venerdì 22 ottobre 2010

Signoraggio: quando inventarsi balle rende molti soldi

Negli ultimi tempi c'è stata un proliferare dei cosìdetti "signoraggisti", persone che hanno costruito una teoria del complotto assurda e senza fondamenti attorno ad un semplice compenso per la stampa o il conio del denaro.
Questo complotto nasce sopratutto dall'ignoranza, infatti sul sito signoraggio.info ho trovato le FAQ, dove vengono elencate delle domande con le loro vergognose risposte



Già con la prima domanda si inizia benissimo, come il detto sostiene "il buongiorno si vede dal mattino! Ma vediamo:
Cos'è la moneta? La moneta è una convenzione esistente fra persone che l'accettano di comune accordo

Quintali di ignoranza e disinformazione in poche parole, sicuramente da guinnes!!!
Coe scrivevo in un altro articolo, la moneta non è una convenzione perchè si basa su qualcosa di CONCRETO. Agli inizi si basava sui possedimenti di metalli preziosi dei cittadini, dopo era legata ai possedimenti dello stato e non più del singolo cittadino, ora si basa sui titoli di stato, cioè sulla disponibilità dello stato. Per come la spiegano loro invece potrebbe essere presa come carta straccia

Le altre domande sembrano avere delle risposte corrette, ma sono pure cose talmente elementari che dire qualcosa di diverso li smaschererebbe in un attimo.
Ma all'ottava riprende l'opera di disinformazione: La banca d'italia è dello stato? No
La banca d'italia è un'istituzione pubblica, il fatto che abbia degli azionisti che per la maggior parte sono privati non la rende una banca privata

Ma la chicca migliore è questa: E’ vero che la Banca d’Italia stampa le banconote e le presta al Governo al valore nominale?
Sì.
Tecnicamente lo Stato Italiano emette delle Obbligazioni e Bankitalia effettua un prestito allo Stato (indirettamente attraverso l'acquisto di titoli di stato sul mercato dei titoli di stato) per il corrispettivo valore dell’obbligazione, dietro pagamento di un interesse. Tale acquisto di titoli di stato da parte di Bankitalia può essere fatto sia attraverso l'emissione di banconote, sia attraverso l'emissione di denaro scritturale.


E qua si capisce perchè hanno mentito sullo stato della banca, infatti non ha senso prestarsi il denaro da soli! La banca d'italia è pubblica, è dello stato, che senso ha prestarsi i soldi da solo? I titoli di stato come detto prima ci sono, ma non funzionano in quella maniera. Infatti il costo per lo stato è solamente degli interessi di questi titoli, che scremati dai tributi e tutto il resto ammontano a 15600 euro annui. Decisamente poco per sostenere le loro panzane.

Domanda 24 e risposta: Cos’è il Debito Pubblico?
E' la somma di tutto il denaro che lo Stato (in generale, le amministrazioni pubbliche) è costretto a chiedere in prestito al mercato per coprire la mancanza di denaro che lo Stato stesso ha accumulato nel tempo per far fronte alle proprie spese, mancanza dovuta all'aver delegato al sistema bancario il potere di emettere moneta.

Veramente il debito pubblico esiste da molto tempo prima che a stampare le banconote fosse la banca centrale. Inoltre 15600 euro annui possono aver creato l'enorme debito pubblico che l'italia si ritrova? E purtroppo c'è gente che a queste VACCATE ci crede, e sopratutto su youtube se cerchi di fargli notare i grossolani errori commessi vieni censurato, bloccato e probabilmente minacciato di morte in pochissimi minuti. Alla faccia dei paladini della giustizia

Domanda 25: Cos’è il signoraggio?
Il signoraggio è la differenza tra il valore nominale e il valore intrinseco di una moneta.

Veramente il signoraggio sono i profitti derivati dall'emissione, e ho già spiegato che provengono dagli interessi dei titoli di stato, che una volta scremati in tasta alla banca (che poi spartirà agli azionisti) restano 15600 euro. Questa gente probabilmente non ha mai aperto un libro di economia nella propria vita e si mette a fare il guru.

Domanda 26: A chi va il signoraggio?
Il reddito da signoraggio va a chi emette moneta.

