quella la dirimente), nel secondo conta l'età.

    E comunque si ritorna alla mia precisazione di cui sopra: se per proprie convinzioni personali uno ritiene di aver comportamenti che vanno oltre quanto prescritto dalle legge (nel senso che si pone limiti ulteriori a quelli legali: nel caso di specie, avere rapporti sessuali solo con maggiorenni), va tutto bene, ma poi non devi confondere tali tuoi "autolimitazioni" con quelle previste dalla legge ed in base a queste prime etichettare come criminale che le supera pur rimanendo nei limiti della seconda.

    Per quanto possa farci schifo, un 70enne che va con una 14enne non è un pedofilo, mentre un 18enne che va con una puttana 17enne commette sfruttamento di prostituzione minorile.

    Comunque in rete ho trovato questa interessante disanima della normativa italiana al riguardo, da leggere.

    http://www.altrodiritto.unifi.it/ricerche/devianza/furfaro/cap1.htm#h2

    RispondiElimina
  14. X Talksina: ma allora il tuo discorso potrebbe valere ancora di più, anche per donne(o anche uomini) adulte, psicologicamente fragili.
    Per esempio metti una donna molto romantica e fragile, se un uomo per portarsela a letto fa leva sulle sue debolezze, e le fa credere di essere innamorato, fa sicuramente una cosa che potrebbe essere anche moralmente più riprovevole del sesso con una minorenne smaliziata.
    Ma anche se è immorale, non è reato!
    Stessa cosa una donna che circuisce un uomo molto ricco, e facendo leva sulla sua debolezza sentimentale, lo spenna come un pollo. E' immorale, ma non è reato.
    Il reato di circonvenzione di persone psicologicamente molto fragili, e troppo romantiche, ancora non esiste, anche se chi sfrutta le debolezze altrui in questa maniera è cmq un grandissimo STRONZO(o STRONZA)!

    RispondiElimina
  15. "Se uno di anni inizia ad averne dai 30 in su, o anche una, perché gli approfittatori non sono solo uomini, le cose cambiano e anche se non c'è violenza, diventa comunque abuso."

    Ti posso garantire che io, quando avevo grosso modo sui 14 anni, avrei fatto carte false per essere "abusato" da qualche bella ragazza molto più grande di me.
    E non credo di esser stato l'unico, che da ragazzino avrebbe desiderato far sesso con donne anche di 30 anni.
    Poi magari se fosse successo davvero,forse non sarebbe stato bello come me lo immaginavo, chissà, solo se la vivi direttamente una cosa del genere, puoi sapere com'è realmente. Ma a livello di fantasie, c'era una mia prof sui 30 anni che mi piaceva molto!

    Questo per dire che non credo che un rapporto sessuale tra persone con una certa differenza d'età, sia sempre e comunque, in ogni caso un abuso. Per esempio in quel caso di qualche anno fa, della sexy prof 30enne che dava lezioni di sesso ad alunni 13enni, dubito che quei ragazzini si siano sentiti abusati, e abbiano sofferto. Anzi credo che tanti coetanei sarebbero molto contenti di essere "abusati" in quel modo!

    RispondiElimina
  16. Andrea, guarda, non lo so quanto quello che dici tu ovvero usare le debolezze di un'altra persona per i propri scopi, non sia reato...
    si chiama plagio. Ho il dubbio che non sia più perseguibile, difatti Claudia (www.claudiav.it) sta lottando un sacco contro, certo lei lo ha subìto molto più pesante di quello di cui stiamo parlando, ma certe persone che ti usano, ti rovinano la vita per sempre. Non lo so se sia ancora perseguibile il plagio, o comunque se lo sia mai stato, però certi uomini e donne troppo possessivi e condizionanti, meriterebbero come minimo l'allontanamento coatto dalla zona in cui vive la persona bersaglio delle loro attenzioni.

    Forse sono di parte, nel senso che ho una persona molto cara la quale finalmente è uscita dall'inferno dove si era cacciata, ma questo signore si era appena separato da un matrimonio difficile, aveva cambiato casa e città, e una donna di 17 anni più grande di lui gli ha fatto vedere il sole e toccare il cielo con un dito, dai e dai per anni gli ha fatto credere di amarlo fin che s'è trasferita a casa sua portandogli su anche i figli pieni di problemi di gioco d'azzardo.
    Non esisterà plagio, ma esiste circonvenzione d'incapace...bisognerebbe però capire qual è la definizione giuridica di "incapace" se si riferisce solo una persona incapace di intendere e volere.

    Il problema è che ci sono situazioni che rendono vulnerabile anche una persona razionalissima, quindi...La legge credo sia piena di buchi in questo senso qua.
    Per il resto, per un ragazzo adolescente far sesso con una persona più grande, è una cosa che incuriosisce e, penso, ce l'abbiamo avuta tutti.
    Io per prima. Sì. A 14 anni ero invaghita sbavavo dietro al prof di madre lingua inglese e non ero l'unica, aveva 38 anni all'epoca, e credo che l'avesse capito benissimo di averci le ragazzine dietro.
    Però sua correttezza vuole che lui sia stato con le mani a posto. Eppure, quando è andato via da scuola, tempo e modo di farmi quel che voleva ce l'avrebbe avuto dato che 2 anni dopo che non insegnava più a scuola mia, è stato un altro anno che mi ha fatto a domicilio ripetizioni di inglese e io di anni ne avevo neanche 17.

