sabato 12 marzo 2011

Pazzo misogino

Sta facendo il giro della rete il video di un tizio che insulta le donne senza nessuna distinzione.
Un discorso delirante e sconnesso, senza nessun riferimento...

Lo ha fatto in occasione del 8 Marzo, e ha voluto aprofittarne per denunciare il "male nocivo di noi uomini" (quanto sia uomo questo non lo so definire) cioè le donne...

Io l'otto mi sono limitato a denunciare un comportamento selvaggio e cialtronesco di ALCUNE donne che danneggia la loro dignità ed emancipazione.
Credo sia molto diverso dal dire "siete tutte delle merde, senza offesa"

Oh bè, se è senza offesa...

Fa discorsi deliranti sui film porno di Rocco che incula il buco del culo da dove escono scorregge e merde...
Ma seriamente, come è possibile giudicare l'intero genere umano femminile da un film a luci rosse?

Io non so se questo lo faccia apposta, ma a vedere quel video lo sguardo di questo tizio non mi piace affatto, anche il tono della voce, non sembra affatto che stia scherzando.
Non sta recitando, non è un attore (a meno che non sia MOLTO bravo) questo è scemo veramente.
Un tizio lo ha intervistato e ha detto che va aiutato perchè potrebbe diventare un serial killer, secondo me non ha tutti i torti.


Comunque volevo chiarire una cosa sulle donne:
Se non ci fossero donne prima di tutto nessuno esisterebbe... ma sopratutto il mondo sarebbe piuttosto noioso.
Una donna riesce sempre ad equilibrare una situazione...in un gruppo di soli uomini (mi è capitato) si trova sempre quello infantile ("sono il più bravo, è tutto merito mio, tutto deve essere mio"), quello avaro ("tutto deve essere mio perchè lo voglio"), il megalomane ("tutto deve essere mio perchè devo essere il migliore al mondo", mentalità molto diffusa in italia in coppia con la pratica della gambizzazione) ecc ecc, concetto applicabile a qualsiasi cosa: ufficio, squadra ecc. Una donna in un gruppo del genere spesso riesce a ragionare senza pregiudizi e a fare le cose giuste, non in base a mentalità assurde. Ho visto realtà andare allo sfacelo dopo che la componente femminile si era assentata...
E come non citare Eleonora D'Arborea, Giudikessa sarda promulgatrice, insieme al padre, della prima costituzione al mondo, che ha tenuto unito il popolo sardo in una nazione contro gli invasori, che aveva una lungimiranza avanti di parecchi secoli visto che dichiarò specie protetta un falco in via di estinzione (conosciuto in tutto il mondo come falco di Eleonora, tranne in italia...savoia del cazzo)

Non ritiro le critiche che ho fatto verso una deriva della femminilità in italia, ma di certo non generalizzo su tutte le donne
Chi lo fa è veramente cerebroleso

Ecco il video del pazzo, e ribadisco che ne prendo ampia distanza.
A me piacciono le donne, ho voluto bene a molte di loro, alcune hanno voluto bene a me, e senza di loro sarebbe veramente una merda

4 commenti:

  1. Hahaha il mitico Giuseppe Simone, uno dei comici migliori di youtube!
    Sinceramente non ho mai capito se ci fa, o proprio ci è, se ci è sta ridotto parecchio male, probabilmente non gliel'ha mai data nessuna!

    RispondiElimina
  2. Dallo sguardo che ha, secondo me fa sul serio...
    Può essere pure un attore, e bravo anche, ma da quel che vedo questo è pazzo sul serio

    RispondiElimina
  3. E' molto probabile che sia uno dei tanti cialtroni della rete, cui piace avere un po' di popolarità se non guadagno (su youtube, per esempio, individui quali i gemmadelsud per le loro scemenze vengono visti da decine di migliaia di persone diventando partner). Ad ogni modo, che un serial killer possa diventare tale per misoginia è vero. Sto leggendo or ora un libro di psicologia assai interessante sui killer seriali, il cui stadio di violenza e rabbia repressa parte proprio dalle donne, in quanto vengono viste come soggetti aventi una personalità più forte di loro (avendoli addirittura generati!), o comunque figure verso cui muovere un qualche desiderio di rivalsa (dettato spesso da cause all'interno della famiglia). Il serial killer non stupra, perché trae eccitazione sessuale in modi sempre più macabri attraverso cui si mette in gioco, in una spirale di violenza via via maggiore nella firma e nel modus operandi (overkill, piquerism, necrofilia, sezionamento del cadavere e cannibalismo etc.)

    RispondiElimina
  4. Come scritto nel post, lo sguardo dell'individuo mi piace ben poco.
    Spero sia un attore, e se lo è risulta bravo, in caso contrario è da tenere d'occhio

    RispondiElimina