Se si parla di economia per lo meno usate termini che si avvicinano al linguaggio tecnico, invece di scrivere come bambini delle elementari.

Domanda 27, e qua ci si diverte: Chi ci guadagna dall’attuale sistema?
- La Banca Centrale Nazionale per quanto riguarda le banconote.
Stampando una banconota, ad esempio da 100 euro nominali, intasca la differenza tra questo valore e il valore intrinseco, che è di € 0,03. Una singola banconota da 100 euro viene a costare allo Stato:

€100 + 2,5% (tasso di sconto) = € 102,5

Ricordiamo che alla BCE è costata 3 euro/cent, quindi il signoraggio a vantaggio della BCE è di:

€102,5 – €0,03 = €102,47
- tutte le banche (Banca Centrale compresa) per quanto riguarda la moneta virtuale (conto corrente). Il meccanismo del guadagno è lo stesso di quello descritto per le banconote, con la differenza che in questo caso il valore intrinseco è nullo.


Da dove hanno preso queste STRONZATE MAGNEFICENTI (scusate ma quando ci vuole ci vuole)??? Questa gente vuole darmi a bere che per i 100 euro che ho in tasca la banca ne ha guadagnato oltre 102, ma questi due euro DA DOVE VENGONO??? I soldi NON CRESCONO SUGLI ALBERI. Dubito che queste persone abbiamo mai terminato le scuole medie...

Domanda 28: Lo Stato dove può guadagnare?
Lo Stato ha una perdita nel coniare pezzi di monete metalliche da 1, 2, 5 e 10 centesimi di euro.
Il guadagno (signoraggio) inizia dalle pezzature superiori: 20, 50, 1 euro e 2 euro.
Però le monete di metallo (unico vantaggio dello Stato) sono una percentuale minima,
infinitesima della Massa Monetaria attualmente in circolazione.


Veramente, come ho ripetuto ormai troppe volte, lo stato si intasca la maggior parte dei proventi del signoraggio, a parte quei 15600 euro, che alla fine è solo il compenso della banca per il lavoro svolto. Che non è solo quello di stampare, ma anche di mettere IN CIRCOLO e ritirare le banconote logore, infatti i soldi che vi danno in banca sono sempre nuovi. Immagino che per certe persone coprirsi di ridicolo dia delle soddisfazioni, i gusti sono gusti dopotutto.

Domanda 29: E' vero che le banche prestano denaro che non hanno?
Sì. Esse infatti possono creare dal nulla denaro che non hanno. E' la legge bancaria che lo permette.

Come specificato prima i soldi non crescono sugli alberi, e se le banche si mettessero a fare questo ci sarebbe una spirale inflazionistica indescrivibile.
Nei casi in cui una banca se ne approfitta e crea denaro dal nulla questa non resta impunita, e spesso viene condannata nei processi. Per gente che probabilmente non è arrivata alla fine della prima media (man mano che leggo mi ricredo sui loro studi) è difficile concepire che le leggi del mercato le detta il mercato stesso, e che se si va contro quelle leggi si fallisce e basta, non si creano complotti e guadagni stellari.

Domanda 30: In che modo le banche prestano denaro dal nulla?
In parole semplici, i depositi che noi mettiamo in banca rimangono per lo più disponibili se vogliamo usarli (come ben sa chi ha un conto corrente: può prelevare i propri soldi quando vuole). Tuttavia, la banca "utilizza" quei soldi per fare prestiti ad altre persone. In realtà non li tocca nemmeno, come sappiamo, dato che i nostri conti correnti sono sempre a nostra dispozione. Ciò significa che i soldi prestati dalla banca sono creati dal nulla.

La banca presta i soldi depositati MENO la riserva obbligatoria, gira e rigira dopo cinque o sei passaggi quel denaro sarà finito. Quello che descrivono è il principio di moltiplicazione del denaro, che ho studiato a scuola, alla faccia del complotto.
Ah, se si va in banca a chiedere grosse quantità di denaro quelli VANNO IN PANICO, perchè quel denaro NON CE L'HANNO, ma l'hanno prestato. Oltre a dire un mare di boiate negano pure la realtà dei fatti...