    E ci sono professori nella stessa situazione che con le ragazzine ci provano e come, e arrivano pure in fondo! E non mi si dica che è la mia disabilità "l'ostacolo", dato che come non c'è stato niente con me, non c'è stato con nessun'altra eppure le altre erano molto più zoccole ancheggianti di me, io ero più romantica da poesie scritte al computer e lasciate sullo schermo quando passava.
    Consenso o no, uno che ne approfitta della propria posizione per tirarsi le ragazzine dietro, è un approfittatore e basta.

    RispondiElimina
  17. le iene che servizi del cavolo la ragazza aveva 20 anni quindi questo nn prova niente!!!!

    RispondiElimina
  18. La ragazza dimostrava 16 anni.
    Quando i puttanieri venivano a sapere che aveva 16 anni erano ancora più contenti.
    A me pare che dimostri molto...

    RispondiElimina
  19. cè molta confusione, questo è colpa dell'ignorantità delle persone, la pedofilia non è un reato è solo un disturbo psicologico. La pedofilia è intesa come reato solo da quelle madri che in realtà sono gelose non delle figlie, ma dell'uomo che anzichè cercare la donna matura (tipo la madre) va con le ragazzine (magari le figlie) semplicemente perchè sono più sexy! e giustificano la loro gelosia colpevolizzando erroneamente l'uomo di pedofilia vengono preferite da quest'ultimo..punto!a differenza del padre che difende la sua figlia sedicenne da un trentenne pensando: 'io non avuto mai la fortuna di una storia del genere, perchè ci devi riuscire tu?'

    RispondiElimina
  20. Io personalmente ti manderei affanculo viaggio di sola andata... ma spero che tu stia scherzando e che il modo di scrivere "ignorantite" stia a sottolinearlo.

    Comunque sia una ragazzina di 16 anni difficilmente è più sexy di una ragazza di 25, visto che la 25enne ha finisto di diventare donna mentre la sedicenne spesso è ancora in crescita.
    Hai ragione però: è una questione psicologica, i pedofili sono malati mentali

    RispondiElimina
  21. hai ragione sono malati mentali quindi cerchiamo di avere più rispetto di queste persone che soffrono di questa malattia ed anzichè criticarle cercare di aiutarle.
    ah per quanto riguarda la 16enne e la 25enne sono bellezze diverse in età diverse. trovare 25enni belle e più difficile rispetto alle sedicenni vuoi perchè hanno figli, vuoi perchè stanno invecchiando, vuoi perche ormai sono stufe già della vita e se sono sexy le vedi solo in tv o con qualche sceicco.belen 26 anni è molto bella perchè riesce a mantenere quell' aspetto adolescenziale che vediamo in tutte le ragazze 'intoccabili' che frequentano le scuole superiori o scuole di danza, palestre etc. e se devo essere onesto tra una bella 16enne e una bella 25enne preferisco la prima con tutti i rischi che mi potrebbe comportare, (premetto che ho 24 anni). A mio cugino che frequenta il 3° superiore gli dissi di non avere fretta a lasciare il liceo perchè è l'unico posto dove ancora puoi sedere e parlare,flirtare (legalmente) a fianco di ragazze stupende che ancora non sono inquinate dal successo, dal lavoro, dalla vita, in continua ricerca di darla per convenienza.
    Una volta maggiorenne fuori dalla scuola sarà tutto finito a meno che non è brad pitt,o miliardario, o premier, o ronaldo, magari professore ma braccato dalla legge.
    Mettiamo da parte il discorso pedofilia e mettiamola sul fatto che da 15 anni in su è solo questione di gusti.

    RispondiElimina
  22. Vorrei sottolineare,come tutti sappiamo già, che pedofilo è colui che 'va' con i bambini che non hanno ancora raggiunto l'età della pubertà.Quindi il termine 'pedofilia' non trova applicazione alcuna in tutti i commenti postati fin ad'ora e vi prego cortesemente di non abusarne nei commenti futuri

    RispondiElimina
  23. Che ad un certo punto molte ragazze si "imputtaniscano" è vero, ma basta che vai via dalla città che trovi ragazze normali... oppure vai all'estero.
    Questa non è una scusa per giustificare un comportamento che fa schifo.

    RispondiElimina
  24. le ragazze sono minorenni secondo la legge questo nn centra con la pedofilia se una a 16 anni e' un bella fica perche' un uomo nn se la deve fa...

    RispondiElimina
  25. Io mi chiedo se gentaglia come l'anonimo qua sopra non si faccia schifo da sola...

    RispondiElimina
  26. io no... la pedofilia giusto no!!! ma la fica si...

    RispondiElimina
  27. Vedi di farti curare, mi sa che sei un pò troppo fissato, soprattutto con le ragazzine

    RispondiElimina