Ultima domanda: Leggendo ho trovato diverse definizioni di "signoraggio" e creano solo confusione. Perché?
Esistono tre definizioni di "signoraggio" comunemente usate, con diversi gradi di "verità": - definizione illusoria: in alcuni manuali di economia universitari si definisce "signoraggio" il denaro creato dal nulla dalla Banca Centrale per comprare titoli di Stato. Esso è in questo caso inteso come un ricavo del Governo, che in tal modo evita di chiedere tasse o soldi presso il pubblico (ma aumenta il debito pubblico!). - definizione realistica: guadagno del sistema bancario derivante dalla differenza di interessi sui prestiti e sui depositi. - definizione reale: guadagno del sistema bancario (fatto salvo il signoraggio sulle monete metalliche che va allo Stato) dato dalla differenza tra valore nominale e valore intrinseco della moneta emessa (di carta o elettronica che sia), al quale si aggiunge il guadagno sugli interessi.

L'unica definizione per il signoraggio è che è un reddito derivante dall'emisione di moneta. Magari l'ho scritto molto alla buona, però è sicuramente più realistico dei vaneggiamenti di gente che ha lasciato gli "studi" quando era in terza elementare.

Voglio aggiungere una cosa: Se veramente il signoraggio fosse come descritto da loro gli stati fallirebbero, le banche quindi perderebbero tutti i crediti vantati su di loro, e quindi fallirebbero tutte le banche con effetto a catena.
In pratica ci sarebbe il collasso più totale, e i banchieri restano con il culo in terra esattamente come tutti gli altri.

E mi chiedo anche, come è possibile che la gente ci creda?
Fra l'altro adesso iniziano a sostenere che con il signoraggio finanziano le scie chimiche. Se dico che il mio amico invisibile ha una relazione con l'uomo nero che sta dentro l'armadio probabilmente mi internano in un centro di igene mentale, se questi dicono che con il signoraggio (come lo intendono loro) finanzia le scie chimiche avranno soldi a palate, visibilità nelle televisioni e frotte di sostenitori invasati.

A voi giudicare questi fatti.

Per ora è tutto

32 commenti:

  1. la moneta non è una convenzione perchè si basa su qualcosa di CONCRETO. Agli inizi si basava sui possedimenti di metalli preziosi dei cittadini, dopo era legata ai possedimenti dello stato e non più del singolo cittadino, ora si basa sui titoli di stato, cioè sulla disponibilità dello stato. Per come la spiegano loro invece potrebbe essere presa come carta straccia
    Forse voleva dire che la moneta ha valore perche' siamo noi ad attribuirglierlo, altrimenti sarebbero dei semplici pezzi di metallo o carta. C'e' un economista, di cui non ricordo il nome, che dimostrava questo concetto creando una moneta (inventata) pero' accettata da tutti gli abitanti del paese; Dimostrazione che anche i soldi del Monopoli possono acquisire valore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alessandro8/9/12 17:30

      la moneta è un credito che noi abbiamo verso la bc che ha come sottostante i titoli che la bc ha a credito dalle banche al momento dell'emissione..non ha affatto valore solo perchè glielo attribuiamo noi...moneta vale titoli!!

      Elimina
  2. Certo, ma se per caso i soldi del monopoli vanno fuori corso, o si inizia ad usare i tappi a corona, sicuramente non ci sarà nessuno disposto a cambiarti i soldi del monopoli in tappi, perchè quei soldi sono basati sul nulla.

    Invece per anni se trovavi delle lire nelle tasche dei vestiti potevi andare in banca a farle cambiare in euro, perchè anche se fuori corso e non più accettate quelle lire erano basate su qualcosa di concreto

    RispondiElimina
  3. In modo casuale sono arrivato a Voi. Vi chiedo: la tremenda crisi economico/finanziaria che sta globalmente investendo tutti i paesi del mondo è una bufala o è realtà? La crisi economica mondiale è stata causata dalle banche, è bufala o realtà? Che tutti i governi abbiano ridato "credito" alle banche (altrimenti si ritrovavano col culo per terra), è bufala o realtà? Attendo, fiducioso, una risposta. Vivo a Roma e da Settembre (2010) non riesco a smettere di stare col naso all'insù perchè vedo queste scie (chimiche)sempre, le ho viste in poco tempo (un paio di ore) oscurare il sole, è bufala o realtà?

    RispondiElimina
  4. Quindi secondo il tuo ragionamento siccome la crisi esiste ed è stata causata dalla speculazione delle banche allora signoraggio e scie chimiche sono realtà.

    Non mi spreco a rispondere a queste domande, se non si capisce che quello che si osserva sono fenomeni fisici allora è inutile continuare.
    Ci ho provato con molta gente, a spiegare come funziona la faccenda, ho finito col perdere solamente tempo.
    E alla fine sono stato insultato, calunniato, censurato e minacciato di MORTE.

    Se hai voglia di vivere nel terrore puoi farlo, ma ragiona su quante volte i tuoi fomentatori hanno previsto disastri e ancora non succede nulla

    RispondiElimina
  5. Per correttezza, il mio nome è Salvatore (un nome una garanzia). Inutile spiegarmi le minacce che hai ricevuto, perchè anche io ne ho subite per motivi diametralmente opposti. Se riconosci che le banche e la speculazione hanno provocato la crisi che ci investe, riconosci parte del problema. Certamente NON vedere, NON sentire, NON parlare non li risolverà (i problemi). Quindi dovresti alzare gli occhi al cielo più spesso, osservare a lungo. "fenomeni fisici" li hai definiti, ok! Guardo gli aerei che passano, li vedo lasciare una scia di condensa che mn mano si dissolve (come è naturale che sia). Ma quando, sempre osservando attentamente, queste scie (presumibilmente di condensa) anzichè dissolversi, si allargano sempre di più oscurando, mi ripeto, perfino il sole, addensandosi sempre di più fino a provocare la pioggia, io mi chiedo: ma cosa diamine sta succedendo? Ergo, studio, mi informo e non unilaterlamente, ma in ogni direzione. Per questo sono capitato nel tuo blog per capire se quelli che urlano alla BUFALA sono in gradi di argomentare. E fino ad ora le uniche motivazioni che ho letto o sentito è che siamo (sono) tutti dei visionari ma non trovo una (che sia una) spiegazione scientifica valida a controstare queste teorie del complottismo. Per ora concluderei affermando che la vita di miliardi di persone sta in mano ad una decina di "potenti" (forse anche meno) anche questa è una bufala? Se SI, ti consiglio di aprire bene gli occhi, di prendere più consapevolezza, più coscienza.

    RispondiElimina
  6. Dovresti farmele vedere queste scie che si allargano fino a far piovere, sono proprio curioso.
    A scuola insegnano una legge fondamentale della natura: nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma.

    Credere che un aereo di 60 metri possa contenere materie per provocare un rannuvolamento per centinaia di chilometri e pure la pioggia è infantile.

    Le spiegazioni scientifiche ci sono eccome, ci hanno messo bocca metereologi e piloti, se ti impegni trovi una conferenza dei metereologi anche su youtube.
    La replica dei complottisti alle loro affermazioni? Hanno "smentito" dicendo che sono venduti.

    Tutta questa teoria è basata sull'ignoranza e sulle calunnie verso gli esperti che hanno smentito SCIENTIFICAMENTE questi fatti. Che tu non abbia trovato spiegazioni scientifiche mi sembra una cosa molto strana.

    Se vuoi puoi leggerti qualche post nel mio blog, oppure puoi visionare qualche video sul mio canale youtube, dove mostro aerei a bassa quota, sbugiardando i complottisti.

    Oppure puoi cercarti quella conferenza di metereologi.

    La scienza ha parlato, i complottisti hanno portato parole vuote o video FALSI.

    Inoltre il fatto che passi un aereo e dopo piove non prova assolutamente nulla, perchè avrebbe piovuto anche se non fosse passato nessun aereo, e questo non lo puoi negare

    RispondiElimina
  7. http://www.md80.it/approfondimenti-2/la-cospirazione-delle-scie-chimiche/

    Qua parlano i piloti, che sono abbastanza ferrati nella questione

    RispondiElimina
  8. Bhè il semplice fatto che uno abbia delle stellette sulle mostrine e ovviamente neghi anche l'evidenza dei fatti, m'appare normale. Del resto se ci fosse un complotto (o comunque qulcosa di simile) mi sembra normale che sia TOP SECRET! Normalmente chi ruba o chi uccide NEGA, le prigioni sono piene di gente così. Comunque questi fenomeni non sono generati da un solo aereo, oggi per esempio nei cieli di Roma ce n'erano 4 e un aereo ci mette pochissimi minuti a sorvolare centinaia di chilometri (presumibilmente succede anche nella tua città). Ti ripeto, non devi credermi, devi solo alzare gli occhi al cielo e osservare attentamente. Se solo lo facessi, ti renderesti conto da solo. Complotto o no, c'è qualcosa che non quadra. Comunque il 2012 resta una data "delicata". Anche la NASA ha confermato che ciclicamente (ogni 11 anni) il sole genera una tempesta magnetica (o riassetto) e forse questa volta potrebbe eavere ripercussioni serie anche sul nostro pianeta e la mia non mi senbra un'affermazione da catastrofista o da "stratega del terrore". Personalmente, credo solo la metà delle cose che vedo e che tocco e alla metà di queste cose che vedo e che tocco, neanche ci credo: pensate te come sono "credulone"!

    RispondiElimina
  9. Quindi un complotto TOP SECRET viene smascherato semplicemente "alzando la testa".
    Solo credere questo è segno di ignoranza

    RispondiElimina
  10. Ed è segno di ingnoranza credere che mettere su un complotto che convolga centinaia di migliaia di persone e che nessuno riveli mai nulla è stupido.

    Sopratutto dimmi due delle conseguenze di queste scie chimiche, che siano provate e non frasi tipo "dopo che è passato un aereo mi è morto il gatto"

    RispondiElimina
  11. Palle, lascia perdere questi invasati e mandali a fanculo, con loro è tempo perso. Da loro e dalla loro testa bacata ricevo puntualmente solo "lezioni di moralità" da far venire il capogiro a vedere quanto essi siano così profondamente invasati. Non passa una settimana senza che loro mi molestino con la loro "morale superiore" e con le loro etichette e i loro supponenti epiteti. Questi sono come gli Scientologist o i Testimoni di Geova: si credono "illuminati" da una conoscenza superiore, da una sorta di "gnosi" che li illude che tutto sia menzogna e che solo loro siano verità, agiscono nei confronti dei "miscredenti" in modo aggressivo, intollerante, supponente, oppure intrisi di buonismo, volontà di evangelizzare il prossimo alla loro fede, un atteggiamento patetico che caratterizzava i cristiani dei primi secoli, come oggi anche i mormoni e i newagers. Inutile che cerchi di farli ritornare sul Pianeta Terra: essi ragionano in una "realtà" diversa dalla nostra, con regole e morale diversa, si sentono perseguitati e ossessionati dal "complotto" di cui sostengono l'esistenza. Ragionare con loro è come ragionare con un terrorista islamico o un fanatico new age.
    Io non credo però che questi molestatori individuali siano soltanto dei semplici invasati: secondo me sono degli adepti evangelizzatori spediti apposta sul Web per conto di ciarlatani come Marcianò, Mazzucco, Di Luciano (Vxvideos) o di qualche santone New Age e contattista, con lo scopo di fare le prediche agli scettici come te.
    Della serie: questi credono alle scie chimiche solo guardando le scie (di condensazione) che si formano nel cielo. Trattasi di intuito: "io credo a quel che vedo". Peccato che, con questo stesso ragionamento degli sciachimisti, per millenni si credeva che la Terra fosse piatta o che il Sole gli girasse attorno! Della serie: questi vorrebbero farci tornare all'età della pietra in men che non si dica!

    RispondiElimina
  12. L'esempio che faccio sempre è anche la teoria della generazione spontanea e dell'acqua piovana che si trasformava in terra.
    Si perchè la gente vedeva l'acqua piovana sparire, quindi credevano che si trasformasse in terra.
    Un pò come il classico "alzate la testa", che se noti è la frase che dicono alla visita militare...e con questo ho detto tutto mi pare.

    Comunque i testimoni di geova non ti minacciano di morte per le tue idee...o almeno a me non è mai capitato

    RispondiElimina
  13. NON so chi sia la gente nominata dal Torielli. NON sto usando minacce o parolacce o insulti nei vostri riguardi, mentre di contro, leggo che mi state etichettando in tutti i modi. Forse sono un invasato o un paranoico (o meramente un testimone di Geova). Certamente sto cercando di capire perchè da oltre 2 mesi vedo il cielo di roma (e le relative nuvole) a RIGHE. Cercavo di capirlo anche attraverso questo blog. Se vorrete mantenere dei toni civili e vorrete argomentare intelligentemente continuerò ad incrementare le notizie utili.

    RispondiElimina
  14. Vedi il cielo a righe perchè passano degli aerei.
    Punto.
    Quella è condensa, se non credi che sia condensa informati sulle tecniche di avvelenamento dei campi, quelle che usano un aereo. Per essere efficaci devono essere effettuate a bassissima quota, altrimenti il veleno si sparge e diventa inutile.
    Gli aerei che vedi volano a 13km, quanto pensi che si diluiscano le eventuali sostanze?
    Senza contare il vento, che le trasporterebbe a migliaia o decine di migliaia di chilometri di distanza

    RispondiElimina
  15. Sei d'accordo che le scie di condensa debbano, prima o poi svanire (dissolversi)??

    RispondiElimina
  16. Perchè hai visto una scia durare decenni?
    Ci sono scie che si dissolvono subito e scie che si dissolvono in più tempo, anche ore, dipende dalle condizioni che ci sono in alta quota, generalmente credo sia la bassa temperatura a cambiarne la persistenza.

    La leggenda per cui le scie di condensa dovrebbero durare massimo alcuni minuti non attacca neanche nelle favole, visto che le nuvole si spostano pure da un continente all'altro e non lo fanno in 3 minuti, e sono fatte della stessa materia delle scie di condensa

    RispondiElimina
  17. Te l'ho chiesto perchè le scie in questione NON si dissolvono ma si estendono e si addensano. Ora ti chiedo: spiegami come può una scia di condensazione allargarsi fino ad oscurare il sole? Mi sembra che ci giri intorno...che non sei in grado di darmi spiegazioni plausibili.

    RispondiElimina
  18. Le spiegazioni razionali ci sono tutte, tranne che per i ciechi deficienti ottenebrati come il soprastante missionario evangelizzatore e sfruttatore dell'anonimato. Io il nome e il cognome li metto sempre in bella mostra. Lui no. Forse che abbia PAURA di mostrare la sua vera identità? I fake e i molestatori non metteranno mai il proprio nome e cognome nel loro agire, sarebbe contro i loro scopi.
    E si chiede ancora come le scie di condensazione possano durare così tanto, cosa per lui strana e anomala a tal punto da fargli credere che tali scie possano per forza essere "altro", piuttosto che banalissima acqua condensata. Peccato che i debunkers abbiano già fornito tutte le risposte, lo stesso PalleQuadre ha linkato una completa indagine scientifica riguardo il fenomeno. Purtroppo a questa gente BRUCIA il fatto di vedere fatte a pezzi le bufale da loro propugnate per rincretinire la gente, e insiste nel sostenerle verso chi non le accetta.
    Fino ad ora, l'unico che appiccica etichette ai suoi avversari NON sono io, ma lui, nel suo patetico tentativo di deresponsabilizzarsi e vittimizzarsi. Tipico delle persone destinate ad essere sbugiardate, come meritano di essere trattate.
    Inoltre...
    http://sciechimicheinfo.blogspot.com/
    http://simoneangioni.blogspot.com/2010/02/analisi-delle-scie-di-condensazione.html
    http://alieniemisteri.altervista.org/scie_chimiche.htm
    Ora sfido l'utente anonimo a leggere la documentazione soprastante, piuttosto che affidarsi ancora all'infantile e ascientifica affermazione "io credo a quel che vedo", che poi è la stessa mentalità per cui gli antichi credevano che la Terra fosse piatta!

    RispondiElimina
  19. Correttamente la mia affermazione è: "io credo solo alla metà delle cose che vedo e che tocco E alla metà delle cose che vedo e che tocco NON ci credo".
    NON sono anonimo mi sono già presentato: io sono Salvatore (e non è un nome fittizio). In realtà, semplicemente, non mi andava di registrarmi anche a questo blog. Visto come ti esprimi Torielli (complimenti per come parli il francese) è meglio così! Un saluto a tutti coloro che hanno partecipato e a tutti coloro che avranno letto.

    RispondiElimina
  20. Domanda: hai letto quanto da me linkato, caro Anonimo? O continui a fare l'evangelizzatore di "miscredenti" anticomplottisti? Se vuoi credere alle puttanate sulle scie chimiche fallo pure ma, trattandosi di puttanate, non spacciarle per "teorie".

    RispondiElimina
  21. Quindi ancora sei convinto che un aereo di 60 metri possa contenere sostanze in grado di rannuvolare centinaia di chilometri quadrati di aria e che poi piova pure?
    Cosa usano al posto del cargo la tasca di eta beta?

    Oppure gli hanno fatto una magia come in dungeons and dragons e l'aereo contiene più massa di quanta ne abbia lui stesso?

    Andiamo, il fatto che abbia rannuvolato e piovuto "dopo passato un aereo" non dimostra niente.

    Ci sono circa un centinaio di migliaia di voli AL GIORNO in italia, in pratica è quasi impossibile trovare una città dove non passi almeno un aereo al giorno. Quindi se tutti fossero paranoici attribuirebbero il raffreddore all'aereo appena passato, l'allergia all'aereo, i reumatismi...aspetta un attimo, questo già lo fanno!

    Se non si riesce a distinguere eventi che casualmente si verificano nello stesso lasso di tempo (passa un aereo e dopo si rannuvola) e gli si attribuiscono decine di effetti diversi, ci sarebbe da chiedersi se c'è qualcosa che non va.

    Il chupacabra è stato dipinto come un alieno con antenne sulla schiena, occhi rossi enormi, in grado di levitare e passare attraverso i muri, con poteri psichici e in grado di teletrasportarsi.
    Si è scoperto che è un tipo di coyote (se non un coyote e basta). Come vedi da un granello di "mistero" ne tirano fuori montagne di leggende.

    RispondiElimina
  22. "Anonimo ha detto...

    ... Certamente sto cercando di capire perchè da oltre 2 mesi vedo il cielo di roma (e le relative nuvole) a RIGHE."

    Secondo me, a parte tutto, se vedi queste RIGHE "solo" da due mesi forse dovresti chiederti qual'è il tuo VERO problema.

    PS: l'uomo vola ormai da qualche anno, lo sapevi? Sai anche qualcosa sulle scie di condensa o, come altri invasati senza capo né coda, pensi che non esistano e ogni scia serva a farci morire tutti (magari entro i prossimi 600/700.000 anni, visto la velocità con sui stanno facendo queste "stragi", ROTFL)?

    RispondiElimina
  23. PalleQuadre riprendiamo anche questo post: se mi dai la possibilità vorrei pubblicare solo un paio di foto da me scattate, anche per rispondere al signor Dispenser, sono inequivocabili. Ma poi, qual'è il tuo tornaconto (PalleQuadre) nello smentire determinate teorie?? Anche tu ti vuoi elevare a paladino della giustizia non c'è molta differenz tra me e te solo che io sto da una parte te dall'altra (e non dirmi che io sto dalla parte sbagliata, la risposta E' reciproca). Un saluto, Salvatore.

    RispondiElimina
  24. Perchè ho interesse nel farlo?
    Forse per qualcuno che non vede oltre il proprio naso è difficile pensare qualcosa oltre il "è pagato dal governo" tipico delle manie di persecuzione.

    Il fatto è che se la gente si mette in testa queste vaccate e si mettono a fare quello che professano, crolla l'economia e torniamo al medioevo.

    Ti sembra abbastanza come motivazione?
    Oppure vuoi che ti prospetti l'anarchia totale dei delinquenti che imperverseranno senza forze dell'ordine?
    Oppure il fatto che morirai in pochi mesi senza sanità?

    Con questo intervento hai fatto l'ennesima figura di merda in poco tempo.

    Certo che voi complottisti avete ben poca stima di voi stessi, fate di tutto per autosputtanarvi al mondo intero

    RispondiElimina
  25. Enrico Frassinetti8/8/11 16:15

    Salve.

    Vorrei intervenire non sull'esposizione tecnica, ma sulla questione del principio.
    Da troppi anni, i difensori della riserva frazionaria, sostengono che non ci sia nulla di male, a creare debito su debito, in emissione monetaria, e quindi attribuirsi gli utili derivanti dall'emissione.

    Questi signori, evidentemente, non tengono conto che in questo meccanismo perverso, si nasconde un piccolo ma significativo margine di guadagno, derivante dal volersi attribuire un utile da un bene che non è di loro proprietà.
    Stato o privato, che si voglia considerare, che trae utili da un bene o venduto o prestato o prodotto, deve produrre un dividendo condivisibile, secondo un calcolo di redistribuzione che includa tutti i suoi proprietari, se viene dimostrato esserne tali.

    Il popolo, è il produttore, l'usufruttuario, ma anche il garante, della propria moneta, poichè essa, il suo valore intrinseco/nominale, è di chi ne produce valore.

    Pertanto, alla BCE, o a qualsiasi altro modello bancario esistente al mondo, che emette per conto di uno stato, dovrebbe essergli esclusivamente riconosciuto uno 0,03 cent per banconota (e non ogni euro, come in realtà avviene).

    Tutti gli interessi nel mezzo, quindi, dovrebbero essere redistribuiti ai cittadini, in parti uguali.

    Questo, non avvenendo, produce esclusivo reddito a chi non ne ha nessun diritto.

    Questa si chiama truffa ed estorsione.

    Non ho altro da dire in risposta alla sua dichiarazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alessandro8/9/12 17:44

      cazzate...enormi cazzate....fuffa a pallettoni..il bene che circola (la moneta) non è altro che un credito che chi detiene la moneta ha nei confronti della bc..tant'è che in bilancio della bc va nel passivo dello STATO PATRIMONIALE, la differenza è che la moneta è un credito che non produce interessi..questo perchè è un credito a rischio 0....siccome in contropartita alla moneta la bc riceve titoli dalle altre banche (titoli a rischio >0), la bc avrà un interesse>0...questo interesse (che va a CONTO ECONOMICO) meno le spese che la bc metterà a CONTO ECONOMICO, rappresenta l'utile della bc...questo utile viene girato in parte a riserve, per 15000 euro+una percentuale ridicola delle riserve alle banche partecipanti...il resto va allo stato italiano...ergo il reddito da signoraggio è un guadagno per lo stato, quindi per la comunità...va tra i ricavi del CONTO ECONOMICO

      Elimina
  26. Io non so quanto realmente intasca la BCE dal signoraggio, io so che la banca d'italia guadagna 15 mila euro all'anno con il signoraggio, visto che tutto il resto torna allo stato...
    Ora attribuire i mali del mondo a questa cifra mi sembra molto esagerato.

    Poi sulla legittimità o no del signoraggio si possono spendere molte parole, ma alla fine c'è sempre da considerare che chi stampa delle banconote sta spendendo tempo e denaro...

    RispondiElimina
  27. Questo è uno degli articoli più pessimi che abbia mai letto sul signoraggio; Sembra scritto da una persona che non ha finito neanche la terza media.

    E' alla base dell'idea stessa di moneta il suo valore convenzionale. Questo è dai tempi di Artistotele ad oggi; e non c'è alcun economista di rilievo che abbia mai negato una cosa del genere.

    Il signoraggio è di per sé un debito insolvibile. E questo altrettanto non è negato da qualunque persona abbia un minimo di conoscenza di matematica o di economia.

    ... ma è anche inutile andare avanti con questa discussione. Perché in questo articolo c'è una mancanza totale dei fondamenti della materia economica. Indipendentemente se si è a favore o meno del signoraggio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono un ragioniere... e la mia materia preferita è l'economia.
      Ce la fai a nasconderti in un buco oppure sei tanto idiota da non renderti conto di essere ridicolo?

      Elimina
  28. sarai anche ragioniere ma sempre un enorme trafila di cazzate hai scritto, a partire da chi emette moneta omettendo la carta moneta finisce a bilancio passivo per lo stato crendo un debito mentre le monete metalliche , sono all'attivo e formano un credito, questo se hai voglia di leggere lo trovi nei bilanci di banchitalia e del ministero del tesoro , e gia questo chiude il discorso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sai neanche leggere la partita doppia, è meglio se stai zitto guarda.
      Questo chiude il discorso perchè hai detto una vaccata tale che non vale neanche la pena rispondere

      Elimina